OBIETTIVO

SCUOLA



Il D.M 92 del 8 febbraio 2019 che disciplina le procedure di specializzazione sul sostegno (c.d. TFA sostegno), ha previsto che possano partecipare alle selezioni del corso anche gli insegnanti tecnico pratici (ITP), i quali tra l'altro, ai sensi dell'art. 5 del decreto, vengono esonerati dal possesso dei 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.
Per questi insegnanti sarà sufficiente il possesso unicamente del diploma di maturità previsto dalla tabella B allegata al DPR n. 19/2016.

CHI SONO GLI INSEGNANTI TECNICO PRATICI
Gli insegnanti tecnico pratici (ITP) sono docenti con competenze prevalentemente tecniche e pratiche che operano per lo più all'interno dei laboratori. Negli istituti tecnici lavorano in compresenza con il docente curriculare, mentre negli Istituti Professionali possono svolgere la propria attività in completa autonomia.

La Tabella B, allegata al DPR 19/2016 individua le classi di concorso a posti di insegnante tecnico-pratico per la scuola secondaria di primo e secondo grado, identificate attraverso uno specifico codice alfanumerico, nonché i titoli necessari per l’accesso a tali classi di concorso.

 

LA CLASSE DI CONCORSO B-32 (ESERCITAZIONI DI PRATICA PROFESSIONALE)
Secondo la suddetta tabella B, alla classe di concorso B-32 (Esercitazioni di pratica professionale), ex 555/C, possono accedere tutti coloro che siano in possesso di un "Qualsiasi diploma di istituto di secondo grado". L'espressione letteraria è tale da ricomprendervi qualsiasi tipo di diploma rilasciato dalle scuole secondarie di secondo grado, addirittura anche di durata inferiore ai cinque anni.
La legge stabilisce, infatti,  che l’istruzione secondaria superiore (o di II grado) comprende tutti i tipi di istituti e scuole immediatamente successivi alla scuola media.

In tal senso si è espressa in passato la Corte di Cassazione, ritenendo che il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore si può ritenere soddisfatto anche da chi ha frequentato un corso inferiore ai cinque anni.

Cassazione sentenza n. 24460/16 del 30.11.2016.
Non è contestato che le attuali contro ricorrenti siano in possesso del "titolo di studio di scuola media superiore" e cioè del diploma di scuola magistrale, la quale rientra, ai sensi del d.lgs. n. 297 del 1994, tra le scuole di istruzione secondaria superiore. Tanto sembra sufficiente ad integrare le previsioni del CCNL e del bando, dal momento che questi fanno esclusivo riferimento al tipo del titolo di studio, tacendo su quale dovesse esserne la durata, di talché, seguendo la interpretazione propugnata dall'Istituto ricorrente, si finirebbe con l'imporre, per la partecipazione al concorso, una ulteriore condizione, non prevista".

CLASSE AD ESAURIMENTO
La classe di concorso B-32, così come la classe di concorso A-66, è una classe a esaurimento. Le classi di concorso in questione sono quelle che sono destinate a scomparire in quanto progressivamente l'insegnamento sarà attribuito ai docenti di altre classi di concorso. Per queste classi non è possibile bandire nuovi concorsi ordinari né sono consentiti nuovi inserimenti nelle graduatorie d'istituto. 

PARTECIPAZIONE AL TFA SOSTEGNO, SI O NO?
Resta dubbia la possibilità di partecipare al TFA sostegno per una classe di concorso ad esaurimento, come la B-32 o la A-66. In mancanza di chiare e univoche indicazioni ministeriali sembra che le università si stiano comportando a macchia di leopardo.
A parere dello scrivente, siamo in presenza di un vero e proprio vulnus normativo, in quanto il legislatore, nel revisionare i requisiti di accesso al corso di sostegno, non ha tenuto conto della presenza della classe di concorso B-32 che di fatto consente l'accesso a qualsiasi diplomato, perfino senza il possesso dei 24 CFU.

Qualora dovesse essere davvero consentita la partecipazione per la classe in questione, si spianerebbe la strada alla partecipazione per migliaia di candidati. Non solo tutti coloro che sono in possesso di un diploma "tecnico" o "professionale" ma anche coloro che hanno un diploma di ginnasio-liceo classico, di liceo scientifico, di liceo artistico e così via.

L'UNIVERSITÀ DI CATANIA
I bandi delle università non dirimono questa problematica richiamando pedissequamente quanto disposto dal D.M. 92/2019. Alcuni utenti ci hanno comunicato che, la procedura di iscrizione dell'Università di Catania, fra le varie classi di concorso associate al titolo di insegnante tecnico pratico, contempla la classe di concorso "B-32".

Sembrerebbe dunque possibile la partecipazione ai docenti in parola, senza il possesso dei 24 CFU o dei 3 anni di servizio.
b 32

Attendiamo di conoscere come gli altri atenei stanno trattando la situazione in questione. Pare inoltre che nei prossimi giorni il MIUR emanerà delle FAQ che dovrebbero chiarire questo e altri dubbi.

 DM 92/2019
Articolo della "La legge è uguale per tutti"
DPR 19/2016

Pin It




concorso a cattedra 2019

Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES

banner infanzia primaria piccolo 1

banner scuola piccolo 2019 51