OBIETTIVO

SCUOLA



Con un messaggio apparso sulla sua pagina facebook il Ministro Marco Bussetti ha fornito la risposta positiva tanto attesa in merito all'attivazione dei PAS (percorsi abilitanti speciali) riservati ai docenti con 36 mesi di servizio (anche se sarebbe più corretto parlare di 180 giorni di servizio per 3 anni). Si stima che saranno circa 55.000 i docenti in possesso del requisito di servizio richiesto per poter accedere a tali percorsi (3 anni di servizio complessivi di cui almeno un anno di servizio "specifico" nella classe di concorso di interesse).
PAS
La proposta unitaria dei sindacati è stata dunque accolta e saranno attivati percorsi abilitanti con selezione in uscita sulla falsariga di quelli già attivati nel 2013 e senza selezione in ingresso. Non si tratterà quindi di "corsi a numero chiuso" con la conseguenza che tutti coloro che presentano i requisiti di servizio potranno conseguire l'abilitazione.
I dettagli della misura saranno previsti all'interno del primo atto normativo utile.


In particolare restano da definire i seguenti aspetti:

1) In quale graduatoria saranno collocati i nuovi abilitati che scaturiranno da tale percorso abilitante e se tale inserimento avverrà automaticamente o in seguito al superamento di una procedura concorsuale semplificata come quella del 2018 riservata ai docenti abilitati. 
2) Con quali modalità verranno attivati questi percorsi abilitanti, stante l'ampio numero di soggetti coinvolti (55.000) rispetto alla capacità organizzativa delle università stimata in circa 20.000 posti per anno scolastico. E' probabile che, come è avvenuto in passato, i percorsi siano attivati in più scaglioni.
3) Ai fini del computo dei 3 anni di servizio, saranno considerati validi anche gli anni svolti nelle scuole paritarie? In analogia rispetto al PAS 2013 sembrerebbe di si ma sarà un punto da definire e chiarire meglio insieme alle organizzazioni sindacali.
4) I docenti con 3 anni di servizio esclusivamente svolti su posti di sostegno, potranno accedere al PAS? In occasione del PAS 2013 il MIUR chiarì quest'aspetto con la FAQ n. 3 secondo cui " E' valido il servizio prestato su posto di sostegno, anche senza il possesso del titolo di specializzazione, purché riconducibile alla classe di concorso o alla tipologia di posto richiesta, con il possesso di almeno 180 giorni di servizio nella classe di concorso o tipologia di posto richiesta". Vedremo se il punto verrà confermato anche in occasione di questo percorso abilitante.
5) I docenti di ruolo (con contratto a tempo indeterminato) potranno accedere al PAS se in possesso dei requisiti di servizio richiesti? Si tratta di un altro punto da chiarire anche se, a nostro avviso, non sembra giuridicamente possibile escludere tali docenti dalla partecipazione al percorso abilitante.

A seguito del confronto costruttivo aperto insieme al Presidente Giuseppe Conte a Palazzo Chigi - Presidenza del Consiglio dei Ministri lo scorso 24 aprile con le organizzazioni sindacali, abbiamo deciso di recepire nel primo veicolo normativo utile la proposta unitaria presentata dai sindacati, che troviamo concreta, di buon senso e in linea con il contratto di governo.

Sì, quindi, a misure uniche e straordinarie per la stabilizzazione del precariato storico e sì a percorsi abilitanti aperti a tutti coloro che hanno acquisito adeguata esperienza, con selezione in uscita come nel 2013".

#dalleparoleaifatti

Pin It




concorso a cattedra 2019

Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

CB Login

SCONTO 20% LIBRI EDISES

banner infanzia primaria piccolo 1

banner scuola piccolo 2019 51