fbpx
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeOrganiciDichiarazione dei servizi: cosa si intende per "cattedra ordinaria", "interna" o "esterna"?...

Dichiarazione dei servizi: cosa si intende per “cattedra ordinaria”, “interna” o “esterna”? [Chiarimenti]

Nella domanda relativa alla dichiarazione dei servizi, quando vengono dichiarati nuovi servizi, è necessario valorizzare diversi campi. 

Fra questo quello relativo al “Tipo Cattedra”, fra i quali è possibile scegliere fra le seguenti alternative:

  • Cattedra Ordinaria
  • Catteda orario interna
  • Cattedra orario esterna
  • Spezzone

CATTEDRA ORDINARIA
Si tratta di una cattedra costituita all’interno di uno stesso indirizzo/corso o semplicemente “prevista dall’ordinamento di riferimento’ di quell’indirizzo/corso. Per esempio una cattedra ordinaria era una cattedra costituita tutta al liceo scientifico. Nei file degli organici viene contraddistinta dalla sigla ORD = cattedra ordinaria.

CATTEDRA ORARIO INTERNA
Si tratta di cattedre individuate dalla sigla COI e costituite tra indirizzi/corsi diversi dello stesso Istituto, in contrapposizione alla cattedra ordinaria.

CATTEDRA ORARIO ESTERNE
Le Cattedre Orario Esterne (COE), invece, sono costituite dall’Ufficio Scolastico Provinciale nella fase di predisposizione degli organici, accorpando spezzoni presenti in scuole diverse.

SPEZZONI
Spezzoni che sono residuati nella fase di predisposizione delle cattedre (non sono cioè stati utilizzati per costituire delle COE).

Secondo la circolare ministeriale n. 10 del 21.3.2013 e il decreto interministeriale 22 AGOSTO 2012, N. 75:

Si precisa che, in considerazione della progressiva applicazione della riforma, non vengono più formate cattedre ordinarie, ma solo cattedre interne, utilizzando i contributi orari sia del nuovo che del pregresso ordinamento ancora vigente nelle classi quinte, sempre tenendo conto delle riduzioni stabilite per l’istruzione tecnica e professionale dai decreti interministeriali prima menzionati. Il sistema informativo, in base ai piani di studio del nuovo e del pregresso ordinamento, svilupperà il piano orario complessivo di ogni singola scuola e determinerà le cattedre interne e gli spezzoni residui, da utilizzare per la formazione di eventuali cattedre esterne.

Sostanzialmente già da tempo, non vengono più costituite cattedre ordinarie tant’è che nei file degli organici, la relativa colonna è spesso vuota. É venuta cioè meno la distinzione fra “cattedra ordinaria” e “cattedra interna”.

Permane invece la distinzione fra cattedra orario interna e cattedra esterna.

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI