OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA

Nei giorni scorsi la gran parte degli Ambiti Territoriali Provinciali hanno pubblicato le Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS). Mancano però all'appello ancora 10 province, la cui pubblicazione delle graduatorie dovrebbe  essere imminente. 
gps GPS GPS

GRADUATORIE DEFINITIVE ED ESERCIZIO DELL'AUTOTUTELA
Diversamente rispetto al passato, l'Ordinanza Ministeriale 60/2020 non prevede la pubblicazione di graduatorie provvisorie con la conseguente possibilità di presentare dei reclami prima che le graduatorie divengano definitive. L'Ordinanza Ministeriale 60/2020 prevede direttamente la pubblicazione di graduatorie definitive.

Tuttavia resta ferma la possibilità per l'aspirante di chiedere la correzione della graduatoria in autotutela. Infatti, la circostanza che le graduatorie per il conferimento delle supplenze siano definitive, non implica affatto che esse acquistino il carattere della irretrattabilità e non ammettano in base ai principi generali l’esercizio del potere di autotutela.
L'amministrazione scolastica può quindi in qualsiasi momento esercitare il potere di autotutela, provvedendo alla rettifica del punteggio o all'inserimento\esclusione dal candidato dalla graduatoria allo scopo di tutelarsi dai suoi stessi errori, evitando inutili condanne giudiziali.

LA NOTA MINISTERIALE 1550 DEL 4 SETTEMBRE 2020
La nota 1550 del 4 settembre 2020 destinata agli Uffici scolastici sottolinea la necessità di verificare i punteggi assegnati agli aspiranti procedendo eventualmente
in autotutela alla rettifica dei punteggi palesemente erronei e all'accoglimento dei reclami manifestamente fondati.
Pertanto, gli aspiranti che ravvisino errori nella valutazione delle proprio istanze di iscrizione nelle graduatorie potranno presentare motivato reclamo chiedendo la rettifica in autotutela

COME PRESENTARE RECLAMI\OSSERVAZIONI\RICHIESTE DI RETTIFICA
Poiché le graduatorie sono pubblicate e approvate dagli ambiti territoriali provinciali, per la segnalazione di eventuali errori e\o per la richiesta di rettifica in autotutela, occorre attenersi alle eventuali indicazioni fornite nel relativo sito web.
Alcuni uffici scolastici hanno fornito a tal fine specifiche indicazioni per la presentazione dei reclami (vedi AT di Catania, Cuneo, Palermo, Ragusa e Teramo) o hanno fornito appositi modelli per la presentazione di osservazioni\reclami (vedi AT Sassari).
In fondo alla pagina è disponibile un modello di reclamo generico che, opportunamente personalizzato, può essere utilizzato per la presentazione dei reclami\richieste di rettifica in autotutela.

COSA PUÒ ESSERE OGGETTO DI RECLAMO
Il reclamo potrà essere presentato nel caso in cui l'aspirante lamenti una valutazione non coerente rispetto a quanto effettivamente dichiarato nell'istanza e a quanto previsto dall'O.M. 60/2020 e dalle allegate tabelle di valutazione dei titoli. Ciò fermo restando che, come evidenziato dalla nota 1550 del 4 settembre 2020, 
si deve tenere conto esclusivamente di quanto effettivamente dichiarato dall'aspirante nell'istanza di partecipazione.
Questo significa che con il reclamo l'aspirante non potrà integrare quanto già precedentemente dichiarato (ad esempio, non si potrà chiedere la valutazione di un titolo\servizio che non è stato indicato attraverso la procedura informatica così come non si potrà richiedere l'inserimento di una CDC non precedentemente indicata nella domanda).

Si potrà invece richiedere la rettifica in autotutela degli eventuali punteggi errati attribuiti in fase di valutazione in conformità alle disposizioni vigenti in materia. 

VERFICHICHE DA PARTE DEGLI UFFICI SCOLASTICI
La nota  1550 invita gli uffici scolastici, a prescindere dai reclami presentati dagli aspiranti docenti, a verificare i punteggi assegnati agli aspiranti in fase di pubblicazione delle graduatorie, alla luce dell’OM 60/2020, evitando l’applicazione di disposizioni previgenti.
Vi sono, a tale proposito, alcune questioni che meritano particolare attenzione e su cui dovranno concentrarsi le verifiche degli Uffici.

In particolare:

  • Nella nota si ribadisce che il punteggio complessivo di servizio valutabile, nel caso di più servizi e per ciascun anno scolastico, è pari a 12 punti. Il punteggio può essere raggiunto anche in virtù della somma di più servizi "aspecifici", tali da raggiungere comunque il punteggio massimo di 12 punti. Nel caso di punteggi superiori a 12 punti il sistema li decurta automaticamente riconducendoli a 12 punti. 
  • Per l'accesso alle classi di concorso di strumento musicale (A55), gli aspiranti di I e II fascia devono possedere il possesso del requisito del servizio specifico per i docenti di strumento in assenza del quale gli aspiranti verranno esclusi dalla GPS.
  • Per l'accesso alle GPS Sostegno II fascia, è necessario il possesso del requisito di tre annualità di servizio su sostegno per la II fascia delle GPS di sostegno in assenza del quale gli aspiranti dovranno essere esclusi.
  • Per le laureate\i in Scienze della Formazione Primaria che abbiano dichiarato come titoli di servizio, il periodo di durata del corso di studio, tali titoli di servizio saranno decurtati.
  • Per quanto concerne gli assegni di ricerca, la valutazione del punteggio per assegni di ricerca che deve essere relativo al singolo bando vinto e non sugli anni di durata della ricerca.
  • Deve essere verificato il titolo di Istituto Tecnico Superiore perché alcuni aspiranti potrebbero aver dichiarato erroneamente il titolo di scuola secondaria di secondo grado.
  • Va escluso il punteggio relativo alle Certificazioni rilasciate dai Centri Linguistici di Ateneo (CLA) che non era dichiarabile né valutabile.

Dopo le correzioni gli Uffici provvederanno a ripubblicare le graduatorie prima di effettuare le convocazioni. 

 

RICORSI AL TAR O AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Avverso i provvedimenti di esclusione o i decreti di pubblicazione delle graduatorie è ammesso:

  • ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni oppure
  • ricorso giurisdizionale al competente T.A.R. (Tribunale Amministrativo Regionale), entro 60 giorni.



Vedi Avviso AT Ragusa
Vedi Avviso AT Cagliari
Vedi Avviso AT Milano
Vedi Avviso AT Palermo
Vedi Avviso AT Cuneo
Vedi Avviso AT Teramo
Vedi Avviso AT Siracusa
Vedi Modello AT Sassari
Vedi Comunicazione AT Catania
Vedi modello di reclamo generico


VEDI LA NOTA UFFICIALE






Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

ISCRIVITI E COMINCIA A RISPARMIARE

CARTA DEL DOCENTE

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1

calcola supplenze