fbpx
lunedì, Agosto 15, 2022
HomePensioniPensionamenti Quota 102, Opzione Donna e APE Sociale: Indicazioni operative

Pensionamenti Quota 102, Opzione Donna e APE Sociale: Indicazioni operative [Nota Ministeriale]

É stata emanata la nota n. 3430 del 31 Gennaio 2022 con cui vengono fornite le indicazioni operative per accedere al trattamento pensionistico in base alle innovazioni introdotte dalla Legge di Bilancio per il 2022, con particolare riferimento a Quota 102, Nuova opzione donna e APE Sociale.

La legge di bilancio 2022, fissa il termine finale del 28 febbraio 2022 per la presentazione da parte di tutto il personale del comparto scuola delle domande di cessazione per pensionamento anticipato dal servizio.

La nuova disciplina normativa prevede la facoltà di accedere alla pensione anticipata per il personale del comparto scuola al raggiungimento, entro il 31 dicembre 2022, di un’età anagrafica di almeno 64 anni e di un’anzianità contributiva minima di almeno 38 anni (c.d. pensione “quota 102”).

La stessa legge ha introdotto alcune modifiche alla disciplina della c.d. opzione donna prevedendo quale data di maturazione del requisito pensionistico il termine del 31 dicembre 2021 in luogo del 31 dicembre 2020 e fissando al 28 febbraio 2022 la data ultima di presentazione delle domande di cessazione dal servizio con effetti dall’inizio dell’anno scolastico.

Al fine di recepire le previsioni legislative anzidette, si è resa necessaria, da parte della
Direzione generale per i sistemi informativi e la statistica di questo Ministero, la predisposizione degli adeguamenti agli applicativi per la presentazione delle istanze on-line di cui alla nota n. 30142 del 1°ottobre 2021, con particolare riguardo alla c.d. “quota 102” e alla c.d. “Opzione donna”.

INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

Si riportano di seguito le indicazioni per il personale scolastico che intende usufruire delle
citate misure. Le relative istanze dovranno essere presentate, tramite il sistema Polis, dal 2 al 28 febbraio 2022, utilizzando le funzioni che saranno disponibili nell’ambito della sezione “Istanze Online” del sito. Le istanze Polis disponibili sono:

  • Cessazioni On Line – personale docente, educativo, IRC e ATA – Quota 102
  • Cessazioni On Line – personale docente, educativo, IRC e ATA – Opzione donna
  • Cessazioni On Line – Dirigenti Scolastici – Quota 102
  • Cessazioni On Line – Dirigenti Scolastici – Opzione donna

É escluso il personale in carico alle province di Trento e Bolzano.

Deve essere formulata un’unica istanza, in cui gli interessati devono anche esprimere
l’opzione per la cessazione dal servizio ovvero per la permanenza a tempo pieno, nel caso fossero accertate circostanze ostative alla concessione del part-time (superamento del limite percentuale stabilito) o situazione di esubero nel profilo, posto o classe di concorso di appartenenza.

Tutte le predette domande valgono, per gli effetti, dal 1° settembre 2022.

Rimane confermato, anche per i dirigenti scolastici, il termine finale del 28 febbraio 2022, per la presentazione delle domande di dimissioni volontarie e delle altre tipologie di accesso al trattamento pensionistico.

Ape sociale
L’articolo 1 della Legge di Bilancio ha introdotto alcune modifiche alle disposizioni in materia di APE sociale.

In particolare, è stato previsto il posticipo del termine di scadenza del periodo di sperimentazione dell’APE sociale al 31 dicembre 2022 e sono state modificate, con effetto dal 1° gennaio 2022, le disposizioni di cui all’articolo 1, comma 179, lettere a) e d), della legge n. 232/2016, introducendo delle novità in merito alle condizioni per il riconoscimento dell’APE sociale per coloro che accedono al beneficio in qualità di lavoratori dipendenti che svolgono attività c.d. gravose.

Nello specifico, per l’individuazione dei lavoratori che svolgono attività c.d. gravose è stato introdotto, all’allegato 3 annesso alla legge di Bilancio 2022, un nuovo elenco delle professioni aventi diritto all’APE sociale che comprende il codice Istat 2.6.4 – “Professori di scuola primaria, pre– primaria e professioni assimilate”.

Si precisa, inoltre, che le lavoratrici che hanno presentato domanda di cessazione Polis per opzione donna con esito positivo circa la verifica del diritto a pensione, e che presenteranno anche la domanda di riconoscimento delle condizioni per l’accesso all’APE sociale esclusivamente entro e non oltre il 31 marzo 2022 (cosiddetto 1° scrutinio 2022), potranno – dopo aver ricevuto la comunicazione dall’Inps dell’esito positivo dell’istruttoria a seguito dell’espletamento delle attività di monitoraggio della Conferenza di servizi per l’Ape sociale indetta da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – comunicare tempestivamente alla competente struttura territoriale dell’Inps la rinuncia alla domanda di pensionamento opzione donna eventualmente già presentata.

In altri termini, coloro che hanno avuto l’accoglimento della domanda di pensionamento “opzione donna” e presenteranno anche domanda di riconoscimento delle condizioni per l’accesso all’Ape sociale, ricevuto l’esito positivo dall’Inps relativo al possesso dei requisiti, potranno rinunciare alla domanda di pensionamento opzione donna eventualmente presentata, optando per l’Ape sociale.

 

VEDI LA NOTA

 

m_pi.AOODGPER.REGISTRO UFFICIALE(U).0003430.31-01-2022
ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI