OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA

Non saranno assegnate le sedi, seppure disponibili, laddove non opzionate, considerate non di interesse dallo stesso aspirante salvo delega, come più oltre specificato.

Nel caso in cui il candidato non esprima preferenze per tutte le sedi e per tutte le tipologie di posto rese disponibili, qualora al proprio turno di nomina il candidato non possa essere soddisfatto in relazione alle preferenze espresse sarà considerato rinunciatario con riferimento alle sedi e tipologie di posto per cui non abbia espresso preferenza, con conseguente perdita di assegnazione dell’incarico a tempo determinato per l’anno scolastico 2020/21.

Pertanto, qualora il candidato non esprima l’accettazione su tutte le sedi disponibili e, una volta giunti alla sua posizione in graduatoria, non risultino posti liberi nelle sedi da lui accettate, questo comporterà definitivamente ed inderogabilmente l’impossibilità di essere individuato sulle sedi alle quali abbia rinunciato.


Si sottolinea che in base all’art.12 co. 9 del Decreto 60 del 10 luglio 2020 gli aspiranti che abbiano rinunciato a una proposta di assunzione non hanno più titolo a ulteriori proposte di supplenze per disponibilità sopraggiunte relative alla medesima graduatoria o a posti di sostegno per il medesimo anno scolastico.




Le disponibilità che vengano a determinarsi, anche per effetto di rinuncia, non comportano il rifacimento delle supplenze già conferite in relazione al presente avviso.

Per tutta la procedura, eventuali disponibilità sopraggiunte non danno luogo al rifacimento delle operazioni.

BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE
Le università e gli istituti di istruzione universitaria conferiscono borse di studio per la frequenza dei corsi di perfezionamento e delle scuole di specializzazione previsti dallo statuto, per i corsi di dottorato di ricerca, per lo svolgimento di attività di ricerca dopo il dottorato e per i corsi di perfezionamento all'estero.

 

articolo 6
norme comuni...


c.7. Ai dipendenti pubblici che fruiscano delle borse di studio di cui alla presente legge è estesa la possibilità di chiedere il collocamento in congedo straordinario per motivi di studio senza assegni, prevista per gli ammessi ai corsi di dottorato di ricerca dall'articolo 2 della legge 13 agosto 1984, n. 476. Il periodo di congedo straordinario è utile ai fini della progressione di carriera e del trattamento di quiescenza e di previdenza.

 

Borse post-dottorato la legge 30.11.1989, n.398 (norme in materia di borse di studio universitarie - G.U. 14.12.1989, n.291) ha esteso quanto disposto dalla legge 476 anche ai titolari di borse di studio post dottorato ed ai beneficiari di borse per i corsi di perfezionamento / scuole di specializzazione universitaria

L'4 comma 1 dell'Ordinanza Ministeriale 60/2020 detta disposizioni specifiche per le classi di concorso di strumento musicale (A-53, A-55, A-63, A-64), stabilendone i requisiti di accesso.
strumento musicale2
In particolare:

Hanno diritto a presentare domanda di inserimento nella prima fascia delle GPS, nelle more dell’espletamento della procedura di abilitazione speciale e dell’istituzione di specifici percorsi di abilitazione, essendo decorsi i termini transitori di cui alla tabella A del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2017, n. 259, per le classi di concorso A-53 Storia della musica, A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado, A-63 Tecnologie musicali, A-64 Teoria analisi e composizione, gli aspiranti in possesso dell’abilitazione per le classi di concorso A29, A-30, A-56 che abbiano svolto, ai sensi dell’allegato E al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2017, n. 259, servizio sulle predette classi di concorso dei licei musicali e che siano in possesso dei titoli previsti dal predetto allegato, ovvero di titoli di abilitazione conseguiti all’estero, validi quali abilitazioni nel Paese ove sono stati conseguiti, riconosciuti validi per le predette classi di concorso ai sensi del decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, e congiunti alla certificazione attestante il requisito della conoscenza della lingua italiana ai sensi della nota del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 7 ottobre 2013, n. 5274".

Pertanto potevano presentare domanda di inserimento per tali classi di concorso, i docenti gli aspiranti in possesso dell’abilitazione per le classi di concorso A-29, A-30, A-56 che abbiano svolto servizio sulle predette classi di concorso dei licei musicali (A-53, A-55, A-63, A-64) e che siano in possesso dei titoli previsti dal predetto allegato E al DM 259/2017.

Non è quindi sufficiente il possesso dello specifico diploma conseguito secondo il vecchio ordinamento o del diploma accademico di II livello, ma deve essere anche soddisfatto il requisito del servizio specifico nella classe di concorso in questione. 

In fase di valutazione delle domande gli Uffici Scolastici dovranno verificare il possesso del ripetuto requisito escludendo coloro che non ne siano privi.

Vedi avviso USP di Avellino


L’attribuzione delle supplenze per l’anno scolastico 2020/21 sarà disposta dalle graduatorie provinciali e di istituto costituite in attuazione dell’OM 60/2020, valide per il biennio 2020\2022. Di conseguenza, le graduatorie di istituto vigenti per il triennio 2017/2018, 2018/2019, 2019/20 sono caducate e inattingibili.
Ciò ad eccezione della I fascia delle graduatorie d'istituto che resta determinata ai sensi dell’articolo 9-bis del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 374/2019.

DIFFERIMENTO DELLA PRESA DI SERVIZIO
È inoltre estesa al personale a tempo determinato la possibilità di differire la presa di servizio per i casi contemplati dalla normativa (es. maternità, malattia, infortunio, etc…).

PROROGA DELLA SUPPLENZA TEMPORANEA
Ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto da giorno festivo, o da giorno libero, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea, è prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto.

VALUTAZIONE ART.15 COMMA 4
Questa casella deve essere barrata da chi ha svolto, ai sensi dell'art. 15 comma 4 dell'O.M, servizio di insegnamento antecedente all’anno 2000, prestato in istituti di istruzione secondaria legalmente riconosciuti o pareggiati, ovvero nella scuola primaria parificata, ovvero nella scuola dell’infanzia pareggiata, è valutato la metà dei punteggi previsti per i punteggi specifici o aspecifici. Analogamente è valutato il servizio prestato nelle scuole non paritarie inserite negli albi regionali di cui all’articolo 1-bis, comma 5, del decreto-legge 5 dicembre 2005, n. 250, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 febbraio 2006, n. 27

 

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

master diplomidiperfezionamento

CARTA DEL DOCENTE

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1

calcola supplenze

 

RSS FEED