Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



Alla C.A. dei Rettori delle Università Campane:

Università degli Studi di Napoli “Federico II”

Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"

 

 

Napoli 29 Luglio 2019,

 

Oggetto: Richiesta Corsi Specializzazione Sostegno

 

Magnifici Rettori, Noi scriventi, aspiranti alla Specializzazione in attività di sostegno agli alunni con disabilità, risultati idonei alle selezioni ma non in posizione utile alla frequenza, sottoponiamo la presente alla Vostra attenzione per illustrare le iniziative che abbiamo intrapreso, utili a far valere il nostro legittimo diritto a cominciare quanto prima tale percorso.

Un percorso fortemente sentito, che purtroppo ci viene paradossalmente e inesorabilmente precluso per carenza di disponibilità di posti, nelle sole Università in cui si può attualmente conseguire tale specializzazione. Tale paradosso, si manifesta nel fatto che il grande fabbisogno di insegnanti di sostegno, peraltro in costante aumento anno dopo anno, comporta per le scuole la continua convocazione di personale non specializzato, mentre chi è vocato al sostegno resta come sospeso, con in mano la sola speranza di iniziare quanto prima a frequentare i corsi. Drammatica incoerenza, questa, riconosciuta anche dal Tar Lazio nella una recente sentenza del 23 Aprile 2019, in cui si è intimato il MIUR a fornire spiegazioni a riguardo.

A tal proposito, abbiamo inviato alcune richieste allo stesso MIUR, che Vi sottoponiamo doverosamente, nelle quali invochiamo anche l’intervento delle Università italiane non ancora interessate ai percorsi di cui sopra, al fine di ottenere la possibilità di un nuovo bando riservato. E tra le soluzioni che abbiamo ipotizzato, la fattispecie che più di tutte agevolerebbe la nostra situazione, sarebbe quella di poter svolgere i corsi di specializzazione presso una nuova Università non ancora coinvolta.

Consapevoli che gli Atenei da Voi diretti non prevedono ancora un’offerta formativa dedicata alla Pedagogia e alla Didattica Speciale, ci appelliamo alla potenziale opportunità di conseguire la specializzazione in sostegno, nelle Università che hanno garantito la possibilità di frequentare i corsi per il conseguimento dei 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche, discipline affini alle sopra menzionate. Il tutto, confidando nelle capacità organizzative delle stesse, nel trovare dinamiche soluzioni in merito alla nomina di docenti interni o all’eventuale reclutamento di docenti esterni per le sopramenzionate materie.

Pertanto, noi tutti saremmo riconoscenti se poteste fornirci delucidazioni in merito alle intenzioni delle Vostre Università di ampliare l’offerta formativa in tale direzione, con corsi di specializzazione di così elevata importanza per l’inclusione scolastica in questo momento.

Ad abundatiam, ci permettiamo di aggiungere che anche l’aspetto economico può essere vantaggioso, visto che soltanto per Napoli a tutt’oggi si potrebbero già contare circa 600 potenziali iscritti come soprannumerari non ammessi al IV ciclo, disposti ad investire le cifre che tutti conosciamo per frequentare un corso in una Università campana.

Appresa, dunque la Vostra disponibilità a considerare tale ipotesi, potreste sicuramente fornirci validi argomenti da presentare al MIUR in merito alle ns già menzionate richieste, in sede di discussione o di trattativa tramite i sindacati che ci rappresentano.

Qualora non fosse cosa fattibile nel breve periodo, il nostro messaggio vorrebbe esortarVi a valutare seriamente la cosa per il futuro, in modo che questa complicata questione possa avere finalmente un epilogo positivo, favorendo magari i colleghi che verranno dopo di noi, oltre che gli alunni bisognosi di attenzioni didattiche speciali.

Nell'esortarVi gentilmente a riflettere su quanto esposto, ci rendiamo disponibili ad un confronto de visu, in rappresentanza dei colleghi che vorranno delegarci, per dialogare su quanto proposto. In ogni caso, ogni Vostra opinione sulla questione sarà accolta favorevolmente.

Ringraziando sentitamente per l’attenzione, porgiamo

 

Distinti Saluti.

 

Idonei TFA Sostegno

TFA sostegno logo

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1