OBIETTIVO

SCUOLA



In queste ore è stata diffusa la bozza del Decreto Legge concernente misure di straordinaria necessità ed urgenza nei settori dell'istruzione, dell'università, della ricerca e dell'alta formazione artistica musicale e coreutica. Il decreto disciplina l'attivazione del PAS (percorso abilitante speciale) e del concorso straordinario.
In questo articolo ci occupiamo del concorso straordinario.
concorsi pubblici

CONCORSO STRAORDINARIO

Al fine di ridurre il ricorso ai contratti a termine nella scuola secondaria di primo e di secondo grado e di agevolare la stabilizzazione del rapporto di lavoro dei docenti che abbiano esperienza lavorativa nelle relative istituzioni scolastiche ed educative statali, entro il 2019 è bandita una procedura straordinaria finalizzata all'immissione in ruolo.
La procedura è bandita a livello nazionale, è organizzata a livello regionale ed è finalizzata alla definizione di una graduatoria di merito distinta per regione e classe di concorso della scuola secondaria, nonché per l'insegnamento di sostegno nella scuola secondaria.  

PARTECIPAZIONE PER UNA SOLA CLASSE DI CONCORSO O PER POSTO DI SOSTEGNO
La procedura straordinaria sarà attivata anche per posto di sostegno. Ciascun soggetto potrà partecipare alla procedura straordinaria in un'unica regione per il sostegno oppure, in alternativa, per una sola classe di concorso.

POSTI BANDITI

A tale procedura è riservato, in ciascuna regione e classe di concorso, il 50% dei posti complessivi per le scuole secondarie di primo e secondo grado e per gli anni scolastici 2020/2021, 2021/2022 e 2022/2023.

REQUISITI DI SERVIZIO
La partecipazione alla procedura è riservata ai docenti che, per almeno tre anni scolastici, anche non consecutivi, tra il 2011/2012 e il 2018/2019, abbiano svolto, in ciascun anno, almeno 180 giorni complessivi di servizio, oppure abbiano prestato servizio senza soluzione di continuità dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale. Ai fini del requisito di servizio è preso in considerazione unicamente il servizio prestato nelle scuole secondarie statali in una classe di concorso non a esaurimento compresa tra quelle di cui al DPR 19/2016, come modificato dal DM 259/2017, oppure nelll'insegnamento del sostegno.  Di conseguenza non è considerato valido il servizio prestato nella scuola dell'infanzia\primaria e nemmeno quello svolto in classi di concorso ad esaurimento, quali la A-66 (classi di concorso che sono destinate a scomparire).
E' necessario il possesso di almeno un anno di servizio specifico nella stessa classe di concorso\tipologia di posto per cui intende partecipare.


CONCORSO STRAORDINARIO SU POSTO DI SOSTEGNO - TITOLO DI SPECIALIZZAZIONE
Per la partecipazione ai posti di sostegno è richiesto l'ulteriore requisito del possesso della relativa specializzazione su sostegno. 

Pin It




concorso a cattedra 2019

Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES

banner infanzia primaria piccolo 1

banner scuola piccolo 2019 51