fbpx
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeSindacati e AssociazioniPNRR: ANIEF chiede la proroga dei contratti e l'eliminazione dei vincoli per...

PNRR: ANIEF chiede la proroga dei contratti e l’eliminazione dei vincoli per la mobilità

Nella giornata di ieri ha avuto avvio il tavolo tecnico permanente tra l’Unità di Missione guidata dalla dott.ssa Montesarchio e le organizzazioni sindacali del comparto istruzione e ricerca

Nell’avviare i lavori l’Amministrazione ha rappresentato che dal 4 marzo inizieranno gli audit da parte della Commissione Europea, i prossimi incontri avranno un ordine del giorno dettagliato per dare risposte concrete alle scuole. La delegazione Anief composta da Daniela Rosano e Alberico Sorrentino ha sottoposto all’attenzione dell’Unità di missione diverse problematiche che stanno rallentando l’attuazione dei progetti PNRR e in specie: il mancato pagamento del personale Assistente Amministrativo e Tecnico contrattualizzato a novembre 2023.

Resta ancora sul tavolo la questione dirimente della mancata proroga di questo personale per tutta la durata del PNRR o almeno fino al 30 giugno come più volte chiesto da Anief anche mediante interventi parlamentari. Sono poche, infatti, le scuole che hanno attivato tali contratti imputando la relativa spesa sulle risorse del Pnrr ma restano numerosi i nodi da sciogliere: quali tabelle utilizzare per il calcolo, per individuare le quote orarie? Nel caso di malattia come è trattato questo personale, dovendo “rendicontare le attività effettivamente svolte?” Occorre chiarire dunque tutto il trattamento contrattuale di questo personale (ferie, permessi, etc.). Tempi di erogazione delle risorse alle scuole che hanno già caricato in piattaforma i giustificativi al fine di saldare entro la scadenza le fatture accettate. Le scuole non possono anticipare di cassa somme ingenti. Al contempo occorre semplificare le procedure di rendicontazioni onde non aggravare il lavoro delle segreterie. È necessario ricordare che i Compensi aggiuntivi discendenti dal PNRR sono materia di contrattazione d’Istituto e devono essere presenti nelle informative.

Sul DM 66 scuole si segnala che le scuole hanno difficoltà ad organizzare l’attività formativa a causa del numero esiguo di personale che potrebbe seguire il corso. Il vincolo di almeno 15 corsisti (per i percorsi di formazione) che conseguano l’attestato finale per i percorsi di formazione sulla transizione digitale è oggettivamente sproporzionato anche per gli istituti scolastici più grandi ove si consideri che l’attività formativa di cui stiamo parlando è rivolta principalmente al personale amministrativo. Occorre specificare cosa accade ai progetti avviati in caso di dimensionamento a partire dal primo settembre 2024.

In merito agli incarichi aggiuntivi autorizzati ai Dirigenti scolastici dagli Uffici scolastici Regionali si richiede uniformità sull’intero territorio nazionale con specifico riferimento al versamento di una parte dei compensi sul Fondo regionale.  Alcuni USR, infatti, chiedono il versamento del 20%, altri ancora non hanno preso alcuna posizione nel merito. È necessaria, dunque, una nota chiarificatrice per evitare la confusione da parte delle scuole.

La dottoressa Montesarchio ha precisato che il tavolo tecnico va allargato ai Dipartimenti per le tematiche di competenze degli stessi.

Nel merito dei quesiti sollevati, in sintesi le risposte dell’Amministrazione:

CONTRATTAZIONE D’ISTITUTO
É necessario il coinvolgimento del dipartimento istruzione, le scuole devono osservare le regole contrattuali, pertanto è chiaro che questi compensi sono materia di Contrattazione.

COMPENSI AI DIRIENTI SCOLASTCI:
La questione non deriva dai fondi Europei. La norma specifica del Regolamento PNRR non riprende quanto previsto per i fondi PON FSE e FESR. È previsto il rimborso al beneficiario finale, non esiste un vincolo specifico nel Regolamento PNRR. Restano pertanto in vigore le norme nazionali, l’Unità di Missione ha chiesto al Dipartimento competente di adottare delle procedure uniformi sia per quanto riguarda le procedure di autorizzazioni a svolgere gli incarichi aggiuntivi sia la tematica del versamento al fondo regionale.

PERSONALE ATA
Proroghe: il DL PNRR passerà in Consiglio dei Ministri in settimana. Alle scuole sarà comunicato l’importo complessivo a disponibile (del 10%) per la contrattualizzazione del personale Assistente Amministrativo e tecnico. La norma interverrà esclusivamente sulle modalità di contrattualizzazione di questo personale, ferme la percentuale disponibile per ciascuna scuola sempre nell’ambito del 10% dei progetti 1.4 – 2.1 – 3.1.

FORMAZIONE
L’unità di missione è obbligata a raggiungere determinati target. La partita relativa alla retribuzione del personale che si forma appartiene ad un tavolo politico in corso con il Gabinetto del Ministro

RENDICONTAZIONE QUOTE
Prima di poter procedere all’erogazione delle risorse alle scuole, l’unità di missione procede a dei controlli sulle rendicontazioni. È aperto un canale diretto con il Mef.

DIMENSIONAMENTO
Sarà prevista una specifica funzione sulla piattaforma futura per quelle scuole che saranno oggetto di dimensionamento.

SCADENZA DEL PRIMO MARZO PER IL DM 65
L’impegno è quello di far partire entro l’anno scolastico il percorso sul multilinguismo. Nella giornata di domani saranno trasmessi alle scuole che erano in attesa gli accordi di concessione oltre ad un Kit di istruzioni per la selezione del personale e le procedure per gli affidamenti.

L’avviso di selezione interna in caso di affidamento ad operatore economico non è obbligatorio

DM 66
I laboratori di formazione sul campo possono essere attivati anche solo per il personale di segreteria (5 unità).

Anief ha chiesto ancora una volta la necessità di trovare le risorse necessarie per prorogare tutto il Personale PNRR almeno fino al 30 giugno 2024.

Altri argomenti sul quale il Sindacato guidato da Marcello Pacifico, suo presidente nazionale, alza la voce è quello relativo all’eliminazione di qualsiasi vincolo per la mobilità del personale e di invertire la tendenza sul dimensionamento scolastico in atto.

VEDI IL SITO ANIEF

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI