fbpx
mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomePersonale EducativoImmissioni in ruolo del personale educativo: la CISL Scuola chiede di autorizzare...

Immissioni in ruolo del personale educativo: la CISL Scuola chiede di autorizzare compensazioni tra province

Si è svolto venerdì 16 dicembre l’incontro tra i rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e quelli delle organizzazioni sindacali per l’informativa relativa alla prova conclusiva per i neoassunti da GPS I fascia.

In calce all’incontro la CISL Scuola ha poi sottoposto all’attenzione del Ministero la problematica relativa alle immissioni in ruolo del personale educativo. Infatti, a fronte di un contingente di immissioni in ruolo autorizzate per l’anno scolastico 2022/2023 pari a 60 posti, dai dati forniti dal Ministero risultano essere state effettuate solamente 45 nomine. 

Come rileva il sindacato, ciò probabilmente è dovuto al fatto che in alcune province mancano aspiranti presenti nelle graduatorie utili per le immissioni in ruolo, in particolare le GAE.

La CISL Scuola ha pertanto chiesto all’Amministrazione di attivarsi segnalando agli USR interessati la possibilità di compensazione tra province per non disperdere le opportunità di assumere in un settore già fortemente penalizzato in materia di reclutamento.

Al riguardo, l’Amministrazione si è riservata un’attenta valutazione.

VEDI IL REPORT CISL SCUOLA
VEDI IL PROSPETTO DELLE ASSUNZIONI

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI