OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA

A 46 scienze giuridico economicheREQUISITI DI ACCESSO PER L'ACCESSO ALLA CLASSE DI CONCORSO A-46
Per l'accesso alla classe di concorso A-46 (Scienze giuridico-economiche), a seconda del titolo di studio posseduto, è necessario possedere ulteriori requisiti. 
In particolare:

  1. I laureati vecchio ordinamento in giurisprudenza\scienze politiche con laurea conseguita entro l'anno accademico 2001\2002 non devono possedere ulteriori requisiti. 
  2. I laureati vecchio ordinamento in giurisprudenza con laurea conseguita successivamente all'anno accademico 2001\2002 devono possedere i corsi annuali (o due semestrali) di: economia politica, politica economica, economia aziendale, statistica economica. (Per la verifica degli esami considerati equipollenti occorre visionare la Tab. A/1 ).
  3. I laureati vecchio ordinamento in scienze politiche con laurea conseguita successivamente all'anno accademico 2001\2002 devono possedere i corsi annuali (o due semestrali) di diritto pubblico generale, istituzioni di diritto privato, diritto amministrativo, diritto commerciale. (Per la verifica degli esami considerati equipollenti occorre visionare la Tab. A/1 ).
  4. I laureati nuovo ordinamento (magistrali\specialistiche) devono aver conseguito almeno 96 crediti nei settori scientifico-disciplinari SECS P, SECS S, IUS, di cui: 12 SECS-P/01 (Economia politica ed esami equivalenti), 12 SECS-P/02 (Politica Economica ed esami equivalenti), 12 SECS-P/07 (Economia Aziendale ed esami equivalenti), 12 SECS-S/03 (Statistica Economica ed esami equivalenti), 12 IUS-01 (Diritto Privato ed esami equivalenti),  12 IUS-04 (Diritto Commerciale ed esami equivalenti), 12 IUS-09 (Diritto Pubblico ed esami equivalenti), 12 IUS-10 (Diritto Amministrativo ed esami equivalenti). 

VERIFICA DEL PIANO DI STUDIO
I laureati nuovo ordinamento e quelli vecchio ordinamento con laurea conseguita dopo l'a.a. 2001\2002 devono quindi esaminare il relativo piano di studio per verificare il possesso degli eventuali esami\CFU richiesti. Qualora manchino determinati esami essi dovranno essere integrati. 
Come dispone la nota n. 2 presente nel sito del Ministero gli esami o CFU richiesti dal DPR 19/2016 possono essere conseguiti durante i corsi di laurea (triennale, specialistica, magistrale), i corsi post-lauream (scuole di specializzazione, master universitari etc.) e corsi singoli universitari.

CONSEGUIMENTO DEI CFU RICHIESTI TRAMITE MASTER
Alla luce della suddetta nota, è quindi consentito conseguire i CFU\esami richiesti in qualsiasi modo, compresi Master Universitari di I o II livello così come tali esami potranno essere conseguiti anche nell'ambito di scuole di specializzazione, dottorati o altri corsi universitari.

VALUTAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI NELLE GPS
Le tabelle titoli delle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) prevedono, nella sezione dedicata ai "Titoli accademici, professionali e culturali ulteriori rispetto al titolo di accesso", la valutazione dei Master Universitari:

Diploma di perfezionamento post diploma o post laurea, master universitario di I o II livello, corrispondenti a 60 CFU con esame finale, per un massimo di tre titoli, conseguiti in tre differenti anni accademici, per ciascun titolo". 
Punti 1

Pertanto, chi ha conseguito un Master Universitario ha diritto all'attribuzione di Punti 1 a prescindere dal fatto che il master contenga o meno dei CFU\esami richiesti per l'accesso alla classe di concorso A-46. 
Diversi utenti lamentano invece la mancata valutazione come "Titolo Ulteriore" del Master utilizzato per colmare i CFU\esami richiesti per l'accesso alla A-46.

Diciamo subito che tale mancata valutazione non è corretta. Infatti, il titolo di accesso è unicamente il titolo di laurea che però deve essere comprensivo degli esami\CFU richiesti, esami che possono essere conseguiti in qualsiasi modo, ivi compresi i Master. Tra l'altro la tabella titoli non fornisce alcuna giustificazione al riguardo poiché, diversamente da altre voci, non è nemmeno richiesto "che il Master non abbia costituito titolo di accesso".

PERCHÉ ALLORA IN ALCUNI CASI IL MASTER NON È STATO VALUTATO?
Detto che la mancata valutazione del Master non trova fondamento nella normativa vigente, proviamo a dare una possibile spiegazione.
La piattaforma per la presentazione della domanda di partecipazione ai concorsi, nella sezione relativa alla dichiarazione del titolo di studio, prevedeva la possibilità dichiarare eventuali "Titoli congiunti".
Come abbiamo spiegato nel nostro articolo pubblicato a suo tempo, i CFU esami\integrativi necessari per l'accesso alle varie classi di concorso, non costituiscono titoli congiunti e quindi non dovevano essere indicati in tale campo. Ovviamente l'aver indicato tali esami\CFU in tale campo non costituisce motivo di esclusione seppur tali esami non andavano indicati in quel campo (così come in nessun altro campo).

La nota n. 1599 dell 11 Settembre 2020 ha fornito chiarimenti sull'Attività di convalida delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) e la produzione delle graduatorie d'istituto.

Per quanto riguarda gli altri titoli valutabili, è stato chiarito che la procedura informatica ha automaticamente decurtato il punteggio nel caso di titolo di accesso contemporaneamente dichiarato quale titolo aggiuntivo, tenendo conto della data di conseguimento.

Si rammenta che i titoli possono essere dichiarati soltanto una volta per ciascuna graduatoria. Eventuali punteggi attribuiti con diversa valutazione da parte dell’ufficio operante, devono essere decurtati in fase di convalida.

Riteniamo quindi che il problema della mancata valutazione del Master come ulteriore titolo valutabile si sia verificato nei casi in cui lo stesso titolo è stato dichiarato anche come titolo congiunto, per cui il sistema lo ha automaticamente decurtato, tenendo conto della data di conseguimento.

Quanto detto è applicabile anche in tutti gli altri casi in cui il Master, comprensivo degli esami\CFU integrativi richiesti, sia stato indicato fra i titoli congiunti.


Chiarimenti pubblicazione GPS: cumulabilità dei servizi, servizio specifico A-55, assegni di ricerca [Chiarimenti Ministeriali - Nota 1550]
Titoli congiunti: non vanno indicati i CFU\esami integrativi per l'accesso alle classi di concorso
 

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

master diplomidiperfezionamento

CLIL

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1

calcola supplenze