fbpx
domenica, Maggio 19, 2024
HomeProgetti e bandi per le scuoleProgetto “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti” promosso dal...

Progetto “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti” promosso dal MIM e l’UNICEF per l’a.s. 2023/2024.

Si informano le SS.LL. che anche per l’a.s. 2023/2024 il Ministero dell’istruzione e del merito e l’UNICEF Italia promuovono il Progetto “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”.

L’obiettivo del progetto è di favorire la conoscenza e l’attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel contesto educativo e contribuire a realizzare esperienze educative significative in ambienti di apprendimento che tutelino la salute, la non discriminazione e il diritto ad un’educazione di qualità per tutte e tutti.

Il Progetto accoglie, inoltre, le indicazioni contenute nelle Linee guida per l’insegnamento dell’Educazione Civica, che strutturano un approccio trasversale agli insegnamenti disciplinari, coerente con i principi sanciti dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e gli Obiettivi dell’Agenda 2030.

Con il Progetto “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti” le Scuole sottoscrivono un Protocollo Attuativo che le accompagna nel percorso di identificazione delle aree educative maggiormente da implementare e nella progettazione di azioni che tutelino i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza dentro e fuori la scuola.

Per lo svolgimento del progetto è a disposizione delle Scuole la Proposta Educativa di UNICEF per l’a.s. 2023-2024 dedicata alle quattro aree prioritarie per l’infanzia e l’adolescenza: Salute Mentale e Benessere Psicosociale, Istruzione di qualità, Non Discriminazione e Sostenibilità Ambientale. Le scuole hanno a disposizione una ricca varietà di proposte educative dedicate a varie tematiche, quali la sostenibilità, l’Educazione civica, il contrasto a bullismo a cyberbullismo che, attraverso laboratori, video e altro materiale, permettono l’elaborazione di esperienza didattiche significative.

Link per accedere alla proposta 2023-2024: Proposta educativa | UNICEF Italia Indicazioni operative

Per aderire al Progetto “Scuola Amica” le scuole dovranno formalizzare la loro adesione compilando l’apposito form on-line al seguente link https://www.unicef.it/iscrizione-scuola-amicaministero entro e non oltre il 20 ottobre 2023.

In allegato alla presente comunicazione si allega il Protocollo Attuativo 2023/2024 che riporta tutte le indicazioni operative da realizzare in seguito all’adesione.

Il Progetto “Scuola Amica” prevede la convocazione di un incontro da parte della Commissione Provinciale (composta dai rappresentanti dell’Ambito territoriale, del Comitato UNICEF locale e della Consulta degli Studenti) nel corso del quale verrà presentato il Progetto e saranno fornite le indicazioni operative e i successivi appuntamenti da prevedere nel corso dell’anno scolastico.

A conclusione dell’anno scolastico, nel mese di maggio 2024, le Istituzioni scolastiche che hanno partecipato al Progetto dovranno consegnare alle rispettive Commissioni Provinciali (secondo modalità da definire a livello territoriale) il lavoro realizzato predisponendo: il Protocollo Attuativo, la Relazione finale (utilizzando lo Schema delle buone pratiche) e gli eventuali prodotti realizzati.

Le Commissioni Provinciali valuteranno il percorso realizzato ai fini del riconoscimento di Scuola Amica. Entro il mese di giugno 2024 le suddette Commissioni dovranno inviare ai referenti territoriali del MIM e dell’UNICEF l’elenco delle scuole che hanno ottenuto il riconoscimento.

Referente MIM: dr.ssa Maria Costanza Cipullo, Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico – Ufficio III – tel. 06.58492973 – 06.58492792 mariacostanza.cipullo@posta.istruzione.it

Referente UNICEF: dr.ssa Daunia De Luca Ufficio Scuola e Università del Comitato Italiano per l’UNICEF – Fondazione Onlus – tel. 06.47809297 – scuola@unicef.it

In considerazione dell’alto valore dell’iniziativa, le SS.LL. sono invitate ad assicurare la più ampia e tempestiva diffusione presso le istituzioni scolastiche operanti nei rispettivi territori.

Si ringrazia per la consueta e sempre proficua collaborazione.

VEDI LA NOTA

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI