Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



E' stata resa pubblica la proposta unitaria dei sindacati sul reclutamento del personale scolastico che è stata accettata dal Ministro e in queste ore si sta traducendo in un emendamento al decreto crescita che sarà discusso dal parlamento.
proposta unitaria sindacalePOSTI DISPONIBILI
I posti disponibili per il concorso della scuola secondaria saranno circa 48.500 e, secondo la proposta sindacale, andranno così suddivisi:

  • 24.250 (50%) a docenti con i requisiti ordinari (abilitati, laurea + 24 cfu, etc.).
  • 24.250 ai precari con 3 annualità (50%).


GLI OBIETTIVI DELLA PROPOSTA
La proposta mira a permettere a tutti i docenti che hanno i requisiti delle 3 annualità (si stima si tratti di circa 55.000 docenti) di abilitarsi, consentendo a coloro che si trovano in posizione utile rispetto ai 24.250 posti di trasformare il proprio contratto, attraverso la fase transitoria, da tempo determinato a tempo indeterminato.

I candidati potranno scegliere liberamente e con consapevolezza per quale regione concorrere ai fini della stabilizzazione. La procedura è finalizzata alla copertura dei posti e coloro che non rientrano nel contingente che accede alla stabilizzazione si abilitano con i PAS e potranno inserirsi nelle graduatorie d’istituto di seconda fascia. La fase transitoria non è finalizzata a determinare graduatorie permanenti o ad esaurimento, essendo una procedura speciale e una tantum.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Gli aspiranti partecipano alla fase transitoria con la seguente modalità:

  • Presentazione della domanda in una sola regione;
  • Accesso selettivo per soli titoli (laurea) e servizi finalizzato alla copertura di tutti i posti disponibili all'interno della regione;
  • I candidati che rientrano nel contingente accedono al PAS in quella regione e contestualmente lavorano su un posto disponibile fino al 31 agosto. Se la valutazione di merito finale del percorso abilitante è positiva, si procede all'immissione in ruolo con anno di prova;
  • Coloro che non rientrano nel contingente svolgeranno il PAS nella regione/provincia nella quale sono inseriti nelle graduatorie di istituto. Il PAS sarà organizzato dalle Università in collaborazione con le scuole. Per essere efficace, la fase transitoria deve partire dal 1° settembre 2019 e le graduatorie devono pertanto essere pronte entro il 31 luglio 2019.


REQUISITI DI ACCESSO
Il servizio deve essere stato prestato per almeno 180 gg. per anno scolastico; vale anche il servizio prestato nell'anno scolastico 2018/19. Si può partecipare se almeno una delle annualità è stata svolta sulla classe di concorso per la quale si intende concorrere. La procedura si svolge anche per il sostegno e vi può accedere chi ha prestato almeno un anno di servizio su tale tipologia di posto.

DOCENTI DI RUOLO
Possibilità di ampliare i PAS (ai soli fini abilitativi) anche ai docenti già di ruolo, in subordine rispetto ai precari. Questo permetterà ai docenti di ruolo, una volta conseguita la nuova abilitazione, di poter richiedere il passaggio di cattedra e\o di ruolo.

PROCEDURA CICLICA
La sequenza delle immissioni in ruolo (GM 2016, GMRE 2018, concorso straordinario e ordinario) può prevedere una ciclicità (ripescaggio) fino ad esaurimento dei posti disponibili.

LE NOSTRE CONSIDERAZIONI
CONCORSO STRAORDINARIO
La proposta avanzata dai sindacati prevede che la metà dei posti complessivamente disponibili (24.250) siano destinati al concorso ordinario mentre l'altra metà sarà destinata a un concorso straordinario per soli titoli e servizio riservato ai docenti in possesso del requisito delle tre annualità di servizio.
Dati i posti vacanti e disponibili in ciascuna regione, g
li aspiranti potranno presentare domanda di partecipazione in una sola regione. candidati che rientreranno nel contingente di posti disponibili nella regione accederanno al PAS in quella regione e contestualmente lavoreranno su un posto disponibile fino al 31 agosto. Se la valutazione di merito finale del percorso abilitante sarà positiva, si procederà all'immissione in ruolo con il relativo anno di prova. 
In sostanza, attraverso il concorso straordinario per soli titoli, verranno selezionati 24.250 docenti i quali lavoreranno con incarico annuale su un posto vacante e disponibile, svolgendo contemporaneamente il percorso di abilitazione. Al termine del percorso, nel caso di valutazione positiva, si verrà immessi in ruolo.

PAS
Coloro che sulla base del concorso straordinario per soli titoli, non rientreranno nel contingente previsto (24.250 posti) svolgeranno il PAS nella regione/provincia nella quale sono inseriti nelle graduatorie d'istituto. In questo caso quindi al termine del percorso, non sarà prevista l'immissione in ruolo. I docenti abilitati potranno però inserirsi nelle graduatorie d'istituto di II fascia.

POSTI DISPONIBILI
Al concorso riservato ai docenti con 3 anni di servizio saranno destinati 24.250 posti. Tali posti saranno occupati per l'anno scolastico 2019\2020 con incarichi annuali fino al 31 agosto e, in caso di esito positivo, avverrà l'immissione in ruolo.
Dovrà quindi trattarsi di posti già liberi dove cioè manca un titolare. Ne deriva che con molta probabilità si tratterà di posti che saranno concentrati nelle regioni del centro-nord, con una cospicua quota di posti su sostegno.


La proposta unitaria dei sindacati

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1