fbpx
lunedì, Agosto 15, 2022
HomeMobilitàMobilità 2022/2023, 2023/2024 e 2024/2025: le aliquote dei trasferimenti, passaggi di cattedra...

Mobilità 2022/2023, 2023/2024 e 2024/2025: le aliquote dei trasferimenti, passaggi di cattedra e passaggi di ruolo

La mobilità può distinguersi in:

  • Mobilità territoriale che riguarda i trasferimenti (provinciali e interprovinciali).
  • Mobilità professionale che riguarda il passaggio di cattedra (movimento per una classe di concorso diversa rispetto a quella di titolarità all’interno dello stesso ordine e grado di scuola) e il passaggio di ruolo (movimento in altro ordine o grado di istruzione). 

ALIQUOTA PER LA MOBILITÀ TERRITORIALE (c.d. TRASFERIMENTI INTERPROVINCIALI)
Le operazioni di mobilità si articolano in 3 distinte fasi:

  • Fase I (si tratta della fase comunale)
  • Fase II (si tratta della fase provinciale)
  • Fase III fase (si tratta della fase interprovinciale)

I passaggi di cattedra e di ruolo sia provinciali che interprovinciali vengono disposti all’interno della III fase.  

ACCANTONAMENTO DEI POSTI PER LE IMMISSIONI IN RUOLO
Il 50% dei posti disponibili al termine della fase provinciale vengono accantonati per le immissioni in ruolo autorizzate per ciascun anno scolastico del triennio 2022/2023, 2023/2024, 2024/2025.
Ai fini della ripartizione dei posti di cui, l’eventuale posto dispari, è assegnato ad anni alterni a favore delle assunzioni in ruolo ovvero alle operazioni di mobilità. Nel 2022/23 viene assegnato per le immissioni in ruolo. 

ALIQUOTE
Per quanto riguarda la restante quota del 50%, il CCNI mobilità valido per il triennio 2022\2025, prevede che il 25% delle disponibilità è destinato alla mobilità territoriale interprovinciale e l’altro 25% alla mobilità professionale.

2022/2023 2023/2024 2024/2025
Immissioni in ruolo 50% 50% 50%
Mobilità professionale 25% 25% 25%
Trasferimenti interprovinciali 25% 25% 25%

 

Il calcolo dei contingenti viene effettuato arrotondando all’unità successiva, ove possibile, il resto decimale più alto. Qualora il calcolo delle predette aliquote dia luogo ad un numero non intero, questo se pari a 0,5 si approssima all’unità superiore a favore della mobilità territoriale.

REGOLE PARTICOLARI
I posti e le cattedre che si dovessero rendere disponibili per effetto dei movimenti in uscita della terza fase vanno ad incrementare le disponibilità per la mobilità in ingresso nel limite delle percentuali indicate sopra.

Nel caso in cui terminate le operazioni di mobilità territoriale l’aliquota dei posti destinati non venga esaurita i posti residui sono destinati alla mobilità professionale, fatta salva la salvaguardia del personale in esubero sulla provincia.

Qualora all’esito delle operazioni relative alla mobilità professionale, nei limiti del contingente residuino ulteriori posti disponibili, gli stessi verranno destinati a mobilità territoriale, fermo restando il rispetto del contingente destinato alla mobilità territoriale e professionale.

VEDI IL CCNI MOBILITÁ

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI