fbpx
mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeSostegno e inclusioneMovimento Nazionale Docenti di Sostegno: settimana cruciale per l'esame degli emendamenti al...

Movimento Nazionale Docenti di Sostegno: settimana cruciale per l’esame degli emendamenti al decreto sostegni BIS

Si entra nel vivo di una settimana cruciale per l’esame degli emendamenti segnalati al decreto sostegni bis, tra questi vogliamo illustrare brevemente gli emendamenti ammissibili e segnalati che riguardano gli specializzati sul sostegno.
  • Emendamento Tasso 59.11. (Misto) e Emendamento Fioramonti e altri 59.12 (Misto) che prevedono rimozione requisito triennale di servizio per assunzioni da prima fascia GPS e prova orale di tipo didattico metodologica come già previsto nell’attuale art. 59 del decreto sostegni bis;
  • Emendamento 59.35 Testamento e altri (gruppo L’alternativa c’è) rimozione vincolo triennale di servizio per assunzioni da prima fascia GPS con applicazione meccanismo volontario della call veloce su altra provincia;
  • Emendamento 59.58 Di Giorgi e altri (Pd): prevede requisito di un anno di servizio per l’assunzione da prima fascia GPS, previo superamento anno di prova e prova disciplinare finale;
  • Emendamento 59.91 Casa e altri ( M5S) prevede per l’a.s. 2021/22, contratti assegnati ai docenti specializzati iscritti in prima fascia gps senza requisito di servizio, con costituzione di una graduatoria regionale ove si possono iscrivere i docenti specializzati sul sostegno entro il 31/07/2021, da cui attingere per l’assunzione residuale su posti vacanti e disponibili previo superamento anno di prova e specifica prova orale.
Dall’analisi di tali emendamenti segnalati da diversi gruppi politici e dalle interlocuzioni avute con alcuni esponenti politici, emerge la volontà comune di rimuovere il requisito del servizio per le assunzioni da prima fascia Gps, (crediamo per il percorso selettivo già affrontato dagli specializzati), ovviamente ci sono alcune differenze tra i vari emendamenti, ma auspichiamo che in Commissione Bilancio prevalga più che lo specifico interesse di partito, quello comune di riconoscimento del percorso affrontato dagli specializzati sul sostegno e l’esigenza di assicurare continuità didattica agli alunni con disabilità.

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI