fbpx
HomeNews25 novembre: Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

25 novembre: Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne [Nota Ministeriale]

Il Ministero dell’Istruzione ha emanato la nota n. 1267 del 19/11/2021 relativa alla giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Il 25 novembre si celebra, infatti, la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, una ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione n. 54/134 del 17 dicembre 1999. In questa data l’Onu invita tutti gli Stati a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza contro le donne, soprattutto in ambito scolastico ed educativo. 

Secondo l’articolo 1 della “Dichiarazione sull’eliminazione della violenza contro le donne”, emanata dall’Assemblea Generale con la risoluzione n.48/104 del 20 dicembre 1993, la violenza contro le donne è “ogni atto di violenza fondata sul genere che abbia come risultato, o che possa probabilmente avere come risultato, un danno o una sofferenza fisica, sessuale o psicologica per le donne, incluse le minacce di tali atti, la coercizione o la privazione arbitraria della libertà, che avvenga nella vita pubblica o privata”.

Nel 2011 il Consiglio d’Europa ha inoltre adottato la Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica.
L’articolo 14 della Convenzione riconosce alla scuola un ruolo centrale nella prevenzione di questi fenomeni.

La Giornata del 25 novembre ricorda a tutti che gli abusi di ogni tipo costituiscono una violazione dei diritti umani, un impedimento del principio di uguaglianza e un ostacolo alla formazione di una coscienza personale e sociale fondata sul rispetto della persona umana.

La scuola italiana è costantemente impegnata nella promozione e nella realizzazione di attività volte al superamento dei pregiudizi, al contrasto di ogni forma di violenza e di discriminazione, con l’intento di co-educare le nuove generazioni alla cultura del rispetto, ricercando la promozione della personalità umana di ciascuno.

Tutto ciò premesso, in vista del 25 novembre, si invitano tutte le istituzioni scolastiche del sistema nazionale di istruzione a organizzare spazi didattici di approfondimento sui temi connessi alla Giornata, ponendo particolare attenzione al tema del rispetto, anche con riferimento all’articolo 3 della Costituzione.

Studenti e studentesse di ogni grado di istruzione sono invitati a realizzare opere o attività (opere grafiche, video, foto, flash-mob, etc…) che facciano riferimento alla ricorrenza in oggetto, con l’obiettivo di sensibilizzare, riflettere, prevenire e contrastare ogni forma di violenza e di discriminazione, anche in linea con le finalità della Campagna UNiTE 2021 del Segretario generale delle Nazioni Unite dal titolo “Orange the World: End violence against women now!”.

A tale proposito, si ricorda che il Ministero dell’Istruzione mette a disposizione la piattaforma www.noisiamopari.it, in cui sono raccolti strumenti informativi, di scambio e di supporto, nonché le esperienze delle scuole sul tema delle pari opportunità

Al fine di promuovere ulteriormente le attività svolte dalle istituzioni scolastiche e poterle rilanciare, in occasione della Giornata, i contenuti realizzati potranno anche essere condivisi sui social, taggando i profili del Ministero e usando gli hashtag #25novembre, #giornatacontrolaviolenzasulledonne, #stopallaviolenzasulledonne, #noisiamopari, che il Ministero stesso utilizzerà. 

Nel corso della Giornata saranno previste attività e iniziative di sensibilizzazione che il Ministero rivolgerà sia al personale dell’Amministrazione che alla cittadinanza. Per invitare alla riflessione, già a partire dal pomeriggio del 24 novembre e nella Giornata del 25, la facciata del Palazzo dell’Istruzione, in Viale Trastevere, a Roma, sarà illuminata di rosso, mentre nella mattinata del 25 ci sarà un flash-mob, organizzato in collaborazione con l’Istituto di Istruzione Superiore Statale Cine-tv Roberto Rossellini. Con lo stesso obiettivo saranno distribuiti fiocchi rossi al personale amministrativo e sarà allestita all’interno del Ministero, una mostra con i lavori delle studentesse e degli studenti che hanno partecipato al Concorso nazionale “Il Nuovo Codice Rosso – Prevenzione e contrasto alla violenza di genere”, promosso dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Giustizia. Il Ministro Patrizio Bianchi premierà le scuole vincitrici.

VEDI LA NOTA

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI