OBIETTIVO

SCUOLA

Le certificazioni linguistiche diverse dalla lingua Inglese sono valutabili nelle graduatorie d’istituto? e nelle GAE ?

certificazioni linguistiche

RISPOSTA

Fino all'aggiornamento delle graduatorie d'istituto per il triennio 2014\2017, la tabella titoli della terza fascia delle graduatorie d’istituto prevedeva la valutazione unicamente delle certificazioni di lingua inglese mentre stranamente la tabella titoli della II fascia prevedeva la valutazione delle certificazioni di qualsiasi lingua purché rilasciate da enti riconosciuti dal MIUR.
Questa bizzarra differenza è venuta meno con il decreto di aggiornamento delle graduatorie d'istituto n. 374/2017 che disciplina l'aggiornamento per il triennio 2017\2020. Infatti, la nuova tabella titoli prevede anche in terza fascia la valutazione delle certificazioni linguistiche diverse dall'inglese.
Permane però un vincolo: in terza fascia si valuta esclusivamente un titolo mentre in seconda fascia si continuano a valutare anche titoli diversi relativi a lingue differenti (fermo restando che nel caso di titoli relativi alla medesima lingua si valuta esclusivamente il titolo di livello superiore). 
 

L’elenco di enti riconosciuti dal MIUR è disponibile qui

La tabella titoli della II fascia prevede le seguenti valutazioni:

  • B2 3 punti
  • C1 4 punti
  • C2 6 punti

La tabella titoli della III fascia prevede le seguenti valutazioni:

  • B2 1 punti
  • C1 2 punti
  • C2 3 punti

Nelle Graduatorie ad esaurimento (GAE) le certificazioni linguistiche non sono valutabili. Nei concorsi, invece, la valutazione delle certificazioni linguistiche è eventualmente stabilita dal bando. Tendenzialmente negli ultimi anni i bandi hanno previsto la valutazione unicamente delle certificazioni linguistiche di livello superiore al B2 (C1 e C2) rilasciate da enti certificatori delle competenze riconosciuti dal MIUR.

Pin It
Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES