fbpx
sabato, Aprile 20, 2024
HomeSostegno e inclusioneSostegno: disposizioni correttive al Decreto che disciplina la redazione del PEI. Ecco...

Sostegno: disposizioni correttive al Decreto che disciplina la redazione del PEI. Ecco le novità.

É stato pubblicato sul sito del Ministero dell’Istruzione e del Merito, il Decreto 153 del 1 agosto 2023 concernente Disposizioni correttive al decreto interministeriale 29 dicembre 2020, n. 182, recante: «Adozione del modello nazionale di piano educativo individualizzato e delle correlate linee guida, nonché modalità di assegnazione delle misure di sostegno agli alunni con disabilità, ai sensi dell’articolo 7, comma 2-ter del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 66».

Il decreto correttivo tiene conto del parere dell’Osservatorio permanente per l’inclusione scolastica di cui espresso nella seduta del 19 settembre 2022, sulle modifiche e integrazioni da apportare al D.I. 182/2020, ai modelli di PEI ed alle Linee guida allegate.

Le principali novità riguardano:

  • La possibilità di tenere a riferimento nella redazione del PEI della diagnosi funzionale e del profilo dinamico funzionale, ove predisposto, nel caso in cui non sia stato redatto il Profilo di funzionamento.
  • Viene specificato che per gli alunni con disabilità che frequentano le scuole secondarie di secondo grado non è previsto l’esonero dall’insegnamento di una o più discipline presenti nel piano di studi.
  • L’eliminazione, dalle Linee guida allegate al decreto interministeriale n. 182/2020, della previsione della mancata richiesta da parte delle famiglie del progetto individuale.
  • Per gli alunni con disabilità che seguono percorsi didattici differenziati nelle scuole secondarie di secondo grado è ammessa, su richiesta delle famiglie o di chi esercita la responsabilità genitoriale, la possibilità di rientrare in un percorso didattico personalizzato con verifiche equipollenti alle seguenti condizioni:
    1. superamento di prove integrative, relative alle discipline e ai rispettivi anni di corso durante i quali è stato seguito un percorso differenziato, nel caso di parere contrario del consiglio di classe con decisione assunta a maggioranza;
    2. senza il previo superamento di prove integrative, nel caso di parere favorevole del consiglio di classe con decisione assunta a maggioranza
  • Viene specificato che i “Domini” richiamati nelle Linee guida per la redazione della certificazione di disabilità in età evolutiva ai fini dell’inclusione scolastica e del profilo di funzionamento, adottate con decreto interministeriale del 14 settembre 2022, già indicati nella legge n. 104 del 1992, corrispondono alle “Dimensioni” di cui all’art. 8 comma 2 del decreto.
  • Viene chiarito che la riduzione dell’orario scolastico può essere fatta solo «per eccezionali e documentate esigenze sanitarie su richiesta della famiglia e degli specialisti sanitari, in accordo con la scuola, indicando le motivazioni.
  • Specifica che la valutazione degli alunni della scuola primaria è espressa attraverso giudizi descrittivi.

VEDI IL DECRETO 182 DEL 2020

VEDI IL DECRETO CORRETTIVO
VEDI ALLEGATI AL DECRETO CORRETTIVO

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI