fbpx
lunedì, Agosto 15, 2022
HomeNote Ministeriali e DecretiLa scuola per la transizione verde e la sostenibilità: “Carta per l’educazione...

La scuola per la transizione verde e la sostenibilità: “Carta per l’educazione alla Biodiversità” – manifestazioni del 4 giugno 2022 sul territorio nazionale.

L’inserimento a febbraio di questo anno nella Costituzione della tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi ha conferito a questi temi un rinnovato e profondo significato ampliandone la sfera di interesse e di azione intesa come esercizio di cittadinanza attiva e consapevole. 

Il sistema scolastico, quale luogo di crescita culturale delle nuove generazioni, rappresenta il contesto privilegiato nel quale promuovere conoscenze, competenze e comportamenti responsabili e virtuosi in grado di offrire alle nuove generazioni strumenti e chiavi di lettura dell’esistente finalizzati a sostenere una società attenta alle esigenze dell’ambiente e della biodiversità.

Il 22 maggio si celebra la Giornata della biodiversità che condurrà alla giornata mondiale per l’ambiente del 5 giugno; per dare rilevanza a tali importanti momenti celebrativi, i prossimi 3 e 4 giugno 2022, saranno organizzati, su tutto il territorio nazionale, eventi ed iniziative celebrative per offrire momenti di riflessione sui percorsi educativi-culturali già avviati nelle scuole e sugli impegni futuri. Durante questo periodo, le istituzioni scolastiche sono invitate, nell’ambito delle proprie attività didattiche, a dedicare momenti di approfondimento sui temi legati alla tutela ambientale e alla biodiversità.

Inoltre, nel 2022 ricorrono due importanti ricorrenze nel percorso della sostenibilità: il cinquantenario dalla prima conferenza delle Nazioni Unite dedicata all’uomo e l’ambiente (Conferenza di Stoccolma del 1972) e il trentennale dal primo Summit della Terra che si tenne a Rio nel 1992, la Conferenza sull’ambiente e lo sviluppo delle Nazioni Unite dalla quale sono scaturite le basi del diritto internazionale sui temi della transizione verde e della sostenibilità che oggi leggiamo nell’Agenda 2030 e negli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile: la Dichiarazione di Rio sull’ambiente e sullo sviluppo, la Convenzione sulla diversità biologica, i Principi sulle foreste e la Convenzione sul cambiamento climatico.

Per il sistema scolastico, queste iniziative si pongono nel quadro del Piano “RiGenerazione Scuola”, il Piano del Ministero dell’Istruzione attuativo degli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU, lanciato proprio un anno fa per accompagnare le scuole nel processo di transizione ecologica e culturale e nell’attuazione dei percorsi di educazione allo sviluppo sostenibile previsti dall’insegnamento dell’educazione civica.

In particolare, presso la Tenuta presidenziale di Castel Porziano, nella giornata del 3 giugno, si terrà un incontro istituzionale alla presenza delle autorità pubbliche, che sarà possibile seguire anche in diretta streaming, durante il quale verrà simbolicamente consegnata ai Ministri dell’Istruzione e della Transizione Ecologica la “Carta per l’educazione alla biodiversità” il cui testo si allega alla presente circolare. Mediante tale Carta si vuole sottolineare la volontà del mondo della scuola e della società civile, richiamando nel contempo la massima attenzione delle Istituzioni, sulla necessità di assumere impegni volti alla promozione di percorsi formativi innovativi, alla diffusione di una cultura della sostenibilità orientata ai principi di equità, accessibilità e inclusione in stretto legame con l’educazione al rispetto della natura, alla trasmissione alle nuove generazioni di un uso consapevole delle risorse del pianeta contro ogni forma di spreco e indifferenza.

In tal senso, la “Carta” offre al Ministero dell’istruzione e alla comunità scolastica l’occasione di raccogliere l’importante sfida dell’educazione alla cittadinanza consapevole, sviluppata in tutte le sue articolazioni del vivere civile, per favorire lo sviluppo di una società formata e informata sulla necessità di proteggere e ripristinare la biodiversità dando valore alla vita e all’equilibrio tra specie
ed ecosistemi. 

Per i motivi e le finalità sopra descritte, attraverso questa nota, si mette a disposizione di tutte le istituzioni scolastiche sul territorio nazionale l’allegata Carta di intenti e si invitano gli studenti, unitamente ai propri docenti ed a tutto il personale, a manifestare materialmente la propria adesione sui principi e sugli impegni contenuti nella Carta predetta. Tale documento vuole costituire uno strumento educativo e culturale attraverso il quale promuovere momenti di approfondimento e di riflessione all’interno della comunità scolastica in questa fase finale delle attività didattiche.

Le istituzioni scolastiche, già molto sensibili ai temi della tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi che sono impegnate in percorsi didattici volti ad innalzarne il livello di consapevolezza e conoscenza, attraverso l’adesione alla Carta per l’educazione alla biodiversità hanno l’occasione di fare propri i contenuti della Carta, assumendo l’impegno di avviare specifiche iniziative formative o di proseguire le iniziative già intraprese, integrandole con ulteriori contributi frutto dell’impegno costante sul tema e dell’approfondimento dei contenuti della stessa Carta.

L’adesione alla Carta rappresenta un passo significativo per poter partecipare ad uno specifico programma di «riconoscimento» (o certificazione), da parte del Ministero dell’Istruzione come  «Scuola in Rigenerazione».

All’interno del sito RiGenerazione Scuola sarà possibile, per ciascuna istituzione scolastica, visualizzare la Carta e aderire ai principi e agli impegni in essa contenuti tramite il seguente link https://www.istruzione.it/ri-generazione-scuola/biodiversita.html.

Le istituzioni scolastiche, nell’ambito della loro autonomia didattica e progettuale, sono invitate ad
organizzare, anche in occasione delle giornate del 3 e 4 giugno 2022, momenti di incontro e riflessione sui temi legati alla tutela dell’ambiente. In proposito, si rende noto che le Aree protette del territorio nazionale – i parchi nazionali, le aree marine protette, le Riserve naturali statali, comprese quelle gestite dai Carabinieri Forestali – presìdi e laboratori d’eccellenza per la tutela della biodiversità e per la diffusione delle tematiche ambientali, anche nell’ambito del progetto RiGenerazione Scuola, apriranno le loro porte per accogliere studentesse e studenti in percorsi dedicati che consentiranno di vivere esperienze a diretto contatto con la natura.

A tal fine, si allegano i riferimenti dei Parchi nazionali, delle Aree marine protette e delle Riserve naturali statali che sarnno inseriti nella rete dei rigeneratori della Grenn Community del sito RiGenerazione Scuola, a cui ciascuna Istituzione scolastica e gli Uffici scolastici regionali possono rivolgersi, per favorire la sottoscirzione della Carta in sinergia con le iniziative delle aree protette.

Le Istituzioni scolastiche, pertanto, sapranno, come sempre, cogliere questa occasione per valorizzare i contenuti della Carta, attraverso l’adesione e la partecipazione ad attività e iniziative coerenti con i valori della tutela ambientale che abbiano una ricaduta nella formazione dei giovani, indirizzandoli verso una consolidata consapevolezza dell’importanza del rispetto della biodiversità.

VEDI LA NOTA

 

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI