fbpx
lunedì, Agosto 15, 2022
HomeNewsSupplenze da GAE/GPS e nomine straordinarie da GPS I fascia sostegno

Supplenze da GAE/GPS e nomine straordinarie da GPS I fascia sostegno [La nostra GUIDA]

Il Ministero dell’Istruzione ha diffuso la guida per la compilazione della domanda per le Supplenze 2022/23.

TEMPISTICHE
É possibile presentare domanda dalle ore 14:30 del 2 agosto fino alle ore 14:00 del 16 agosto 2022.

GUIDE
Oltre alla classica guida disponibile qui, il Ministero ha predisposto una specifica guida per la scelta delle preferenze, di cui riportiamo i tratti più significativi. 

ACCESSO ALL’ISTANZA
Gli aspiranti devono compilare e inviare la domanda utilizzando le funzioni a  disposizione sul sito del Ministero dell’Istruzione, nella sezione Istanze OnLine.

Si può accedere a Istanze OnLine utilizzando in alternativa:

  • credenziali digitali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)
  • CIE (Carta di Identità Elettronica)
  • eIDAS (electronic IDentification, Authentication and trust Services) In tutti i casi è necessaria anche l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on line (POLIS)”.

L’istanza è accessibile da questo indirizzo:  https://www.istruzione.it/supplenzedocenti22-23/index.html

Per compilare l’istanza l’aspirante deve selezionare il pulsante ACCEDI DIRETTAMENTE DA QUI.

Il sistema prospetta una pagina informativa sul trattamento dei dati personali che l’aspirante deve leggere attentamente.

Per proseguire occorre cliccare su Avanti.

A questo punto l’aspirante, nell’Elenco Domande prospettato, sceglie una o più province/graduatorie per le quali intende presentare l’istanza (il sistema precarica per quell’aspirante tutte le inclusioni in graduatoria valide e le raggruppa per provincia).

Nel caso in cui l’aspirante sia presente sia nelle GaE sia nelle GPS in province diverse e in questa sezione scelga solo la provincia delle GaE, nella successiva schermata non vedrà abilitate le sezioni destinate alla procedura straordinaria di nomina in ruolo di cui al D.M. 21 luglio 2022 n. 188.

Per ciascuna provincia/graduatoria è presente lo stato della domanda che può essere:

  • da inserire
  • inserita (nel caso in cui l’aspirante l’abbia già parzialmente compilata)

Cliccando sul pulsante Accedi, riportato nella colonna di destra, il sistema prospetta la schermata che segue in cui l’aspirante potrà utilizzare i due pulsanti:

  • Visualizza → per accedere in sola visualizzazione all’istanza;
  • Modifica → per modificare e/o integrare le varie sezioni dell’istanza.

DOMANDA UNICA
L’istanza è unica sia per coloro che partecipano alla procedura straordinaria di immissione in ruolo da GPS I fascia sia per coloro che partecipano per il conferimento delle supplenze. All’interno dell’istanza l’aspirante potrà indicare le preferenze sia per una procedura sia per l’altra. 

DOMANDA INFORMATIZZAZIONE NOMINE SUPPLENZE
La domanda è articolata in 6 sezioni distinte:

In alto a destra l’aspirante ha sempre contezza dello stato della domanda e in corrispondenza di ciascuna sezione ne visualizza lo stato di compilazione.

Utilizzando il pulsante Azioni disponibili può eseguire, ove previsto, le seguenti operazioni:

• Modifica;
• Visualizza;
• Accedi;
• Inserisci;
• Elimina.

La terza sezione, Espressione preferenze supplenze annuali finalizzate alla nomina in ruolo, è attiva solo per gli aspiranti in possesso dei requisiti ai sensi dell’art.5 ter del D.L. 30 dicembre 2021 n. 228 convertito con modificazioni dalla Legge 25 febbraio 2022 n. 15. Quest’anno questa sezione sarà compilabile solo dagli aspiranti inseriti nella I fascia delle GPS sostegno.

INSEGNAMENTI
La prima sezione, quella relativa a “Insegnamenti”. La sezione si compone di due parti:

  • Nella prima parte, non modificabile, l’aspirante visualizzerà semplicemente gli insegnamenti per i quali potrà esprimere le preferenze, cioè gli insegnamenti per cui il candidato è presente nelle graduatorie (GAE e GPS). La piattaforma mostra eventuali insegnamenti per i quali il candidato è inserito con riserva e il candidato, spuntando la relativa casella, può rinunciare esplicitamente alla convocazione dalla graduatoria in cui risulta incluso con riserva, se è incluso nella stessa graduatoria a pieno titolo, in fascia inferiore. 

  • Nella seconda parte (presente solo per la scuola dell’infanzia e primaria), gli aspiranti possono dichiarare il possesso di titoli specializzazione per posti speciali\metodi differenziati  (Pizzigoni, Agazzi, Montessori) o, nel caso dei docenti della scuola primaria, il titolo per insegnare su posto di lingua inglese.

Per inserire un titolo basterà mettere un check nella colonna di sinistra, inserire il tipo posto, la data di conseguimento e il luogo dove è stato conseguito.

Attenzione: Per AAAA scuola dell’infanzia ed EEEE scuola primaria le selezioni possibili sono le seguenti:

 CN – PER AMBLIOPI

 DN – PER SORDASTRI

 EN – PER DISABILI PSICOFISICI

 HN – CON METODO MONTESSORI

 IN – CON METODO PIZZIGONI

 LN – CON METODO AGAZZI

 IL – LINGUA INGLESE (solo per EEIL)

Gli aspiranti della scuola secondaria non devono compilare la sezione relativa ai titoli

L’aspirante, effettuate le selezioni e inseriti i dati, procede con il salvataggio e ritorna alla schermata Modello di presentazione della domanda dove compare il messaggio “Modifica eseguita con successo”.

ASSUNZIONI DA GPS (PER IL RUOLO) – DICHIARAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI

Per partecipare alla procedura finalizzata alle future immissioni in ruolo (GPS I fascia sostegno), i lavoratori devono compilare la sezione “DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI D.L.73/2021” dove l’aspirante, con autodichiarazione, deve dichiarare il possesso dei requisiti previsti dal D.L. 73/2021:

  • L’essere inserito nella I fascia GPS o sostegno.

Questa sezione è compilabile solamente da coloro che si trovano in I fascia sostegno (e che comunque devono dichiarare di possedere i requisiti previsti per le immissioni in ruolo da GPS I fascia).

Per partecipare alla procedura per posto di sostegno non è richiesto il requisito delle tre annualità di servizio, anche non consecutive, nelle Istituzioni scolastiche statali.

ESPRESSIONE DELLE PREFERENZE PER LE NOMINE IN RUOLO
In questa sezione l’aspirante può inserire le preferenze ai fini della procedura straordinaria di nomina in ruolo o modificare quelle già inserite. Sono esprimibili al massimo 150 preferenze.

Può partecipare alla procedura anche il personale scolastico di ruolo avvalendosi dal 1 settembre degli articoli 36 e 59 del CCNL 2006-2009 (l’art. 36 CCNL prevede la possibilità, per il personale docente di ruolo, di ottenere incarichi su altra classe di concorso/grado; similmente l’art. 59 CCNL prevede analoga possibilità per il personale ATA).
Gli elementi che compongono una preferenza sono:

  • Insegnamento;
  • Sede: Scuola/Comune/Distretto; 
  • Tipo contratto: annuale (nel caso delle nomine finalizzate al ruolo si tratterà sempre di contratto annuale).
  • Tipo cattedra: esterna stesso comune, esterna altro comune;
  • Tipo posto (solo per la scuola dell’infanzia e primaria)
  • Tipo scuola

In sostanza, per ciascuna preferenza il candidato deve esprimere una combinazione insegnamento\scuola o distretto o comune.

La schermata che il sistema prospetta è la seguente in cui è possibile indicare:

  • Insegnamento → sono presenti gli insegnamenti selezionabili per i quali l’aspirante può presentare domanda ai fini della procedura straordinaria di nomina in ruolo; Per le nomine in ruolo sono evidentemente selezionabili solo i posti di sostegno ADSS, ADMM, ADEE, ADAA.
  • Tipo preferenza (SEDE) → può scegliere fra Scuola, Comune, Distretto.

el caso in cui l’aspirante selezioni “Scuola” deve indicare le seguenti ulteriori informazioni, prima di avviare la ricerca:

  • Comune, campo obbligatorio da selezionare dal menù a tendina contenente la lista
    dei comuni appartenenti alla provincia per la quale l’aspirante presenta la domanda;
  • Codice Meccanografico della scuola, facoltativo;
  • Descrizione della scuola, facoltativo

Il posto verrà assegnato in base alle preferenze espresse dall’aspirante. Le preferenze possono essere puntuali (singole scuole) oppure sintetiche (comuni o distretti). 

Le sedi di organico mostrate sono quelle su cui l’insegnamento è previsto, indipendentemente dalla presenza di posti effettivamente disponibili.

Dalla lista ottenuta l’aspirante procede quindi alla selezione della scuola di interesse.

Si precisa che scegliendo un distretto saranno incluse tutte le scuole del distretto, anche le sedi isolane se presenti.

É possibile dare disponibilità o meno per le COE (cattedre orario esterne) eventualmente distinguendo fra quelle all’interno dello stesso comune e quelle con completamento in diverso comune.

Nel caso della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado, è possibile dare disponibilità per diversi tipi di posto: posto comune, con metodo Montessori, Agazzi, Pizzigoni e, nel caso dei posti di sostegno, per i diversi tipi di disabilità (sostegno della vista, sostegno dell’udito, sostegno psicofisico).

In caso di scelta di diversi tipi di posto è possibile ordinarli a proprio piacimento. In questo caso il sistema, nell’assegnare posto/sede, verifica per la preferenza espressa l’esistenza del posto e lo assegna in base all’ordine indicato.

Nel caso in cui invece si esprima una preferenza sintetica (comune o distretto) si ha la possibilità anche di selezionare le tipologie di scuola (ospedaliera, serale, adulti, carceraria). In questo caso, le scelte verranno esaminate secondo l’ordine indicato, scuola per scuola, rispettando l’ordine del bollettino ufficiale per ordine di codice meccanografico.

Il programma, per ciascuna preferenza (scuola o distretto/comune), assegna il posto verificando l’esistenza dello stesso per ciascuna preferenza. 

L’applicazione consente di:

  • Modificare l’ordine delle preferenze (riquadri verdi)
  • Modificare l’ordine di preferenza delle diverse tipologie di posto all’interno della stessa preferenza (riquadro rosso).
  • Eliminare una preferenza mediante l’icona del cestino presente sotto la colonna Azioni.

N.B: La mancata assegnazione dell’incarico per le sedi richieste consente comunque di concorrere alla fase per l’attribuzione delle supplenze annuali (31/08) e fino al termine delle attività didattiche (30/06).

N.B. 2: In caso di rinuncia alla proposta di assunzione, che dovrà pervenire entro il termine indicato dall’ufficio territorialmente competente, potrà comunque concorrere alla fase per l’attribuzione delle supplenze annuali (31/08) e fino al termine delle attività didattiche (30/06).

Per un approfondimento sul tema delle preferenze si rimanda a questo articolo.

ESPRESSIONE PREFERENZE PER LE SUPPLENZE 31 AGOSTO/30 GIUGNO
Questa sezione può essere compilata da tutti gli aspiranti presenti nelle GaE, che non abbiano già avuto una nomina in ruolo, e da tutti gli aspiranti presenti nelle GPS.  Chi è inserito per le GAE e GPS in province diverse partecipa all’attribuzione in ognuna delle province di inserimento in graduatoria.

In questa sezione l’aspirante può inserire le preferenze ai fini delle supplenze annuali, ove esistano posti residui dopo la procedura straordinaria ai fini della nomina in ruolo, e delle supplenze fino al termine delle attività didattiche.

ATTENZIONE: Questa sezione DEVE ESSERE COMPILATA anche da coloro che presentano domanda per la procedura straordinaria di immissione in ruolo da GPS I fascia sostegno perché on è detto che chi partecipa alla fase straordinaria poi riceva la nomina finalizzata alla futura assunzione a tempo indeterminato.

Gli elementi che compongono una preferenza sono:

  • Insegnamento;
  • Sede: Scuola/Comune/Distretto;
  • Tipo contratto: annuale, fino al termine delle attività didattiche, su spezzone orario;
  • Tipo cattedra: esterna stesso comune, esterna altro comune;
  • Tipo posto (solo per la scuola dell’infanzia e primaria)
  • Tipo scuola

Le preferenze esprimibili al massimo sono 150.

In sostanza, per ciascuna preferenza il candidato deve esprimere una combinazione insegnamento\scuola o distretto o comune.

Nel caso in cui l’aspirante selezioni “Scuola” deve indicare le seguenti ulteriori informazioni, prima di avviare la ricerca:

  • Comune, campo obbligatorio da selezionare dal menù a tendina contenente la lista dei comuni appartenenti alla provincia per la quale l’aspirante presenta la domanda; 
  • Codice Meccanografico della scuola, facoltativo;
  • Descrizione della scuola, facoltativo

Il posto verrà assegnato in base alle preferenze espresse dall’aspirante. Le preferenze possono essere puntuali (singole scuole) oppure sintetiche (comuni o distretti). Si precisa che scegliendo un distretto saranno incluse tutte le scuole del distretto, anche le sedi isolane se presenti. 

Nel caso si esprima preferenza per una singola scuola, nella scuola secondaria, è possibile dare disponibilità o meno per le COE (cattedre orario esterne) eventualmente distinguendo fra quelle all’interno dello stesso comune e quelle con completamento in diverso comune.

Nel caso della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado, è possibile dare disponibilità per diversi tipi di posto: posto comune, con metodo Montessori, Agazzi, Pizzigoni e, nel caso dei posti di sostegno, per i diversi tipi di disabilità (sostegno della vista, sostegno dell’udito, sostegno psicofisico).

In caso di scelta di diversi tipi di posto è possibile ordinarli a proprio piacimento. In questo caso il sistema, nell’assegnare posto/sede, verifica per la preferenza espressa l’esistenza del posto e lo assegna in base all’ordine indicato.

Nel caso in cui invece si esprima una preferenza sintetica (comune o distretto) si ha la possibilità anche di selezionare le tipologie di scuola (ospedaliera, serale, adulti, carceraria). In questo caso, le scelte verranno esaminate secondo l’ordine indicato, scuola per scuola, rispettando l’ordine del bollettino ufficiale per ordine di codice meccanografico.

Nel caso non si indichi tale disponibilità l’aspirante non verrà assegnato per tali tipologie di scuole anche se presenti all’interno della preferenza sintetica indicata.

Resta la possibilità di indicare lo specifico codice degli istituti ospedalieri, Carcerari, Serali e per Adulti come preferenza puntuale di scuola.

Il programma, per ciascuna preferenza (scuola o distretto/comune), assegna il posto verificando l’esistenza dello stesso per ciascuna preferenza. 

L’applicazione consente di:

  • Modificare l’ordine delle preferenze (riquadri verdi)
  • Modificare l’ordine di preferenza delle diverse tipologie di posto all’interno della stessa preferenza (riquadro rosso).
  • Eliminare una preferenza mediante l’icona del cestino presente sotto la colonna Azioni.

Per un approfondimento sul tema delle preferenze si rimanda a questo articolo.

TIPO DI CONTRATTO
In questa sezione l’aspirante deve scegliere la tipologia di contratto fra le seguenti:

  • Annuale
  • Fino al termine delle attività didattiche
  • Spezzone orario

L’aspirante deve selezionare almeno un tipo di contratto. Nel caso in cui scelga più tipi di contratto, ha la possibilità di ordinarli in base al proprio gradimento, utilizzando le apposite frecce.

Nel caso l’aspirante selezioni Spezzone orario, deve indicare obbligatoriamente il numero minimo e il numero massimo delle ore in cui tale spezzone ricade in base all’ordine di gradimento.

  • per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia, il numero minimo di ore indicato non deve essere inferiore a 7 e il numero massimo di ore non deve essere superiore a 24;
  • per l’insegnamento nella scuola primaria, il numero minimo di ore indicato non deve essere inferiore a 7 e il numero massimo di ore non deve essere superiore a 23; 
  • per l’insegnamento nella scuola secondaria di I e di II grado, il numero minimo di ore indicato non deve essere inferiore a 7 mentre il numero massimo di ore non deve essere superiore a 17.

Sempre nel caso in cui l’aspirante selezioni il tipo contratto Spezzone orario ha la possibilità di indicare se:

  • sia disposto ad accettare l’eventuale completamento con altri spezzoni sulla stessa classe di concorso o su classe di concorso diversa;
  • numero minimo di ore;
  • numero massimo di ore;
  • completamento sullo stesso insegnamento;
  • completamento su diverso insegnamento;
  • completamento territoriale: Scuola, Comune, Distretto o Provincia

In relazione al completamento territoriale, la procedura automatica di assegnazione provvederà a cercare tra le altre preferenze espresse il completamento che potrebbe essere assegnato in funzione della scelta effettuata (se risultasse disponibile un completamento, ad esempio su una Scuola, e tale Scuola non fosse presente tra le preferenze espresse e con l’indicazione del completamento, questo non sarebbe assegnato).

In sostanza, il sistema ricerca il completamento solo tra le preferenze epresse e comunque nel limite del completamento territoriale indicato (scuola, comune, distretto, provincia).

TITOLI DI RISERVA
In questa sezione l’aspirante che ne sia in possesso può visualizzare i titoli di cui alla Legge n. 68/1992.

Questa schermata viene resa disponibile solo se l’aspirante possiede almeno un titolo di riserva. Non è dunque possibile inserire nuovi titoli di riserva diversi da quelli a suo tempo dichiarati in occasione dell’aggiornamento\inserimento delle GAE\GPS ed elenchi aggiuntivi.

Per un approfondimento sul tema dei titoli di riserva si veda questo articolo.

PRECEDENZA LEGGE 104/1992
Tale sezione non è obbligatoria. L’aspirante può indicare un eventuale diritto per la legge 104/92. Quindi, diversamente dai titoli di riserva, in questo caso, tra le azioni disponibili è possibile scegliere la modalità “Inserisci”.

La precedenza spetta nei seguenti casi:

  • Aspiranti in situazione di handicap personale (art. 21 e art. 33 comma 6 L. 104/92): in questo caso, trattandosi di situazione personale, la priorità di scelta si applica a qualsiasi sede scolastica.
  • Aspiranti che assistono parenti in situazioni di handicap grave (art. 33 commi 5 e 7 L. 104/92): si applica per le scuole ubicate nel medesimo comune di residenza della persona assistita o, in carenza di disponibilità in tale comune, in comune viciniore.

Una volta indicata la presenza del riconoscimento della L.104/92 , tutti gli elementi relativi a tale sezione sono obbligatori.

L’aspirante può procedere ad allegare alla domanda un unico documento in formato pdf o se necessario può creare una cartella compressa (.zip) contenente tutti i documenti necessari.
Nel caso si voglia sostituire il documento allegato è necessario caricarne un altro in sostituzione. 

Scegliendo la sezione relativa alla precedenza di cui all’articolo 21 e all’articolo 33, comma 6 della Legge 104 l’aspirante deve indicare il comune di residenza in cui tale precedenza si deve operare e compilare la parte in basso della schermata.

INOLTRO DELLA DOMANDA
Selezionando il tasto “Inoltra” riportato in basso a destra, la funzione chiede di esprimere il consenso per il trattamento dei dati personali con il tasto “Conferma”. Selezionando il tasto “Conferma” riportato in basso a destra, lo stato della domanda diventa INOLTRATA.

Il sistema assegna un numero di protocollo alla domanda e permette di visualizzare i dati della domanda in formato pdf.
Il pdf viene spedito tramite email all’indirizzo di posta dell’aspirante che ha effettuato l’operazione e archiviato nella sezione Archivio personale, del portale delle Istanze On Line.
La funzione prospetta la schermata Inoltro effettuato correttamente Selezionando il tasto in basso a sinistra “Visualizza PDF” è possibile visualizzare il documento in formato pdf.

MODIFICA DELLA DOMANDA
Dopo l’inoltro della domanda, l’aspirante può modificare i dati inseriti solo previo annullamento dell’inoltro. Una volta modificati i dati, è necessario provvedere a un nuovo inoltro. Il nuovo inoltro deve avvenire entro la data indicata come termine ultimo per la presentazione delle domande. 

Guida in aggiornamento

VEDI LA GUIDA
VEDI LA CIRCOLARE SUPPLENZE

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI