OBIETTIVO

SCUOLA

E' in arrivo il bando del concorso ordinario per la scuola secondaria: secondo il Ministro Bussetti sarà emanato entro l'estate, probabilmente entro il mese di luglio mentre le prove si svolgeranno a partire dall'autunno
Una questione rilevante di cui si discute in questi giorni è l'eventualità di una prova preselettiva. Vediamo come stanno le cose.
concorsi pubbliciLE PROVE
Il d.lgs 59/2017 che disciplina il reclutamento per la scuola secondaria, prevede due prove scritte e una orale. Diversamente da quanto previsto dalla normativa previgente, non sono previsti esoneri dallo svolgimento delle prove per cui tutti i candidati dovranno sostenere tutte le prove concorsuali. Il superamento di ogni prova è condizione necessaria per poter accedere alla prova successiva. 

LA PROVA PRESELETTIVA
Il d.lgs 59/2017 non contempla l'eventualità di una prova preselettiva. Tuttavia, come è avvenuto già in passato in occasione di altri concorsi il bando potrebbe prevederla qualora il numero di candidati dovesse superare di una certa soglia i posti messi a bando. 

A titolo esemplificativo, possiamo prendere in considerazione la bozza del bando per il concorso ordinario per "infanzia e primaria" la quale prevede che, in relazione alla singola procedura concorsuale e alla singola regione, se il numero di candidati risulti essere superiore a 3 volte il numero di posti banditi, sarà svolta una prova preselettiva computer based e unica su tutto il territorio nazionale, volta all'accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, di conoscenza della normativa scolastica, nonché di consoscenza della lingua inglese di livello almeno B2.
Pertanto, in considerazione del numero enorme di partecipanti previsto per il prossimo concorso, riteniamo molto probabile lo svolgimento della prova preselettiva. Tale eventualità andrà verificata per ciascuna singola regione e per singola classe di concorso.

ELIMINAZIONE DELLA PROVA PRESELETTIVA PER CHI HA 3 ANNI DI SERVIZIO
Nel comunicato emanato giovedì 11 aprile dal MIUR, allo studio del governo ci sarebbe l'eliminazione della prova preselettiva e l'aumento della quota di riserva (attualmente del 10% dei posti) per i docenti che avranno già maturano 3 anni di servizio alla data del prossimo concorso.
Questo comunicato conferma indirettamente l'intenzione generale di prevedere la prova preselettiva ma di esonerarne dallo svolgimento i suddetti soggetti i quali sarebbero direttamente ammessi alla procedura concorsuale.

IL CONTENUTO DELLA PROVA PRESELETTIVA
Al momento non è dato sapere su quali argomenti verterà l'eventuale prova preselettiva. In attesa di maggiori notizie, possiamo prendere come riferimento la bozza del decreto concorso ordinario infanzia e primaria e il bando del concorso ordinario 2012. Ricordiamo, inoltre, che in occasione del concorso 2016 la prova preselettiva non si svolse in quanto, essendo un concorso riservato ai soli docenti abilitati, il numero di candidati era limitato.

BOZZA DECRETO CONCORSO 2019 INFANZIA E PRIMARIA

Nei casi in cui i candidati che abbiano presentato istanza di partecipazione al concorso, siano superiori a 3 volte il numero di posti messi a bando, devono superare una prova preselettiva computer based e unica su tutto il territorio nazionale, volta all'accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, di conoscenza della normativa scolastica, nonché di consoscenza della lingua inglese di livello almeno B2".

BANDO CONCORSO 2012

Ai fini dell’ammissione alle prove scritte i candidati devono superare una prova di preselezione computer-based,  unica per tutti i posti e le classi di concorso e per tutto il territorio nazionale, volta all’accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, delle competenze digitali nonché delle competenze linguistiche in una delle seguenti lingue comunitarie a scelta del candidato: inglese, francese, tedesco e spagnolo".

Dunque in entrambi i casi si prevede una prova computer based con argomenti in gran parte coincidenti:

  1. Comprensione del testo
  2. Capacità logiche
  3. Competenze digitali (previste in occasione del concorso 2012 ma non dalla bozza del concorso 2019 per infanzia\primaria)
  4. Lingua comunitaria (da capire se sarà possibile scegliere fra diverse lingue comunitarie).
  5. Normativa scolastica (prevista dalla bozza del concorso 2019 per infanzia\primaria ma non prevista in occasione del concorso 2012).

Test prova preselettiva 2012
Test prova preselettiva con risposte
Concorso 2019: cosa studiare?
 

Pin It
Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES