Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



Si è tenuto oggi l'incontro tra il neo ministro Lorenzo Fioramonti e i sindacati del comparto Istruzione e ricerca convocati per una conoscenza reciproca e per avviare una riflessione sui temi riguardanti la scuola, con particolare riferimento alle questioni relative all'avvio dell'anno scolastico e del contrasto al precariato, temi considerati prioritari per i sindacati.
incontro sindacati ministroDECRETO SALVA PRECARI
Nell'incontro si è parlato anche del decreto "salva precari" approvato dal Consiglio dei Ministri nella seduta n. 68 del 6 agosto "salvo intese" e che il 28 agosto avrebbe dovuto vedere la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. I sindacati hanno evidenziato l'urgenza di affrontare la questione alla luce dell'emergenza supplenti che quest'anno raggiungerà il culmine. 
In riferimento a tale decreto, il Ministro aveva già manifestato la volontà di apportare delle modifiche nel senso della trasparenza e del merito del percorso di selezione, prima di essere approvato in via definitiva.

C’è il decreto salva precari che era stato approvato salvo intese a cui sto rimettendo mano adesso per fare in modo che vengano rispettate sia le rivendicazioni di precari e sindacati sia le garanzie di trasparenza e di merito nel percorso di selezione e quindi entrare nei prossimi mesi in una approvazione definitiva e preparare i concorsi per il 2020″.

Nelle intenzioni del Ministro, manifestate anche nell'intervista rilasciata al Corriere della Sera, dovrebbero essere introdotti elementi di selettività tanto per il concorso straordinario quanto per il PAS (percorsi abilitanti speciali). L'anzianità sarà valutata molto ma ci dovrà essere una selettività appropriata.

ORGANICO DI FATTO
La Uil scuola ha chiesto di intervenire anche sull'Organico di fatto. Nel comunicato del sindacato si legge che "il Mef dovrebbe comprendere che i soldi della scuola devono andare alla scuola, e che l’eliminazione dell’organico di fatto comporta uguale peso complessivo nel bilancio dell’istruzione".

NO ALL'AUTONOMIA DIFFERENZIATA NEL SETTORE DELL'ISTRUZIONE
I sindacati hanno manifestato la loro totale contrarietà all'introduzione dell'autonomia differenziata nel settore dell'istruzione, riscontrando su questo punto il pieno consenso del Ministro.

NUOVO APPUNTAMENTO FRA 2 GIORNI

Il ministro ha ascoltato e recepito le proposte dei vari sindacati. Il prossimo incontro è in programma tra due giorni: in quella sede sarà illustrato il decreto legge sul precariato e si discuterà in concreto sul contenuto del testo. Successivamente il decreto sarà presentato al Consiglio dei ministri per la conversione in legge che avverrà nei 60 giorni successivi

Intervista Corriere della Sera

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1