OBIETTIVO

SCUOLA



Con l'approvazione definitiva della Legge finanziaria 2019 sono stati finalmente chiariti i requisiti di accesso al Concorso docenti che il MIUR ha confermato sarà bandito nel corso del 2019, anche se non è ancora ben chiaro in quale periodo dell'anno sarà emanato il bando.
CONCORSO
Vediamo insieme quali sono i requisiti per parteciparvi. A tal fine occorre distinguere 3 tipologie di posti:

  • Posto comune (la classe di concorso)
  • Posto di insegnante tecnico pratico (ITP)
  • Posto di sostegno

REQUISITI DI ACCESSO PER POSTO COMUNE

La partecipazione per posto comune è consentita ai candidati che posseggano i seguenti requisiti alternativi fra loro:

  • Titolo di acceso alla classe di concorso (laurea + eventuali CFU\esami integrativi mancanti) + 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche.
  • Abilitazione specifica all'insegnamento nella classe di concorso.
  • Titolo di accesso alla classe di concorso + abilitazione in altra classe di concorso o grado di istruzione.
  • Titolo di accesso alla classe di concorso + 3 anni di insegnamento prestati negli ultimi 8 anni di cui almeno 1 specifico nella classe di concorso (Questo requisito sarà valido solo in prima applicazione, cioè solo per quanto riguarda il primo concorso).

Pertanto potranno partecipare al concorso per posto comune i docenti che siano in possesso del titolo di studio richiesto per l'accesso alla classe di concorso in questione e che in aggiunta posseggano o i 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche o l'abilitazione all'insegnamento in altra classe di concorso o altro ordine di scuola (es. infanzia, primaria) oppure ancora 3 anni di servizio (prestati negli ultimi 8 anni) di cui almeno 1 anno specifico nella classe di concorso per cui si intende partecipare.

Facciamo degli esempi:
1) Il candidato che possegga il titolo di studio utile per l'accesso alla classe di concorso A-12 (laurea + eventuali CFU integrativi) potrà partecipare per tale classe di concorso se in possesso dei 24 CFU in ambito antropo-psico-pedagogico e metodologico.
2) Il candidato che possegga il titolo di studio utile per l'accesso alla classe di concorso A-12 (laurea + eventuali CFU integrativi) potrà parteciparvi se contestualmente è abilitato in altre classi di concorso (es. A-11 o A-13) oppure in altri ordini di scuola (es. infanzia e primaria tramite laurea in scienze della formazione primaria o tramite diploma magistrale abilitante ante 2001\2000).
3) Il candidato che possegga il titolo di studio utile per l'accesso alla classe di concorso A-12 (laurea + eventuali CFU integrativi) potrà partecipare per tale classe di concorso se ha prestato negli ultimi 8 anni almeno 3 anni di servizio complessivi di cui almeno uno nella A-12. Non potrà invece parteciparvi se non ha almeno 1 anno di servizio specifico nella A-12.

INSEGNANTI TECNICO PRATICI (ITP)

Potranno partecipare al concorso i candidati in possesso del titolo di accesso previsto dalla tabella B allegata al DPR n. 19/2016 che fino al 2024\2025 sarà costituito dal diploma ottenuto in esito all'esame di stato. I docenti ITP sono esonerati dal possesso dei 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie didattiche. 
A partire dall'anno scolastico 2024\2025 anche per le classi di concorso di insegnante tecnico pratico (ITP) sarà previsto come titolo di accesso il diploma di laurea di primo livello e sarà altresì necessario conseguire altresì i 24 CFU.

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: CONCORSO E TFA SOSTEGNO
Per la partecipazione al concorso per posti di sostegno è tassativamente previsto il possesso del titolo di specializzazione sul sostegno, che si consegue all'esito dei percorsi di specializzazione per le attività didattiche di sostegno agli alunni disabili (c.d. TFA sostegno).
Per quanto riguarda la partecipazione a quest'ultimo, siamo in attesa del decreto ministeriale che stabilirà i titoli di accesso.
Secondo indiscrezioni ufficiose 
potranno parteciparvi i docenti in possesso dei seguenti titoli (alternativi fra loro):

  • Titolo di abilitazione nello specifico grado (I grado, II grado).
  • Titolo di studio in una classe di concorso dello specifico grado + 24 CFU.
  • Titolo di studio in una classe di concorso dello specifico grado + 3 anni di servizio indipendentemente che siano stati svolti su sostegno o su posto comune (solo in prima applicazione).
  • Titolo di studio in una classe di concorso dello specifico grado + abilitazione in grado\ordine diverso di scuola.

Un particolare problema si pone per gli insegnanti tecnico pratici (ITP) i quali sono esonerati dal possesso dei 24 CFU per il concorso. Per il TFA sostegno, invece, in via amministrativa bisognerà trovare una soluzione transitoria che non tradisca le legittime aspettative dei candidati. Vedremo come il MIUR in via amministrativa risolverà la questione relativa ai requisiti di accesso degli ITP rispetto al TFA sostegno.

Concorso 2019: cosa studiare?

Pin It




concorso a cattedra 2019

Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES

banner infanzia primaria piccolo 1

banner scuola piccolo 2019 51