fbpx
HomeSupplenzeCOI, COE stesso comune, COE comune diverso, spezzoni: come si compila la...

COI, COE stesso comune, COE comune diverso, spezzoni: come si compila la domanda [Ulteriori Chiarimenti]

Dal 10 al 21 agosto è possibile presentare istanza per l’attribuzione delle nomine da GPS I fascia finalizzate alle assunzioni (procedura straordinaria prevista dall’art. 59 comma 4 del DL 73/2021) e al conferimento delle supplenze al 31 agosto e al 30 giugno.

Nella scuola secondaria di primo e secondo grado le cattedre possono distinguersi in:

  • Cattedre Orario Interne (COI). Si tratta di cattedre intere (18 ore) costituite all’interno della stessa istituzione scolastica fermo restando che, la stessa scuola potrebbe avere più plessi o sedi coordinate anche in comuni diversi che comunque afferiscono allo stesso istituto (identificato da un unico codice meccanografico generale). 
  • Cattedre Orario Esterne (COE) nello stesso comune. Anche in questo caso si tratta di cattedre intere (18 ore) costituite dall’Ufficio Scolastico Provinciale nella fase di predisposizione degli organici, accorpando spezzoni presenti in scuole diverse. L’accorpamento è avvenuto tramite spezzoni di due\tre scuole che hanno la sede principale nello stesso comune.
  • Cattedre Orario Esterne (COE) in comuni diversi. Anche in questo caso si tratta di cattedre intere (18 ore) costituite dall’Ufficio Scolastico Provinciale nella fase di predisposizione degli organici, accorpando spezzoni presenti in scuole diverse, ma l’accorpamento è avvenuto tramite spezzoni di due\tre scuole che hanno in comuni diversi.

Pertanto, le COI sono cattedre formate da una sola scuola (quindi con un unico Dirigente scolastico, un’unica organizzazione, un unico organico) a prescindere dal fatto che la scuola abbia poi due o più plessi\sedi). Le COE sono invece cattedre composte su più scuole, evidentemente con un proprio organico e una propria autonomia e organizzazione. 

Le COI e COE (nello stesso o diverso comune) possono essere cattedre al 31 agosto (annuali) oppure al 30 giugno (fino al termine delle attività didattiche).

Nella piattaforma ministeriale con la quale si manifesta la disponibilità al conferimento delle supplenze, è possibile esprimere disponibilità per l’accettazione delle COE (Cattedre esterne). Al contrario, la disponibilità per le COI è implicita ed automatica.

In altri termini, per ciascuna preferenza espressa, il sistema analizza di default le COI mentre se si vuole che vengano analizzate anche le COE, in considerazione del fatto che le COE comportano un maggiore disagio organizzativo per il docente, è necessario manifestare esplicitamente la propria disponibilità, distinguendo eventualmente fra COE composte nello stesso comune e COE composte in comuni diversi.

Per ciascuna preferenza espressa (riga) il sistema analizzerà le suddette cattedre secondo un ordinamento fisso: prima cattedra interna, poi COE stesso comune infine COE comune differente, negli ultimi due casi solo se si manifesta la relativa disponibilità flaggando le opzioni. Non è possibile invece dare priorità alle COE rispetto alle COI.

SPEZZONI
Cosa diversa dalle COE sono gli spezzoni, cioè frazioni di ore che non compongono delle cattedre intere. In questo caso non si tratta di vere e proprie cattedre costituite dagli ambiti territoriali in sede di predisposizione degli organici, ma si tratta di spezzoni che sono residuati nella fase di predisposizione delle cattedre (non sono cioè stati utilizzati per costituire delle COE).

Nelle operazioni per il conferimento delle supplenze, i docenti possono esprimere la loro disponibilità ad accettare spezzoni, indicando il numero di ore minimo e massimo che sono disposti ad accettare (in ogni caso non inferiore a 7 ore e fino a un massimo di 17 nella scuola secondaria, 23 nella scuola primaria e 24 nella scuola dell’infanzia).

Chi esprime la disponibilità ad accettare spezzoni potrà poi eventualmente indicare anche la disponibilità a un eventuale completamento con altro\i spezzoni nello stesso insegnamento o anche in altri insegnamenti.

Gli spezzoni hanno sempre una durata fino al 30 giugno. Pertanto, chi intende dare disponibilità solo per gli spezzoni non dovrà anche flaggare l’opzione 30 giugno, in quanto la durata è implicita nella natura degli spezzoni

 

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI