Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



Insieme all'imminente pubblicazione del bando del concorso ordinario, sembrerebbe in dirittura d'arrivo anche la seconda edizione del concorso straordinario, riservato ai docenti della scuola primaria e della scuola dell'infanzia aventi un anno di servizio nelle scuole statali e nelle scuole paritarie o nelle c.d. sezioni primavera.
Concorso straordinario infanzia

La proposta giunge dal Senatore Mario Pittoni, responsabile scuola della Lega e mira a bandire un nuovo concordo straordinario, che si aggiungerebbe a quello che è attualmente in corso di svolgimento, ma a differenza del primo sarà richiesta esclusivamente un'annualità di servizio specifico, anche non continuativo, presso le istituzioni scolastiche statali, paritarie o le sezioni primavera. Sarebbe inoltre esteso l'arco temporale entro cui deve essere svolto il servizio, portandolo dagli attuali ultimi 8 anni, facendolo coincidere con l’entrata in vigore della trasformazione delle graduatorie permanenti in graduatorie ad esaurimento (avvenuta con decorrenza dal 1°/1/2007).
In queste ore dovrebbe essere presentato l'emendamento che andrebbe a modificare il c.d. "Decreto dignità" e che, salvo sorprese, dovrebbe essere approvato in sede parlamentare. L'emendamento è già stato illustrato ai sindacati rappresentativi. 
La norma andrebbe incontro alle richieste di non precludere la partecipazione al concorso straordinario ai docenti che non siano riusciti a possedere due annualità complete nelle scuole statali. L'articolazione del concorso dovrebbe ricalcare esattamente quella del primo concorso straordinario, trattandosi di fatto di una sua estensione.

REQUISITI DI ACCESSO
Al pari del primo concorso straordinario, al concorso potranno accedere i docenti in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • titolo di abilitazione all'insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.
  • diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo titolo di abilitazione conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l'anno scolastico 2001/2002.
  • per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria, oltre al possesso di uno dei titoli di cui alle lettere a) e b), è richiesto il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all'estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

ESTENSIONE DEL LIMITE DEGLI ULTIMI 8 ANNI
L'emendamento allargherebbe inoltre l'arco temporale entro cui deve essere svolto l'anno di servizio specifico estendendo gli attuali otto anno fino a farlo coincidere con l’entrata in vigore della trasformazione delle graduatorie permanenti in graduatorie ad esaurimento e con la conseguente preclusione ai diplomati magistrali di potersi inserire nelle predette graduatorie previa la partecipazione a corsi straordinari abilitanti organizzati dallo Stato. Poiché la trasformazione delle graduatorie permanenti in graduatorie ad esaurimento è avvenuta con decorrenza  decorrenza dal 1°/1/2007, dovrebbe essere valido il servizio prestato da questa data in poi.

UN ANNO DI SERVIZIO
La predetta procedura è riservata ai docenti il possesso del requisito specifico di aver svolto almeno un'annualità di servizio specifico nel corso degli ultimi 8 anni scolastici, anche non continuative, su posto comune o di sostegno, presso le istituzioni scolastiche statali. Rimangono quindi anche in questo caso esclusi i docenti che non hanno servizio nelle scuole statali.

Per annualità si intende il servizio svolto per almeno 180 giorni per anno scolastico oppure, in alternativa, il servizio continuativo svolto ininterrottamente dal 1° di febbraio fino agli scrutini finali.
Ai fini della partecipazione alla procedura per posto comune, si considera valido anche il servizio svolto su posto di sostegno purché sia stato svolto nell'ordine di scuola in cui si intende partecipare alla procedura concorsuale (es: il docente con un anno di servizio su posto di sostegno infanzia, potrà partecipare alla procedura concorsuale per posto comune su infanzia e, qualora in possesso del relativo titolo di specializzazione, anche per posto di sostegno.

Ai fini della partecipazione alla procedura per posti di sostegno, si considera valido anche il servizio svolto su posto di sostegno prima del conseguimento del titolo di specializzazione.

PROVA ORALE
Il concorso consisterà in una prova orale non selettiva e nella successiva valutazione dei titoli. La prova orale avrà natura didattica metodologica con una durata massima complessiva di 45 minuti. Essa si compone di

  • per massimo 30 minuti, di una lezione simulata, da condursi anche attraverso l'impiego delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, preceduta da un'illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute;
  • per massimo 15 minuti da interlocuzioni con il candidato, da parte della commissione, sui contenuti della lezione e anche ai fini dell'accertamento della conoscenza della lingua straniera.

La prova orale per i posti comuni, distinta per i posti relativi alla scuola dell'infanzia e primaria, ha per oggetto il programma generale e specifico di cui all'allegato A e valuta la padronanza delle discipline in relazione alla competenze metodologiche e di progettazione didattica e curricolare, anche mediante l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
La prova orale per la scuola dell'infanzia valuta altresì l'abilità di comprensione scritta (lettura) e produzione orale (parlato) in una delle 4 lingue comunitarie tra francese, inglese, tedesco e spagnolo almeno al livello B2 del QCER per le lingue.

Al fine del conseguimento dell'idoneità all'insegnamento della lingua inglese, la prova orale per la scuola primaria valuta l'abilità di comprensione scritta (lettura) e produzione orale (parlato) in lingua inglese almeno al livello B2 del QCER per le lingue e la relativa competenza didattica.
La prova orale per i posti di sostegno verte sul programma generale e specifico di cui all'Allegato A, valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno agli allievi con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l'inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione. 

La prova orale valuta altresì l'abilità di comprensione scritta (lettura) e produzione orale (parlato) in una delle 4 lingue comunitarie tra francese, inglese, tedesco e spagnolo almeno al livello B2 del QCER per le lingue.

Al fine del conseguimento dell'idoneità all'insegnamento della lingua inglese, la prova orale per la scuola primaria valuta l'abilità di comprensione scritta (lettura) e produzione orale (parlato) in lingua inglese almeno al livello B2 del QCER per le lingue e la relativa competenza didattica.

VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE E DEI TITOLI
Per la valutazione della prova orale e dei titoli, la commissione ha a disposizione un punteggio massimo pari rispettivamente a 30 punti e 70 punti. 


INSERIMENTO IN CODA ALLE GRADUATORIE DEL PRIMO CONCORSO STRAORDINARIO
Coloro che parteciperanno al concorso non selettivo saranno inclusi in una graduatoria di merito dalla quale si attingerà in subordine per la copertura di eventuali posti residui una volta esaurite le graduatori derivanti dal concorso straordinario prima edizione.


banner infanzia primaria 770x440
Concorso straordinario per la scuola dell’infanzia e primaria: pubblicato il Decreto in G.U

 
 
Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1