Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del nostro sito con i nostri social media, pubblicità e analytics partner. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA


  speciali concorsiconcorsi 2020 speciale concorso straordinario speciale procedurabilitanteconcorso ordinario infanzia primariaspeciale aggiornamentogr

In questo articolo vedremo come saranno conferite le supplenze per posto di sostegno sulla base delle nuove graduatorie provinciali e di quelle d'istituto. A tal riguardo occorre distinguere tra le supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche (31 agosto o 30 giugno) e quelle brevi

supplenze sostegno

SUPPLENZE PER POSTI DI SOSTEGNO (ANNUALI O FINO AL TERMINE DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE)
Ai fini del conferimento delle supplenze su posti di sostegno, sono prioritariamente scorsi gli elenchi aggiuntivi alle GAE (dove sono presenti i docenti specializzati su sostegno inseriti nelle GAE), divisi per grado, con le seguenti specificazioni:

a) per gli elenchi di sostegno per la scuola dell’infanzia e primaria, gli aspiranti sono inclusi con la medesima posizione di fascia e correlato punteggio con cui risultano inclusi nella corrispettiva GAE;

b) per gli elenchi di sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, gli aspiranti sono inclusi in base alla migliore collocazione di fascia con cui figurano in una qualsiasi GAE di scuola secondaria del relativo grado e col corrispondente punteggio.

GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE (GPS)
In caso di incapienza degli elenchi aggiuntivi alle GAE, si procede allo scorrimento delle Graduatorie provinciali di prima e poi di seconda fascia per il sostegno per il relativo grado:

  1. Nella prima fascia potranno inserirsi i docenti specializzati (indipendentemente se abilitati o meno su materia).
  2. Nella seconda fascia potranno inserirsi i docenti non specializzati ma che abbiano 3 anni di servizio su posto di sostegno (fermo restando il possesso del titolo di studio o di abilitazione richiesto per l'accesso alle graduatorie provinciali.

In caso di ulteriore incapienza, si procede all'individuazione dell’aspirante privo di titolo di specializzazione, attraverso lo scorrimento delle GAE e, in subordine, delle GPS del grado relativo, sulla base della migliore collocazione di fascia col relativo miglior punteggio.

ORDINE DI CONVOCAZIONE
Volendo quindi riassumere l'ordine di convocazione per le supplenze annuali per posto di sostegno si procedere con il seguente ordine di priorità:

  1. Docenti specializzati inseriti negli elenchi aggiuntivi alle GAE
  2. Docenti specializzati inseriti nelle Graduatorie provinciali (GPS) di I fascia per posto di sostegno
  3. MAD docenti specializzati
  4. Docenti non specializzati ma con 3 anni di servizio su posto di sostegno inseriti nelle Graduatorie provinciali (GPS) di II fascia per posto di sostegno 
  5. Docenti non specializzati presenti nelle GAE (per la scuola secondaria si incroceranno le relative graduatorie)
  6. Docenti non specializzati inseriti nella I fascia delle graduatorie provinciali (docenti non specializzati ma abilitati su materia inseriti nella I fascia delle graduatorie provinciali. Per la scuola secondaria si incroceranno quindi le graduatorie delle varie classi di concorso).
  7. Docenti non specializzati inseriti nella II fascia delle graduatorie provinciali (docenti non specializzati e non abilitati su materia inseriti nella Ii fascia delle graduatorie provinciali. Per la scuola secondaria si incroceranno quindi le graduatorie delle varie classi di concorso).

In merito al punto 3, l'Ordinanza Ministeriale prevede che nelle more della costituzione degli elenchi aggiuntivi (che si costituiranno dopo il 1° Luglio 2021) il titolo di specializzazione sul sostegno è titolo di precedenza assoluta per l’attribuzione delle supplenze su posto di sostegno per il relativo grado.
Ciò anche in coerenza rispetto a quanto previsto dall'a
rt. 2 comma 2 del DM 3 giugno 2015 n. 326 prevede, infatti, che:

in subordine rispetto allo scorrimento degli aspiranti collocati nelle graduatorie di istituto in possesso del titolo di specializzazione, il possesso del titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità rappresenta titolo prioritario nella scelta dei supplenti per i relativi incarichi attraverso messa a disposizione".

 

SUPPLENZE BREVI
Per il conferimento delle supplenze brevi su posto di sostegno, si attingerà dalle graduatorie d'istituto e si procederà nel seguente ordine alla convocazione:

a) degli aspiranti con titolo di specializzazione sullo specifico grado collocati negli elenchi aggiuntivi della prima fascia delle graduatorie di istituto;

b) degli aspiranti collocati nella seconda fascia delle specifiche graduatorie di istituto per i posti di sostegno;

c) degli aspiranti collocati nella terza fascia delle specifiche graduatorie di istituto per i posti di sostegno; 

d) degli aspiranti collocati negli elenchi aggiuntivi di prima fascia o nelle specifiche graduatorie di istituto di seconda e terza fascia per i posti di sostegno delle scuole viciniori, sino all'intera provincia, secondo l’ordine di cui alle lettere a), b) e c);

e) degli aspiranti collocati nelle graduatorie di istituto di prima, seconda e terza fascia sulla base della migliore collocazione di fascia col relativo miglior punteggio.

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

concorso a cattedra 2019

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1