Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



In questi giorni è usuale controllare cosa viene pubblicato sui siti degli Uffici Scolastici (Regionale e Territoriali). Nei giorni scorsi ha avuto inizio la prima fase di convocazioni, tuttora in atto, per la preferenza di scelta delle province di tutti i candidati in posizione utile per le prossime immissioni in ruolo da Graduatorie di merito concorsuali. Facciamo il punto della situazione.

Si tratta dei docenti che hanno partecipato ai concorsi di cui al D.D.G. 105/2016 - Graduatoria di merito scuola dell'infanzia (concorso docenti 2016), D.D.G. 85/2018 – Graduatoria di merito scuola secondaria di primo aniefe secondo grado (concorso 2018 riservato ai docenti abilitati), D.D.G. 1546/2018 – Graduatoria di merito scuola dell’Infanzia e Primaria (concorso straordinario 2018).

Cosa è successo: fino a ieri, non essendo pervenuto il Decreto ministeriale di quantificazione delle assunzioni autorizzate (pubblicato solo oggi, 31 luglio) non è stato possibile procedere all'individuazione dei destinatari di contratto a tempo indeterminato e, per questo motivo, gli Uffici Scolastici Territoriali hanno deciso di rinviare le convocazioni per la scelta della sede.

Acquisito dall'Amministrazione centrale il contingente autorizzato per le assunzioni, si provvederà all'individuazione dei destinatari di proposta di assunzione a tempo indeterminato e alla relativa assegnazione della provincia con esclusivo riferimento ai posti effettivamente disponibili, nel limite delle assunzioni autorizzate dal MEF, sulla base della posizione occupata in graduatoria e delle preferenze espresse dagli aspiranti che rientreranno nel relativo contingente.

Le comunicazioni ufficiali da parte dell’Amministrazione avverranno tramite la pubblicazione sui siti degli Uffici Scolastici Regionali. Pertanto, si raccomanda a tutti gli aspiranti di verificare accuratamente e puntualmente, a tutela del proprio interesse, lo stato delle pubblicazioni.

In generale:

  • i candidati dovranno innanzitutto attendere l’assegnazione della provincia. In base a quanto disposto dalle diverse regioni questi dovranno attendere calendari di convocazione per la scelta della sede o, contestualmente, esprimere la propria preferenza puntuale. Ogni comunicazione verrà pubblicata sui siti degli UUSSRR prima e sui siti degli UUSSTT poi, solo dopo la pubblicazione dell’organico messo a disposizione per le immissioni in ruolo;
  • chi partecipa per due graduatorie farà la scelta delle province per ognuna di queste e verrà individuato su entrambe. Al momento dell’immissione in ruolo dovrà scegliere l’una o l’altra;
  • ai sensi dell’art. 1 del C.C.N.I. sulle Utilizzazioni del 12 luglio 2019, sulla base del C.I.R. Lombardia sulle Utilizzazioni del 4 luglio 2019, i candidati, già di ruolo con riserva, potranno fare domanda di utilizzo PER CONTINUITÀ sulla scuola e sul medesimo posto occupato nell’a.s. 2018/2019 solo quando saranno chiamati a scegliere la sede tra quelle disponibili. Sono esclusi da questa procedura quei docenti che quest’anno hanno fatto domanda di mobilità e sono stati soddisfatti nel trasferimento. La domanda verrà fatta contestualmente all'individuazione in ruolo. Le informazioni verranno fornite presso gli UUSSTT stessi. Non è un obbligo ma una possibilità questa, in quanto non è detto che un posto tra quelli vacanti e disponibili per la scelta della nuova sede di titolarità non sia anche più favorevole di quello attuale;
  • al momento della scelta della sede si potrà andare alle convocazioni in presenza, si potrà delegare una persona di fiducia (il modello di delega, le istruzioni e le sedi scolastiche disponibili verranno fornite dagli UST) oppure si potrà delegare la stessa Amministrazione. Il nostro consiglio è quello di andare a scegliere personalmente per essere sicuri di scegliere la sede giusta, secondo soprattutto il giusto ordine in graduatoria. Non tutti gli UUSSTT operano in modo uniforme e potrebbe verificarsi il caso che alcuni di questi, se delegati dal docente per la scelta della sede, prendano in carico la richiesta solo alla fine delle operazioni con i docenti presenti. 

ANIEF fa i migliori auguri ai docenti che in questi giorni andranno a fare la scelta della loro vita.

https://www.anief.org/index.php?option=com_content&view=article&id=25442:stato-di-fatto-delle-operazioni-di-nomina-a-tempo-indeterminato-per-l-anno-scolastico-2019-2020&catid=542&Itemid=1343

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1