OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA

Si è svolto ieri l'incontro tra amministrazione e organizzazioni sindacati relativo all'informativa sull’annuale ordinanza che disciplina la mobilità dei docenti per l’anno scolastico 2020/2021.
Durante l’incontro, la delegazione ministeriale ha illustrato a grandi linee il testo dell’ordinanza ministeriale.  
MOBILITà2020 2021TEMPISTICHE
L'Amministrazione ha manifestato l’intenzione di procedere con la massima urgenza alla pubblicazione dell'ordinanza ministeriale, con possibile apertura in data 11 marzo delle funzioni per l’acquisizione delle domande del personale docente di scuola primaria e dell'infanzia.
Le organizzazioni sindacali hanno richiesto il rispetto dello stato d'emergenza che richiede il contenimento degli spostamenti e gli assembramenti con un conseguente rinvio dell’apertura dei termini almeno a dopo il 15 marzo, auspicando che ci siano le condizioni di ritorno alla normalità nelle scuole, ferme restando le tutele per la salute di tutte e tutti.


VINCOLO QUINQUENNALE PER I DOCENTI ASSUNTI DA GM 2018
Nell'ordinanza si prevede il vincolo di permanenza per cinque anni su scuola (introdotto dalla dalla legge 145/2018) per i docenti neo-immessi in ruolo nel 2019/2020 da graduatoria di merito del concorso DDG 85/18, compresi coloro individuati con DM 631/19. 
Com'è noto tale vincolo non è stato applicato per i docenti immessi in ruolo nell'anno scolastico 2018\2019 in quanto introdotto successivamente con la Legge 145/2018 (Legge di bilancio 2019). Pertanto le organizzazioni sindacali hanno chiesto che non sia applicato né ai docenti 
assunti a tempo indeterminato in forza del D.M. 631/2018 (cosiddetti "FIT tardivi") né ai docenti assunti da FIT con decorrenza 1/9/2019.
Le organizzazioni sindacati hanno evidenziano come il quadro normativo attuale presenti una situazione molto difforme che porta a un'eterogeneità di trattamento a seconda del diverso canale di reclutamento (e a volta anche all'interno dello stesso canale di reclutamento, come nel caso dei docenti FIT).

L'Amministrazione, pur riservandosi un passaggio di verifica all'ufficio legislativo, ha ritenuto che le disposizioni relative al DM 631/2018 siano molto esplicite e non si prestino a letture diverse.

POSTI QUOTA 100
La Cisl scuola ha chiesto che ai docenti assunti sui posti di "quota 100" sia data una sede provvisoria. In caso contrario, i perdenti posto negli anni precedenti, compreso il perdente posto dell’a.s.2019/20, non potrebbero far valere il diritto di rientro su un posto resosi disponibile dopo le operazioni di mobilità del 2019/20. L'amministrazione, ritenendo comunque necessario verificare la fattibilità delle operazioni anche con i responsabili delle procedure informatiche, ha manifestato contrarietà.


DISPOSIZIONI CONTENUTE NELLA LEGGE 159/2019 (LEGGE DI BILANCIO 2020)
Il Decreto Legge 126/2019 (c.d. Decreto Scuola), convertito con la Legge 159/2019  ha previsto il c.d. "blocco quinquennale" cioè l'obbligo di permanenza nella scuola di titolarità per tutti i docenti destinatari di nomina a tempo indeterminato a partire dall'anno scolastico 2020\2021, con alcune limitate eccezioni. Va però considerato che le disposizioni contenute in tale legge non influiscono sulla mobilità per l’anno scolastico 2020/21.

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

certificazioni informatiche

dattilografia

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1

calcola supplenze