OBIETTIVO

SCUOLA



Con il D.M. n. 2015 del 20 dicembre 2018 pubblicato il 29 dicembre 2018 è stato emanato il bando del concorso per il reclutamento dei direttori dei servizi generali ed amministrativi (D.S.G.A.), con scadenza 28 gennaio 2019.
Si tratta di un concorso ordinario, per titoli e esami, per complessivi 2004 posti per l’accesso al profilo professionale di DGSA presso gli istituti e scuole di istruzione primaria e secondaria, delle istituzioni educative e degli istituti e scuole speciali statali, inclusi i centri provinciali per l’istruzione degli adulti. Il concorso è bandito per la copertura dei posti che si prevede risulteranno vacanti e disponibili negli anni scolastici 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021.
Concorso DSGA CopertinaMinisito

REQUISITI DI ACCESSO

Al concorso potranno partecipare i laureati in giurisprudenzaeconomia e commercio o in scienze politiche, sociali o amministrative e titolo equipollenti indicati dall'allegato A.

La selezione sarà aperta anche agli assistenti amministrativi che negli ultimi 8 anni hanno maturato almeno 3 anni interi di servizio prestato nelle mansioni di DSGA alla data di entrata in vigore della legge n. 205 del 27 dicembre 2017 sulla base di incarichi annuali, anche in mancanza del requisito culturale della laurea specifica (non si considera quindi valido ai fini del calcolo delle tre annualità l’a.s. 2017/2018).

RISERVA PER I DOCENTI DI RUOLO

Il 30% dei posti messi a concorso nella singola regione è riservato al personale ATA di ruolo in possesso dei requisiti per l’accesso al concorso di cui ai commi precedenti.


POSTI BANDITI PER REGIONE

SEDE N. POSTI A CONCORSO POSTI RISERVA 30%
Abruzzo 13 4
Basilicata 11 3
Calabria 33 10
Campania 160 48
Emilia Romagna 209 63
Friuli – Lingua Italiana 64 19
Friuli – Lingua Slovena 10 3
Lazio 162 49
Liguria 53 16
Lombardia 451 135
Marche 49 15
Molise 3 1
Piemonte 221 66
Puglia 29 9
Sardegna 45 13
Sicilia 75 23
Toscana 171 51
Umbria 45 13
Veneto 200 50


PROVA PRESELETTIVA
Qualora a livello regionale il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti disponibili, i bandi potranno prevedere una prova preselettiva.
La prova preselettiva, computer-based e unica per tutto il territorio, si svolge nelle sedi individuate dagli USR e consiste nella somministrazione di cento quesiti, vertenti sulle discipline previste per le prove scritte. Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta.
All’esito della preselezione, sono ammessi a sostenere le prove scritte un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per ciascuna regione.

PROVA SCRITTA

I candidati che hanno presentato istanza di partecipazione al concorso e che abbiano superato l’eventuale prova preselettiva di cui all’art. 12, sono ammessi, con a sostenere le seguenti prove scritte:

a. una prova costituita da sei domande a risposta aperta, volta a verificare la preparazione dei candidati sugli argomenti di cui all’Allegato B del decreto ministeriale;

b. una prova teorico-pratica, consistente nella risoluzione di un caso concreto attraverso la redazione di un atto su un argomento di cui all’Allegato B del decreto ministeriale.

Accedono alla prova orale i candidati che abbiano conseguito, in ciascuna delle prove, un punteggio di almeno 21/30. Il punteggio delle prove scritte è dato dalla media aritmetica dei punteggi conseguiti in ciascuna delle prove.

PROVA ORALE

I candidati che hanno superato le prove scritte sono ammessi a sostenere la prova orale. La prova orale, volta a accertare la preparazione professionale del candidato, consiste in:

a. un colloquio sulle materie d’esame di cui all’Allegato B del decreto ministeriale, che accerta la preparazione professionale del candidato sulle medesime e sulla capacità di risolvere un caso riguardante la funzione di DSGA;

b. una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione di più comune impiego;

c. una verifica della conoscenza della lingua inglese attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla commissione. 

PROGRAMMA D'ESAME

Il programma d'esame è stabilito dal D.M.  863 del 18 dicembre 2018, allegato B:

A. Materie di esame

Diritto Costituzionale e Diritto Amministrativo con riferimento al diritto dell'Unione europea

• Il sistema delle fonti del diritto pubblico e amministrativo. La Costituzione. Le fonti, principi e istituti del diritto dell'Unione Europea. Rapporti tra il diritto dell'Unione Europea e il diritto nazionale

• Lo Stato e gli enti pubblici. Tipologie delle organizzazioni amministrative: ministeri, agenzie, enti, società con partecipazione pubblica, autorità indipendenti • Gli enti territoriali. Ordinamento, funzioni e poteri delle Regioni e degli enti locali.

• Rapporti organizzativi: gerarchia, direzione, autonomia, indipendenza, coordinamento

• Il rapporto di lavoro alle dipendenze di soggetti pubblici: dirigenti e dipendenti

• Le situazioni giuridiche soggettive. Diritti soggettivi e interessi legittimi

• L'attività dell'amministrazione pubblica: funzione attiva, consultiva e di controllo. La disciplina dei controlli (D.lvo 286/99). Il controllo di gestione, il controllo strategico. Il controllo interno

• Discrezionalità amministrativa e tecnica

• Gli atti e i provvedimenti amministrativi. La patologia degli atti amministrativi

• Il procedimento amministrativo, la formazione degli atti con particolare riferimento al DPR 445/200 e D.Lgs. 82/2005 e relative regole tecniche.
• Trasparenza (L. 190/2012 e ss.mm.ii.), Protezione dei dati personali (reg. UE 679/2016, D.lgs. 196/2003 e ss..mm.ii.) e accesso agli atti (legge n. 241 del 1990 ss..mm.ii.)

• Gli accordi e i contratti della Pubblica Amministrazione

• La responsabilità della pubblica amministrazione e dei suoi agenti

• La giustizia amministrativa. Il sistema di tutela giurisdizionale.

Diritto civile

• Le obbligazioni in generale. Le fonti delle obbligazioni. Le obbligazioni pecuniarie. L'adempimento. I modi di estinzione delle obbligazioni diversi dall'adempimento. L'inadempimento e la responsabilità. Obbligazioni con pluralità di soggetti. Le modifiche soggettive del rapporto obbligatorio

• Il contratto in generale. Il contratto e gli atti unilaterali. Validità e invalidità del contratto. Rappresentanza. Effetti del contratto. Risoluzione e rescissione del contratto. Interpretazione del contratto. Responsabilità contrattuale

• Libro IV, Titolo III - Dei singoli contratti

• La responsabilità patrimoniale. Le cause di prelazione. La conservazione della garanzia patrimoniale

• La responsabilità civile

Contabilità pubblica con particolare riferimento alla gestione amministrativo contabile delle istituzioni scolastiche

• La finanza e la contabilità pubblica (finanza pubblica), le fonti ed i principi della finanza, il bilancio, la formazione del bilancio e la manovra finanziaria (Legge 196/2009)

• La contabilità delle Istituzioni Scolastiche: o Le fonti normative, leggi e regolamento di contabilità; o La gestione finanziaria e contabile, i principi della gestione finanziaria, le risorse finanziarie (procedure e titoli giuridicamente validi di previsione e accertamento delle entrate); o Le scritture contabili obbligatorie; o Il Programma annuale, la gestione dell' esercizio finanziario, verifiche e modifiche al Programma annuale; o Il Conto Consuntivo; o Il servizio di tesoreria.

• La gestione patrimoniale delle istituzioni scolastiche: gli inventari, ruolo compiti e responsabilità del DSGA.

• L'attività negoziale delle istituzioni scolastiche: o Le fonti normative (D.L.gs. 50/2016, regolamento di contabilità); o Le fasi del processo di definizione della spesa (determina, selezione dei fornitori - criteri di scelta e confronto delle offerte -, impegno di spesa e liquidazione); o Le diverse tipologie di contratto; o Il Mercato elettronico della PA e le centrali di committenza

• Compiti dei revisori dei conti

• Il rendimento dei conti: conti amministrativi e conti giudiziari. Il rendiconto finanziario. Conto del bilancio e conto del patrimonio. Il funzionario delegato.

• Il sistema dei controlli: il controllo nell'amministrazione dello Stato. I controlli di legittimità e regolarità amministrativa e contabile. il controllo di gestione. Il controllo successivo sulla gestione di pertinenza della Corte dei Conti: il procedimento di controllo e le modalità di svolgimento.

• La responsabilità: penale, disciplinare, amministrativa e civile, con particolare riferimento al personale scolastico. La responsabilità dirigenziale.

• La giurisdizione della Corte dei Conti: i giudizi di conto e di responsabilità. I rimedi giurisdizionali. L'esecuzione delle decisioni

• La scuola e i fondi strutturali UE.

Diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego contrattualizzato

• Principi generali del diritto sindacale

• La libertà sindacale nella Costituzione e nel C.d.Statuto dei lavoratori

• L'autonomia collettiva (la struttura della contrattazione collettiva, l' inderogabilità e l'efficacia del contratto collettivo)
Il CCNL 19 apr 2018 Comparto Istruzione e Ricerca, Norme CCNL Comparto Scuola vigenti

• Lo sciopero e le altre forme di lotta sindacale (la regolamentazione dell' esercizio del diritto di sciopero nelle leggi nn. 146/1990 e 83/2000)

• Il rapporto di lavoro subordinato: natura e caratteristiche. Differenze rispetto al contratto di lavoro autonomo

• La tipologia dei rapporti di lavoro (a tempo indeterminato, a termine, apprendistato e lavoro temporaneo)

• Il lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche

• Il processo di privatizzazione

• Le riforme nel pubblico impiego (dal decreto Brunetta alla riforma Madia)

• L'accesso ai pubblici uffici e organizzazione degli uffici

• La dirigenza pubblica

• Il rapporto di pubblico impiego del personale ATA, con particolare riferimento al DSGA. I doveri del pubblico dipendente. Il codice di comportamento. La tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti: il whistleblowing. Il dovere di esclusività. I diritti dell'impiegato. Il sistema dei controlli. Poteri e obblighi del datore di lavoro. La responsabilità dell'impiegato. Il luogo della prestazione di lavoro. La mobilità. Orario, ferie, permessi congedi. Estinzione del rapporto di impiego. Controversie di lavoro nel pubblico impiego.

Legislazione scolastica

• La scuola e la formazione nella Costituzione italiana. L'organizzazione amministrativa (centrale e periferica) del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca

• L'istituzione scolastica autonoma e la gestione dell'offerta formativa

• La governane e della scuola

• Le competenze delle autonomie territoriali in materia di istruzione

• Il sistema educativo di istruzione e formazione

• La scuola dell'infanzia e il primo ciclo di istruzione

• Il secondo ciclo di istruzione

• Norme comuni ai cicli scolastici

La scuola dell'inclusione

• Scuola trasparente e digitale

Ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico

• Il personale della scuola. Dirigente scolastico e docenti. Inquadramento funzionale e giuridico. La gestione delle relazioni sindacali. La contrattazione integrativa di istituto. Il personale delle istituzioni educative. Il personale supplente.
• DSGA e personale A.T.A. Inquadramento funzionale e giuridico. Il rapporto di lavoro del personale A.T.A. I diritti e doveri del personale A.T.A. La responsabilità disciplinare del personale A.T.A.

• La gestione documentale della scuola. Documenti amministrativi e dematerializzazione nella scuola. I documenti informatici e il sistema delle firme. La posta elettronica certificata. Il sito istituzionale. L'archivio, il protocollo informatico. Le autocertificazioni. I fascicoli scolastici. il Regolamento di istituto

• L'organizzazione della sicurezza nella scuola

Diritto penale con particolare riguardo ai delitti contro la Pubblica Amministrazione

• Il reato in generale.

• Delitti contro la Pubblica Amministrazione: da articolo 314 ad articolo 335 bis, da articolo 357 ad articolo 360, codice penale

DOVE STUDIARE
Per la preparazione al concorso, il nostro sito, grazie alla collaborazione con la casa editrice Edises, vi offre la possibilità di usufruire di uno sconto del 20% sull'acquisto dei libri di testo Edises.

COME ACCEDERE ALLO SCONTO

Basta cliccare nell'apposito link. 

CHI PUÒ ACCEDERE ALLO SCONTO
Tutti coloro che cliccano sull'apposito link. Quindi potete copiare e passare il link a chi volete.

Sono disponibili i seguenti due testi:

1) Il Manuale del Concorso per Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi (DSGA)
Il Manuale del concorso per Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi (DSGA)
2) Concorso 2004 DSGA - Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi - Test per la preselezione
(Concorso 2004 DSGA - Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi - Test per la preselezione)
3) Aggiornamenti 2018 al Codice delle Leggi della Scuola
(Aggiornamenti 2018 al Codice delle Leggi della Scuola)
4) KIT preselezione per concorso 2004 DSGA
Kit preselezione per Concorso 2004 DSGA

concorso dsga direttore dei servizi generali e amministrativi test per la preselezioneil manuale del concorso per direttore dei servizi generali ed amministrativi dsga 2kit preselezione per concorso 2004 dsga

DM 863 del 18/12/2018

DM 2015 del 20/12/2018

Pin It



Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES

banner infanzia primaria piccolo 1

banner scuola piccolo 2019 51