fbpx
HomeSindacatiGestione dei contagi a scuola: novità in vista, quarantena solo con almeno...

Gestione dei contagi a scuola: novità in vista, quarantena solo con almeno 3 positivi. CISL Scuola chiede incontro urgente

Secondo quanto si apprende dal quotidiano la Repubblica, sarebbero in procinto di cambiare le regole anti Covid per gestire i contagi a scuola. 
L’ultima bozza su cui si sarebbe trovato l’accordo fra tutte le parti coinvolte (Istituto superiore di sanità, Regioni e ministeri alla Salute e all’Istruzione) prevederebbe la misura della quarantena solo nel caso di almeno 3 positivi in classe. Niente quarantena invece se in classe vi è un solo alunno positivo.

Cosa succede con un solo caso
I compagni dello studente (o del docente) positivo devono fare il “tampone 0”, cioè prima possibile (la Asl deve somministrarlo rapidamente). Rientrano subito in classe se il risultato è negativo. Dopo, altri cinque fanno l’altro test. Per i docenti che hanno svolto attività in presenza nella classe dell’alunno positivo (o che hanno svolto attività in compresenza con il collega positivo) le cose cambiano. Se sono vaccinati fanno il test e restano a scuola, se non lo sono vanno in quarantena per 10 giorni anche se il primo test è negativo. Rientrano se il nuovo tampone dà il via libera. Per le altre classi non sono previsti provvedimenti, salvo disposizioni diverse della Asl.

Due casi: conta se si è vaccinati
Gli alunni vaccinati o negativizzati negli ultimi 6 mesi proseguono la sorveglianza con i due test, a zero e cinque giorni. Quelli non vaccinati invece vanno in quarantena 10 giorni anche se negativi al primo esame. Per i docenti si procede allo stesso modo (come già succedeva per un solo caso). Ovviamente alle elementari e in prima media, cioè le scuole frequentate dagli under 12 che non possono essere vaccinati, vanno tutti a casa 10 giorni.

Con tre casi si torna in Dad
Nel caso di almeno 3 casi positivi, tutti gli alunni e docenti che hanno svolto attività in presenza, dopo aver fatto il primo tampone, anche se negativo, vanno in quarantena. L’isolamento dura 7 giorni per i vaccinati e 10 per i non vaccinati.

La CISL Scuola, in relazione a tali annunciate novità, ha inviato al Capo Dipartimento Risorse del Ministero dell’Istruzione la richiesta di una convocazione urgente del Tavolo Permanente nazionale previsto dal Protocollo per lo svolgimento in sicurezza della attività scolastiche in presenza.

Nella lettera si sottolinea l’importanza di un costante confronto con le parti sociali su questioni che riguardano la sicurezza in ambiente lavorativo, nell’ottica che ha fin qui presieduto alla sottoscrizione di protocolli condivisi per lo svolgimento in sicurezza delle attività scolastiche in presenza, anche ai fini di un pieno e responsabile coinvolgimento del personale come supporto alla miglior efficacia nell’applicazione delle misure adottate.

LA RICHIESTA DI CONVOCAZIONE

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI