Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



I docenti con tre anni di servizio su posto di sostegno ma senza titolo di specializzazione potranno partecipare al concorso straordinario?

concorso straordinarioSecondo il decreto legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre 2019, la partecipazione al concorso straordinario è riservata ai soggetti, anche di ruolo, che, congiuntamente siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • Tra l'anno scolastico 2011/2012 e l'anno scolastico 2018/2019, abbiano svolto, su posto comune o di sostegno, almeno 3 annualità di servizio, anche non consecutive, valutabili come anno scolastico (servizio prestato per almeno 180 giorni anche non continuativi o servizio ininterrotto dal 1° febbraio fino agli scrutini);
  • Abbiano svolto almeno un anno di servizio, sempre tra l'anno scolastico 2011/2012 e l'anno scolastico 2018/2019, nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre;
  • Posseggano, per la classe di concorso richiesta, il titolo di studio previsto ai sensi dell'articolo 5 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, fermo restando quanto previsto all'articolo 22, comma 2, del predetto decreto.
  • Per la partecipazione ai posti di sostegno è richiesto l'ulteriore requisito del possesso della relativa specializzazione.

DOCENTI CON TRE ANNI DI SERVIZIO SU SOSTEGNO
In base a quanto stabilito dal Decreto i docenti non specializzati ma con tre anni di servizio su sostegno, non potrebbero partecipare né alla procedura straordinaria per posto di sostegno (in quanto carenti del requisito del titolo di specializzazione) né alla procedura straordinaria per posto comune in quanto carenti del requisito del servizio specifico svolto sulla classe di concorso.
Tali docenti però hanno svolto tale servizio su posto di sostegno essendo convocati da graduatorie incrociate ragione per cui nelle graduatorie d'istituto tale servizio viene considerato svolto nella classe di concorso in cui perviene la convocazione. Ciò avviene anche in considerazione che nelle graduatorie d'istituto, il sostegno non costituisce una "classe di concorso" in senso stretto.
Tuttavia, il tenore letterale del Decreto Legge esclude la possibilità di considerare il servizio specifico su sostegno come valido per il concorso su posto comune.
I sindacati hanno chiesto la garanzia che il servizio su sostegno sia valido ai fini del concorso su posto comune.

EMENDAMENTO 1.69 (SERVIZIO SVOLTO SU POSTO DI SOSTEGNO)
La commissione riunite VII-XI (Cultura, scienza e istruzione e lavoro) hanno approvato l'emendamento 1.69 che prevede che il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura concorsuale per la classe di concorso, fermo restando quanto previsto al precedente periodo.
Quindi ai fini del possesso dell'anno di servizio specifico sulla classe di concorso si dovrebbe considerare valido anche il servizio svolto su sostegno, a condizione che sia stato svolto in assenza del titolo di specializzazione su sostegno. Di conseguenza, i docenti con 3 anni di servizio su posto di sostegno, potranno partecipare alla procedura concorsuale per la classe di concorso.
Dopo l'approvazione delle commissioni in sede referente, il Decreto 
scuola approderà in aula il 25 novembre e dal giorno successivo si procederà alla votazione degli emendamenti. 

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1