Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



IL LIMITE DEI 36 MESI INTRODOTTO DALLA LEGGE 107/2015
Il comma 131 dell'articolo 1 della legge 107 prevede che:

A decorrere dal 1º settembre 2016, i contratti di lavoro a tempo determinato stipulati con il personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, per la copertura di posti vacanti e disponibili, non possono superare la durata complessiva di trentasei mesi, anche non continuativi".

Com'è noto, questo comma ha introdotto il contestato limite dei 36 mesi di servizio su posti vacanti edocente disponibili, in base al quale, superata tale soglia, i docenti non possono più stipulare supplenze annuali su posti vacanti e disponibili, fermo restando la possibilità di avere incarichi su altre tipologie di supplenze. Il conteggio dei 36 mesi di servizio decorre a partire dall'anno scolastico 2016\2017 quindi non rilevano eventuali supplenze prestate antecedentemente. Inoltre, come specificato dalla norma, si considerano solamente le supplenze su posto vacante e disponibile (31 agosto) mentre non rilevano le supplenze su posti non vacanti ma di fatto disponibili (30 giugno). 

DECRETO DIGNITÀ
Il comma 131 della Legge 107/2015 è stato abrogato dal Decreto Legge 12 luglio 2018 (c.d. Decreto Dignità) convertito in legge n. 96 del 9 agosto 2018. Di conseguenza non è più in vigore il limite dei 36 mesi di servizio su posti vacanti e disponibili. 

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1