fbpx
giovedì, Febbraio 9, 2023
HomeSostegno e inclusioneSostegno: TFA VIII ciclo e riserva di posti per chi ha maturato...

Sostegno: TFA VIII ciclo e riserva di posti per chi ha maturato 3 anni di servizio negli ultimi 5 anni. Le risposte del Ministro Bernini

Ieri, giovedì 15 dicembre, si è svolto in Aula il question time. Hanno risposto alle interrogazioni a risposta immediata, ai sensi dell’articolo 151-bis del Regolamento, i Ministri delle imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, e dell’università, Anna Maria Bernini.

Di particolare importanza la risposta del Ministro dell’Università e della Ricerca (MUR) Anna Maria Bernini all’interrogazione presentata dal Sen. Giuseppe De Cristofaro (Gruppo Misto-AVS) con la quale si chiedeva tra l’altro conto della problematica relativa ai docenti alla carenza di docenti specializzati con la conseguenza che ogni anno migliaia di studenti con disabilità sono costretti a cambiare docente, a dispetto di qualunque continuità didattica. 

Nella richiesta il Sen. De Cristofaro chiedeva anche in merito alla possibilità di prevedere – vista l’emergenza – una riserva, all’interno dei corsi per il conseguimento delle specializzazioni per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità, ai precari che lavorano da più di tre anni sui predetti posti per favorire un piano per assorbire in organico di diritto le cattedre di sostegno autorizzate in deroga.

Sul punto si ricorda che la Legge 79/2022 ha previsto proprio una norma transitoria che consente l’accesso diretto al percorso a coloro che hanno 3 anni di insegnamento su posto di sostegno (negli ultimi 5 anni) che siano in possesso anche di abilitazione all’insegnamento. Sul punto si veda questo articolo. 

Il Ministro Bernini, pur sottolineando che la carenza di personale docente di scuola dell’infanzia, primaria e di docenti sui posti di sostegno non è di competenza del Ministero dell’università e della ricerca, ha confermato che verrà avviato a breve un lavoro di istruttoria con il Ministero dell’istruzione e del merito.

In particolareà si lavorerà a un duplice fine:

  • Garantire l’attivazione delle procedure di specializzazione sul sostegno per l’anno accademico 2022/2023
  • Attuare la norma transitoria relativa alla riserva di posti per l’accesso ai percorsi di specializzazione sulle attività di sostegno agli alunni con disabilità, assicurando una corsia preferenziale a quei docenti assunti sia a tempo indeterminato sia a tempo determinato che abbiano maturato tre anni di servizio negli ultimi cinque anni.

Sottolineamo come sull’ultimo punto sarà fondamentale chiarire se, oltre al possesso delle tre annualità di servizio (negli ultimi 5 anni), è necessario anche il requisito dell’abilitazione all’insegnamento. Infatti il dettato letterare della norma sembra richiedere congiuntamente tanto i 3 anni di servizio tanto l’abilitazione all’insegnamento. 

Se così fosse però, la portata della misura transitoria sarebbe di fatto limitata alla sola scuola dell’infanzia e primaria dove gli insegnanti per definizione sono tutti abilitati (la laurea in SFP e il diploma magistrale ante 2001/2002 sono titoli abilitanti). Al contrario, la portata per la scuola secondaria sarebbe davvero limitata, considerando tra l’altro che negli ultimi anni chi ha già maturato 3 annualità di servizio specifico su posto di sostegno ha potuto già beneficiare dell’esonero dalla prova preselettiva. 

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI