Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



fit3In merito alle assunzioni relative alle graduatorie di merito regionali (GMRE) previste nell'ambito del concorso riservato ai docenti abilitati, il d.lgs 59/2017, nella sua versione originaria, prevedeva all'art. 17 che:

L'ammissione al citato percorso comporta la cancellazione da tutte le graduatorie di merito regionali, nonché da tutte le graduatorie ad esaurimento e di istituto".

Le istruzioni operative finalizzate alle nomine per l'anno scolastico 2018\2019 (allegato A) precisavano che:

Ai sensi del DM di autorizzazione l’ammissione al corso FIT da GMRE comporta che il docente non di ruolo venga depennato da tutte le graduatorie di merito regionali previste dall’art. 17, comma 2, lettera b) del D.Lvo n. 59/2017, nonché da tutte le graduatorie ad esaurimento e di istituto, in cui è iscritto sia per la stessa, che per altra clc/tipo posto".

Dunque i docenti inseriti nelle GMRE (Graduatorie di merito regionali), nel caso di accettazione della nomina da una determinata classe di concorso\tipologia di posto, vengono depennati da tutte le altre graduatorie di merito regionali (GMRE) in cui siano eventualmente inseriti nonché dalle graduatorie ad esaurimento (GAE) e dalle graduatorie d'istituto. Il depennamento invece non è previsto per le graduatorie del concorso 2016 (GM2016) in cui il docente sia eventualmente inserito.

IL PROBLEMA DELLE GRADUATORIE NON ANCORA PUBBLICATE
Senonché, molti docenti si sono trovati a dover accettare l'immissione al percorso FIT per una certa classe di concorso\tipologia di posto, nel momento in cui le graduatorie delle altre CDC\Tip. di posto non erano ancora state pubblicate o addirittura il concorso era in corso di svolgimento. I docenti non hanno quindi avuto la possibilità di scelta fra le diverse classi di concorso, ma l'accettazione è stata semplicemente determinata dalla casualità (il fatto che una procedura concorsuali si sia conclusa prima rispetto a un'altra). Depennarli da graduatorie ancora non esistenti sarebbe peraltro una forzatura giuridica.
Le Organizzazioni Sindacali, nell'incontro di ieri 2 luglio 2019, hanno sottoposto all'Amministrazione tale problematica richiedendo che i docenti immessi al terzo anno FIT, che sono presenti in altre graduatorie pubblicate in ritardo, possano scegliere una nuova immissione in ruolo qualora si trovino in posizione utile in altra CDC\tipologia di posto.
Le OO.SS.. presenti hanno chiesto di derogare la clausola di depennamento per il prossimo anno scolastico permettendo quindi ai docenti già avviati al terzo anno FIT di prendere il ruolo su altra classe di concorso\tipologia di posto, ma solo in relazione a graduatorie pubblicate dopo il 31 dicembre 2018.
L'Amministrazione si è impegnata a fornire risposte a tutte le questioni sollevate in occasione del prossimo incontro.


Nota 35110/18
http://www.flcgil.it/scuola/immissioni-in-ruolo-2019-2020-incontro-al-miur-sulle-istruzioni-operative.flc
GILDA - Illustrata la bozza di istruzioni operative per le immissioni in ruolo per l´a.s. 2019/2020

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1