fbpx
giovedì, Luglio 25, 2024
HomeSostegno e inclusioneTFA Sostegno IX Ciclo: entro il 22 gennaio 2024 gli atenei possono...

TFA Sostegno IX Ciclo: entro il 22 gennaio 2024 gli atenei possono comunicare il proprio potenziale formativo

Con la nota n. 10584 dell’11 dicembre 2023 il MUR (Ministero dell’Università e della Ricerca) ha dato avvio alle procedure propedeutiche per l’avvio dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno (c.d. TFA IX Ciclo).

Il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) con la nota n. 5882 del 15 giugno 2021, ha autorizzato per il triennio 2021/2024, complessivamente 90.000 posti.

Le università interessate ad attivare i corsi possono procedere all’inserimento nell’apposito link della banca dati RAD-SUA CdS, delle proposte di attivazione dei corsi, indicando il massimo potenziale formativo distinto per ogni ordine e grado di istituzione scolastica.

In considerazione del numero di idonei risultanti dall’XIII ciclo del TFA, occorre far presente che, nell’elaborazione del piano di offerta formativa, ogni ateneo dovrà tener conto di eventuali idonei che, potranno essere ammessi in sovrannumero presso le stesse sedi in cui hanno sostenuto le prove; questo salvo motivata deroga che sarà gestita direttamente tra le istituzioni accademiche interessate. 

A riguardo, al fine di garantire una corretta attribuzione dei posti che risulti corrispondente alla reale capacità formativa, sia in termini di requisiti di docenza che di risorse strutturali, è pertanto necessario indicare il massimo potenziale formativo.

Per l’inserimento delle proposte di attivazione, la Banca Dati sarà disponibile dal 14 dicembre 2023 fino al 22 gennaio 2024.

VEDI LA NOTA

nota-10584-11-dicembre-2023-percorsi-specializzazione-sostegno-indicazioni-operative

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI