OBIETTIVO

SCUOLA

Sono una docente di Lingue impegnata, in qualità di esperta esterna nei progetti PON,  in una Scuola secondaria di secondo grado. Le chiedo se tale servizio è valutabile nelle graduatorie ?
pon

RISPOSTA

Per le graduatorie di istituto di III fascia, il servizio svolto nei corsi PON, quale contratto atipico (prestazioni d'opera, collaborazioni coordinate e coontinuative, etc.) potrà essere valutato come altra attività di insegnamento (valutazione 0,5 per mese o frazione di mese superiore a 15 giorni fino a un massimo di 3 punti per ogni anno).

In materia di rapporti di lavoro cosiddetti “atipici” è bene ricordare che  “i servizi prestati con contratti di lavoro atipici per gli insegnamenti non curricolari (ed è il caso dei PON), riconducibili all´area dell´ampliamento dell´offerta formativa, sono valutati, previa specifica certificazione, computando, esclusivamente, i giorni di effettiva prestazione“. Così è disposto dalla Nota 19 della tabella titoli di terza fascia. Questo è certamente vero per quanto riguarda i servizi svolti nelle scuole non statali e nei centri di formazione professionale mentre è dubbio, in assenza di un specifico riferimento, se la valutazione dei PON (e in generale dei contratti svolti con contratti atipici) presso scuole statali debba avvenire computato i giorni di effettiva prestazione o l’intera durata del contratto. In assenza di ulteriori specificazioni, il servizio svolto con contratti atipici nell'ambito di scuole statali dovrebbe essere valutato in base alla normale durata dei contratti.

Il servizio svolto nei corsi PON, invece, non è valutabile in seconda fascia delle G.I. perché la tabella titoli della seconda fascia  e la nota MIUR 8479 del 27/08/2014 non prevedono la valutazione delle “altre attività di insegnamento” (Si veda al riguardo questa nota del USP di Bari). Infatti, è valutabile “solo il servizio di insegnamento prestato con il possesso del titolo di studio prescritto dalla normativa vigente all’epoca della nomina e relativo alla classe di concorso o posto per il quale si chiede l’inserimento in graduatoria” (Punto B.3.a). Il servizio svolto non è un servizio di insegnamento reso per una classe di concorso (come richiesto  espressamente), ma per un progetto, pertanto esula a priori dalla valutazione (per un approfondimento si veda qui).

Con riferimento alle graduatorie ad esaurimento (DM 44/11, art. 1. c. 6), la risposta è negativa , in quanto l´attuale tabella di valutazione dei titoli permette la valutazione solo di servizi relativi a posti di insegnamenti o classi di concorso (B3, lettera a): “è valutabile solo il servizio di insegnamento … relativo alla classe di concorso o posto per il quale si chiede l´inserimento in graduatoria”.

Nota Ambito Territoriale di Bari n. 3861/6 24 ottobre 2014n. 3861/6 24 ottobre 2014

Pin It
Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES