OBIETTIVO

SCUOLA



L'art. 14 comma 2 del D.lgs 13 aprile 2017 n. 66 prevede che:

Per valorizzare le competenze professionali e garantire la piena attuazione del Piano annuale di inclusione, il dirigente scolastico propone ai docenti dell'organico dell'autonomia di svolgere anche attività di sostegno didattico, purché in possesso della specializzazione, in coerenza con quanto previsto dall'articolo 1, commi 5 e 79, della legge 13 luglio del 2015, n. 107".

La norma si riferisce ai docenti non titolari su posto di sostegno in possesso del relativo titolo di specializzazione su sostegno. In base a tale norma, il Dirigente Scolastico potrà proporre a tali docenti presenti nell'organico dell'autonomia di svolgere anche attività di sostegno didattico, purché siano in possesso del titolo di specializzazione su sostegno, andando in questo modo a creare una "cattedra mista" (sostegno\comune).
docenti 1
Si noti che la norma prevede la possibilità di "proporre" ma non di "imporre" cattedre miste, ragione per cui la formazione di tali cattedre miste è subordinata alla disponibilità del docente.

DIFFICOLTÀ APPLICATIVE
Alla norma in questione non hanno fatto seguito circolari applicative per cui si riscontrano concrete difficoltà di applicazione. In particolare, alcuni Uffici Scolastici e Dirigenti Scolastici lamentano l'impossibilità di darne applicazione in quanto l'assegnazione di cattedre miste andrebbe ad incidere sulla consistenza degli organici (le due cattedre di sostegno e materia verrebbero spezzate). Più in generale, in mancanza di un decreto applicativo di raccordo, la suddetta norma mal si concilia con quelle che disciplinano gli organici, le supplenze e lo statuto giuridico dell’insegnante stesso. 

ORE ECCEDENTI

A conferma dell'applicabilità della norma di cui all'art. 14  comma 2 del D.lgs 13 aprile 2017 n. 66, la nota 19093 del 03/10/2018 dell'USR Marche, prevede che l'attribuzione di ore su sostegno potrà avvenire anche oltre l'orario di lavoro obbligatorio (18 ore) raggiungendo al massimo le 24 ore, al fine di salvaguardare, nell'impossibilità di conferire la supplenza a docenti specializzati, l’unicità del sostegno sulla classe/allievo.
Dunque il docente non titolare su posto di sostegno ma in possesso del relativo titolo potrà richiedere e ottenere ore eccedenti su sostegno.

nota 19093 del 03/10/2018 dell'USR Marche

Pin It




concorso a cattedra 2019

Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1