fbpx
sabato, Aprile 13, 2024
HomePermessi, Congedi e AssenzePercorsi abilitanti e 150 ore permessi studio: si può presentare domanda con...

Percorsi abilitanti e 150 ore permessi studio: si può presentare domanda con riserva? Dipende dalla regione

I criteri per la fruizione delle 150 ore per il diritto allo studio sono regolati dalla Contrattazione Integrativa Regionale.

Molti docenti in questi giorni ci chiedono se sia possibile presentare domanda per la fruizione dei permessi con riserva, in attesa dell’attivazione dei percorsi abilitanti (da 60, 36, 30 CFU/CFA).

È POSSIBILE L’AMMISSIONE CON RISERVA?
Occorre preliminarmente ricordare che la materia è oggetto di contrattazione integrativa regionale stipulata con cadenza quadriennale nonché soggetta alle determinazioni dei singoli uffici scolastici a livello provinciale. Di conseguenza occorre sempre attenzionare i CIR (Contratti Integrativi Regionali) e gli avvisi dei vari uffici scolastici provinciali.

In merito alla possibilità di presentare la richiesta dei permessi studio con riserva occorre quindi fare riferimento a quanto stabilito dai singoli uffici scolastici.

L’ammissione con riserva potrebbe riguardare due diverse fattispecie:

  • Chi risulta già iscritto a uno dei corsi che dà diritto alla fruizione dei permessi ma non è ancora in servizio su una supplenza annuale;
  • Chi è già in servizio su una supplenza annuale ma è ancora in attesa dell’attivazione dei relativi corsi (es: TFA, PAS, percorsi abilitanti da 30, 36, 60 CFU, corso di specializzazione su sostegno).

Va rilevato come alcuni uffici scolastici permettono l’iscrizione con riserva qualora si sia in attesa dell’attivazione di eventuali corsi.

Di seguito alcuni avvisi degli uffici scolastici. Purtroppo ad oggi molti uffici scolastici non hanno fornito indicazioni in merito. 

USR VENETO
Si precisa che, in considerazione della circostanza che i percorsi di cui all’articolo 4 del DPCM del 4.08.23 non sono stati a tutt’oggi neppure istituiti, l’istanza verrà acquisita con riserva e sarà accolta solo entro il limite del contingente eventualmente residuato a livello provinciale, al termine delle operazioni previste.

VEDI NOTA

USR LOMBARDIA
Nelle more dell’attivazione e della formalizzazione dei percorsi formativi previsti dal D.P.C.M. del 4 agosto 2023, si informa che il personale interessato potrà presentare domanda condizionata per la fruizione dei permessi per il diritto allo studio anno solare 2024 all’Ufficio Scolastico Territoriale di riferimento per la partecipazione ai suddetti percorsi.

VEDI LA NOTA

USR PIEMONTE
La domanda di concessione dei permessi retribuiti per il diritto allo studio, redatta in carta semplice, deve essere presentata, esclusivamente per il tramite del dirigente scolastico, all’Ufficio di Ambito Territoriale competente, entro e non oltre il 22 novembre 2023.

Nelle more dell’attivazione dei percorsi formativi universitari finalizzati all’acquisizione dei 60/30/36 CFU, previsti dal DPCM 4 agosto 2023 e necessari a partecipare alle prove concorsuali che saranno attivate secondo quanto previsto dal DL n. 36/2022, convertito in legge n. 79/2022, che ha modificato il D.lgs. 59/2017 ed introdotto il nuovo sistema di formazione e accesso al ruolo dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, esclusivamente per l’anno 2024, il personale interessato potrà presentare domanda, eccezionalmente, entro e non oltre 5 giorni dall’iscrizione ai suddetti percorsi formativi. Le suddette domande potranno essere accolte entro i limiti del contingente massimo regionale.

Sono fatte comunque salve le eventuali istruzioni che sono state anteriormente pubblicate dagli Uffici di Ambito territoriale e quelle nuove che, per ragioni organizzative, prevedono la possibilità di presentare, con riserva, entro la data del 22 novembre 2023, le richieste di permesso per il diritto allo studio anche per i percorsi formativi universitari abilitanti introdotti dal sopra indicato nuovo sistema di formazione e accesso al ruolo dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado.

In sostanza, per ragioni organizzative, gli ambiti territoriali possono prevedere la possibilità di presentare domanda con riserva (si veda ad esempio la nota dell’Ambito di Torino).

VEDI LA NOTA
VEDI NOTA AMBITO DI TORINO

USR TOSCANA
Pertanto, viene prevista la possibilità di richiedere i permessi studio per la frequenza dei corsi di transizione e di abilitazione. In quest’ultimo caso, in considerazione del fatto che i corsi non sono ancora attivi, viene prevista la possibilità di presentare domanda entro 5 giorni dall’iscrizione ai percorsi.

VEDI LA NOTA

USR EMILIA ROMAGNA
Come riporta la FLC CGIL Modena, in seguito all’incontro tra USR e sindacati, la scadenza delle domande dovrebbe essere fissata al 30 novembre con possibilità di presentare domanda con riserva, nel caso di impossibilità di immatricolarsi ai percorsi abilitanti entro il 30 novembre.

AMBITO TERRITORIALE DI NAPOLI
Nelle more della definizione della relativa disciplina e della loro futuribile attivazione da parte degli Atenei, il personale interessato, per essere ammesso al beneficio di cui all’oggetto, potrà inoltrare, agli indirizzi indicati in calce, domanda in forma libera entro e non oltre 5 giorni dall’iscrizione ai suddetti percorsi formativi, laddove dovessero residuare, all’esito della procedura in questione, disponibilità nell’ambito del contingente massimo autorizzabile di competenza di questo ambito territoriale (che ammonta, come esplicitato nella nota del 6.11 a 2.028 unità).

Si rammenta, da ultimo, che il termine di scadenza per la presentazione delle domande da parte del personale Docente, Educativo ed A.T.A., che intenda fruirne, “per l’anno 2024”, è fissato, a pena di decadenza, il 19.11.2023.

VEDI NOTA

USR SARDEGNA
Ai sensi dell’art. 4 comma 2 dell’atto unilaterale n. 17745 del 28/09/2021, le domande presentate per la partecipazione a corsi di formazione (corsi CLIL, corsi per il conseguimento dei 24 CFU/CFA, corsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, etc.), che non siano stati ancora attivati alla data di scadenza di presentazione delle stesse, saranno accolte con riserva.

VEDI ATTO UNILATERALE

USR LAZIO

VEDI IL REPORT DELLA FLC CGIL ROMA E LAZIO

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI