fbpx
HomePersonale ATATERZA FASCIA PERSONALE ATA - FAQ COMPILAZIONE DOMANDE CISL SCUOLA

TERZA FASCIA PERSONALE ATA – FAQ COMPILAZIONE DOMANDE CISL SCUOLA

Faq da 1 a 26 – 23.3.2021

Scarica pdf

1) I ragazzi che abbiano conseguito l’attestato di conclusione del corso di studi di scuola secondaria di II grado, con certificazione di disabilità, possono produrre domanda per il personale ATA?
Il disabile che ha seguito un percorso “differenziato”, che non abbia svolto durante l’esame una o più prove o che non abbia partecipato all’esame, non consegue un diploma bensì un attestato che certifica le competenze. L’attestato non è equiparato al diploma.

2) Il servizio svolto come docente, seppure senza titolo, si può inserire come servizio prestato nelle istituzioni scolastiche?
Sì, può essere inserito

3) Il servizio prestato nel profilo di appartenenza può essere inserito se nel decreto di rescissione del contratto c’è la dicitura “servizio prestato non di diritto”?
No, ai sensi dell’art 6 comma 15 del decreto n. 50 del 03/03/2021 sull’aggiornamento delle graduatorie.

4) Per nuovi inserimenti i servizi prestati non compaiono. Come devo procedere?
I servizi non importati in modo automatico dal sistema devono essere dichiarati e inseriti dall’aspirante.

5) Nell’elenco a discesa per l’indicazione delle province mancano le province autonome
Abbiamo segnalato il problema al Ministero che ha assicurato un immediato intervento risolutivo

6) È possibile, nella scelta delle scuole, visualizzare tutte le scuole della provincia senza dover inserire il filtro del Comune?
No, il campo Comune è contrassegnato da un asterisco, pertanto è campo obbligatorio.

7) Il servizio pagato da cooperative è valido anche se il personale lavora presso scuole paritarie comunali o private?
No. Il servizio è valido se prestato alle dirette dipendenze di:

  1. scuole dell’infanzia statali, delle Regioni Sicilia e Val d’Aosta, delle province autonome di Trento e Bolzano
  2. scuole primarie statali
  3. scuole di istruzione secondaria o artistica statali, nelle istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero, nelle istituzioni convittuali.

Il punteggio è ridotto alla metà se il servizio è prestato alle dirette dipendenze di:

  1. scuole dell’infanzia non statali autorizzate
  2. scuole primarie non statali parificate, sussidiate o sussidiarie
  3. scuole di istruzione secondaria o artistica non statali pareggiate, legalmente riconosciute e convenzionate
  4. scuole non statali paritarie
  5. alle dirette dipendenze di Amministrazioni statali ed Enti locali.

8) Ho inserito il servizio militare ma non riesco a reperire il numero Atto. È un campo obbligatorio?
No, non viene richiesto il numero dell’atto.

9) Non riesco a inserire il servizio militare, come devo fare? A quale voce devo fare riferimento?
Il servizio militare va inserito nella sezione “Titoli di servizio”. Il servizio militare e/o civile va codificato nel modo seguente:

  • se prestato in costanza di nomina, va attribuito al profilo su cui è stato prestato il servizio;
  • se prestato NON in costanza di impiego va attribuito ad “Altro profilo” e come tipologia di servizio “Altra Amministrazione statale“.

10) Contestualmente alla III fascia si aggiornano le sedi della seconda?
No, l’area per la scelta delle scuole della II fascia ATA verrà aperta successivamente.

11) La scelta delle sedi è successiva o va fatta entro il 22 aprile?
La scelta delle sedi avviene contestualmente alla compilazione e all’inoltro della domanda

12) Da dove recupero il codice personale? Da spid accedo nell’area personale e poi?
All’interno dell’Area personale di Istanze on line recupera il codice personale utilizzando la funzione “Funzioni di servizio” raggiungibile attraverso il seguente percorso:

  • https://www.istruzione.it/polis/Istanzeonline.htm
  • in alto a sinistra “Funzioni di servizio
  • dal menu a tendina: “Recupero codice personale“. Sarà richiesto il codice fiscale e la risposta alla “domanda chiave” dichiarata in fase di registrazione.

13) Come posso variare i dati anagrafici?
Dal sito istanze on line, “variazione dati anagrafici”

14) Nel caso in cui in sede di aggiornamento si dichiari un nuovo titolo informatico di valutazione superiore a quello precedentemente dichiarato, è necessario indicare nel campo note la sostituzione del precedente con il nuovo titolo?
Sì, occorre indicarlo come sostitutivo

15) I servizi nei progetti regionali sono quelli legati al salvaprecari?
Sono valutabili tutti i servizi prestati nelle scuole ivi compresi quelli di cui al DL 104/2013.

16) Come posso modificare i dati personali da sistema?
I dati relativi al recapito devono essere modificati su Istanze on line prima di procedere alla compilazione della domanda. La funzione che consente la modifica di tali dati è compresa nelle “funzioni di servizio/variazione dati di recapito

17) Posso cambiare la provincia inizialmente selezionata?
La modifica della provincia è possibile se non si è già compilata la sezione delle sedi esprimibili. Se invece si è compilata tale sezione, sarà necessario provvedere alla cancellazione della stessa. Il sistema, a questo proposito visualizzerà un apposito messaggio.

18) Affinché il servizio prestato in un profilo venga valutato anche negli altri eventualmente scelti, occorre reimpostarlo?
Il servizio va indicato una sola volta, specificando il profilo nel quale è stato prestato. Il sistema provvederà a riportarlo automaticamente sugli altri profili richiesti.

19) Ho in atto un contratto di lavoro con scadenza successiva a quella prevista per l’inoltro della domanda. Nella sezione servizi indico gli estremi del contratto attuale inserendo come scadenza quella del 22/04. Se la domanda viene inoltrata oggi, il sistema mi calcolerà il servizio fino alla scadenza della domanda?
Sì. Il servizio è calcolato fino alla data del 22/04

20) Sto compilando la domanda e nelle modalità di accesso tra cui scegliere trovo solo le lettere A, B, C, D, E.
Le modalità di accesso sono correlate all’azione che l’utente sta compiendo. Nel caso di nuovo inserimento le modalità di accesso sono quelle dalla A alla E. La lettera F è disponibile solo per chi sta procedendo alla conferma o all’aggiornamento.

21) I titoli già dichiarati sono stati caricati a sistema in maniera errata. Come mi devo comportare?
In sede di aggiornamento è possibile modificare le informazioni errate. Nel campo note occorre specificare gli errori riscontrati e le correzioni apportate.

22) Per ogni servizio importato dal sistema la schermata riporta Elenco periodi di retribuzione. È obbligatoria la compilazione di tale sezione?
No. La compilazione di tale sezione è necessaria solo nel caso in cui l’utente debba dichiarare periodi privi di retribuzione.

23) Un assistente tecnico già inserito in graduatoria può inserire una nuova area?
Si, l’assistente tecnico può aggiungere il nuovo titolo di studio in fase di aggiornamento.

24) Cosa accade a coloro che, pur avendo prestato servizio per la prima volta in questo triennio, non hanno avuto dalla scuola il decreto di convalida del punteggio? Se non si indica viene bloccato nel prosieguo dei successivi passaggi o è una compilazione che si può ignorare quando non si è in possesso del decreto?
Nel caso in cui non venga compilato la sezione “scuola che ha emesso l’atto”, il programma non blocca il sistema. Tale indicazione consente unicamente alla scuola che verificherà la nuova istanza di sapere se i precedenti punteggi storicizzati sono già stati oggetto di verifica e validazione.

25) Facendo delle prove su Istanze online abbiamo notato – relativamente al servizio prestato nell’a.s. 2020-21- che è possibile importare il servizio fino al 30/06 e permette anche l’inoltro della domanda. Invece nel caso in cui lo inseriamo manualmente, il sistema non permette l’inserimento e segnala che non è possibile immettere una data successiva a quella di scadenza della domanda. Come ci comportiamo? Nel caso in cui lo importiamo, lasciamo il 30/06 o lo modifichiamo indicando il 22 aprile? Nel caso di inserimento manuale, inseriamo il 22 aprile? E nel caso fosse una proroga dei termini?
Nel caso in cui il servizio sia importato da Sidi, vengono riportati gli estremi del contratto. Non è necessaria la modifica. Nel caso il servizio venga inserito manualmente il sistema non consente l’inserimento di una data successiva a quella di scadenza dell’istanza. In ogni caso il servizio sarà valutato fino al 22/04.

26) Nel precedente triennio ho presentato domanda come CS. Oggi mi inserisco anche come AA. Il servizio già dichiarato nel precedente triennio come CS, deve essere impostato anche per il profilo di AA?
No. Non occorre inserire servizi già presentati con la precedente domanda. Sarà il sistema a riportare tutto sul nuovo profilo.

Faq da 27 a 35 – 24.3.2021

Scarica il pdf

27) Nell’inserimento delle qualifiche regionali non fa andare avanti se non si inseriscono anche gli eventuali esami sostenuti. Possiamo compilare il campo anche solo con la dicitura esatta del corso?
Le note allegate alle tabelle di valutazione prevedono, al punto 6, che i diplomi o attestati relativi ai servizi meccanografici, per poter essere oggetto di valutazione, devono includere una o più discipline attinenti agli stessi servizi meccanografici. Se consiglia, quindi, l’indicazione di alcune delle discipline (oltre all’indicazione del titolo di studio).

28) Un diploma di Maturità istituto Alberghiero indirizzo Cucina conseguito nel 2019 può accedere al profilo Cuoco?
No. Serve il diploma di qualifica professionale.

29) Per i docenti, il servizio prestato nei Centri di Formazione Professionale (per l’assolvimento dell’obbligo scolastico) è valido per le GPS, se riconducibile a classi di concorso ordinamentali. Per il personale ATA non si dispone nulla: è possibile, quindi, valutare il servizio prestato in qualità di ATA nei suddetti centri?
Il servizio, per essere oggetto di valutazione, deve essere prestato alle dirette dipendenze di Amministrazioni Statali o di Enti Locali.

30) Il servizio presso le ASL è valutabile come servizio presso Pubblica Amministrazione?
Per Amministrazioni Statali si intendono le amministrazioni centrali di cui all’elenco pubblicato annualmente a cura dell’ISTAT nella Gazzetta Ufficiale, ai sensi dell’art. 1, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e successive modificazioni e integrazioni. Per enti locali, invece, si intendono, ai sensi dell’art. 2, comma 1 del D. Lgs 267 del 2000, i comuni, le province, le città metropolitane, le comunità montane, le comunità isolane e le unioni di comuni.

31) Il patentino HACCP può essere inserito per AA o CS?
No, non è titolo valutabile.

32) Come ci dobbiamo comportare in caso di servizi sovrapposti?
Se in un medesimo periodo di tempo, l’aspirante ha stipulato contratti diversi (per lo stesso profilo) può essere inserito solo uno dei vari contratti. Infatti, anche in caso di orario di servizio ridotto rispetto a quello ordinario, il punteggio spetta per intero. Se invece il caso prospettato riguarda 2 servizi solo parzialmente sovrapponibili (es. 1° contratto dal 10 gennaio 2021 al 31 gennaio 2021 (18 ore) e 2° contratto dal 20 gennaio al 28 febbraio) posso indicare il primo contratto attribuendo la scadenza al 19 gennaio e poi il secondo contratto (o viceversa). Eventualmente, nel campo note, vado a specificare la problematica.

33) Inserire il decreto di convalida del punteggio è obbligatorio?
No. L’indicazione degli estremi della convalida non è obbligatoria. Tale indicazione serve per comunicare alla segreteria della scuola che effettuerà la verifica che i punteggi storici (quelli già attribuiti in occasione del precedente triennio) sono già stati oggetto di verifica.

34) Il certificato ECDL Full Standard da me posseduto prevede una data di scadenza anteriore a quella di presentazione delle domande. Posso comunque utilizzarlo?
La scadenza del certificato è finalizzata alla volontà di garantire che le persone certificate continuino a possedere le conoscenze e le competenze richieste per la Certificazione. Non contrasta, a nostro giudizio, con la valutabilità del titolo.

35) Ai fini del riconoscimento della preferenza R, quali sono i figli considerati a carico?
Ai sensi dell’allegato A – Avvertenze alle tabelle di valutazione dei titoli per la III fascia ATA, punto J, i figli, anche se naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati sono considerati a carico se nell’anno 2020 non hanno posseduto redditi che nel loro insieme concorrono alla formazione di un reddito complessivo superiore a 4.000 euro, se di età inferiore a 24 anni. Per i figli di età superiore il limite di reddito è di 2.840,51 euro.

Faq da 36 a 48 – 26.3.2021

Scarica il pdf

36) Il sistema fa inoltrare le domande senza richiedere il codice personale?
Dal 25/03 il codice personale non è più richiesto.

37) Chi ha fatto almeno 30 giorni deve mettere la lettera G come modalità di accesso?
Gli aspiranti che si inseriscono per la prima volta, non in possesso del titolo di studio richiesto, ma in possesso dei 30 giorni (prestati entro la data del 25/07/2008), devono inserire come modalità di accesso la lettera G che però manca. Abbiamo segnalato all’amministrazione. Se invece in possesso del titolo, potranno inserire la lettera A.

38) Il periodo in cassa integrazione alle dipendenze di una scuola paritaria con versamento contribuzione all’INPS è utile come servizio ai fini del punteggio?
Se il servizio è coperto da contratto il servizio è utile.

39) Il servizio prestato presso scuola paritaria con omissione di versamento di contributi, ma con conciliazione in sede sindacale di riconoscimento del servizio svolto e indennizzo economico. Può essere valutato?

40) Con la sola qualifica regionale di estetista può fare domanda come collaboratore scolastico?
Il titolo previsto per l’accesso al profilo di collaboratore scolastico è il “Diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati e/ o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni”. Pertanto, se il diploma di qualifica è triennale, riteniamo che sia possibile l’accesso.

41) Il periodo prestato in qualità di assessore, sindaco e vice sindaco va inserito come servizio?
No. Non può essere oggetto di valutazione non essendoci un rapporto di lavoro.

42) Con il diploma di conservatorio e il diploma delle medie è possibile accedere alle domande ATA?
No. Non è possibile. È necessario almeno il diploma di qualifica triennale per accedere al profilo di collaboratore; il diploma, invece, per accedere al profilo di assistente amministrativo.

43) Quando si procede alla “conferma” del punteggio non compaiono i vecchi titoli. E’ normale?
Si. La verifica della corretta acquisizione dei titoli già inseriti in occasione di precedenti aggiornamenti si ha verificando i punteggi storici sulla videata relativa alla “scelta delle operazioni”.

44) Il servizio prestato alle dipendenze dei consorzi di comuni per il socio assistenziale dopo superamento di concorso vale ai fini dell’aggiornamento della terza fascia ATA?
Le tabelle di valutazione prevedono che siano valutabili i servizi prestati alle DIRETTE dipendenze di amministrazioni statali, Enti Locali, patronati scolastici o consorzi provinciali per l’istruzione tecnica. I servizi in questione non possono, quindi, essere oggetto di valutazione. Il link per reperire l’elenco delle amministrazioni presso le quali il servizio è oggetto di valutazione è il seguente: https://www.istruzione.it/graduatoriedistituto_ata/faq.shtml

45) La laurea con votazione massima di 110 su 110 nei titoli culturali non viene accettata dal sistema, mentre vengono accettate valutazioni inferiori. È possibile?
Per inserire la valutazione delle lauree è necessario digitare il voto del titolo, gli eventuali decimali (e comunque in assenza è necessario indicare “00”) e la base di votazione (“110”). In questo modo il titolo viene correttamente registrato.

46) Il servizio prestato in qualità di applicato di segreteria nella scuola paritaria può essere valutato come servizio specifico per assistente amministrativo?
Tale servizio è riferito al profilo professionale precedente il rinnovo del CCNL2006/2009. Di conseguenza, può essere valutato come servizio specifico per il profilo di “Assistente Amministrativo”.

47) Il servizio prestato dal collaboratore scolastico nell’a.s.2019/2020, in occasione della chiusura delle scuole con la conseguente sopravvenuta impossibilità a prestare il servizio può essere comunque oggetto di valutazione nella graduatoria di III fascia ATA?
Tale servizio, essendo comunque coperto da regolare contratto, è oggetto di valutazione.

48) Il servizio prestato come educatore nelle scuole paritarie viene considerato servizio valutabile per le graduatorie di III fascia ATA?
Tale servizio può essere valutato come “altro servizio” ai sensi delle tabelle di valutazione.

49) Sono in terza fascia per 2 profili professionali (esempio CS e AA) e devo caricare solo il servizio prestato per uno dei due profili (es. servizio svolto solo in qualità di CS), quale operazione devo fare?
Devo AGGIORNARE tutti i profili perché il servizio svolto in uno specifico profilo vale anche come altro servizio negli altri profili.

50) Per gli aspiranti che hanno maturato il servizio di almeno 30 giorni prima del 25 luglio 2008 quale codice deve essere usato?
L’amministrazione, adeguando il programma al contenuto del decreto 50, ha inserito tra i codici disponibili la lettera g espressamente prevista per il caso in questione.

51) Un collaboratore scolastico ha maturato i 24 mesi di servizio a Ferrara ed è in servizio a Ferrara. È stato pubblicato il bando terza fascia e vuole fare domanda in provincia di Roma. La domanda è: quando esce il bando prima fascia, avendo maturato i 24 mesi, può partecipare facendo domanda nella nuova provincia?
La faq nr. 28 del M.P.I. prevede che: “Gli aspiranti con almeno 24 mesi di servizio, inseriti in graduatoria di terza fascia di una provincia, per chiedere l’inserimento nella graduatoria dei 24 mesi di altra provincia devono innanzitutto richiedere l’inserimento nelle graduatorie di terza fascia della nuova provincia. Successivamente alla pubblicazione delle graduatorie definitive della terza fascia di istituto potranno richiedere l’inserimento nella graduatoria di cui all’art. 554 del D. Lgs. 297/1994. Pertanto, l’inserimento nella graduatoria dei 24 mesi della nuova provincia potrà essere effettuato il prossimo anno.”

52) Se ho preso un altro diploma più favorevole come votazione posso inserirlo nella domanda ATA? Come faccio a dire che voglio la rivalutazione del titolo di accesso?
Il titolo di accesso si deve cambiare facendo “elimina” del precedente e inserendo il nuovo.

53) Uno studente disabile, che ha fatto i 5 anni di superiori ma non ha il diploma ma solo il certificato perché ha sostenuto l’esame con le prove differenziate può iscriversi alla terza fascia ATA?
Lo studente che abbia seguito un percorso “differenziato e che non abbia svolto durante l’esame una o più prove o che non abbia partecipato all’esame non consegue un diploma bensì un attestato che certifica le competenze. Il certificato non è equiparato al diploma (vedi faq 1).

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI