OBIETTIVO

SCUOLA



Può accadere che il docente titolare che usufruisce di un periodo di congedo rientri anticipatamente in servizio a causa del venir meno delle condizioni per poter fruire del congedo (es: il docente che usufruisce del congedo biennale per assistenza al parente disabile, rientra a causa del decesso del disabile). Cosa succede in questo caso al docente supplente ? Il contratto si risolve anticipatamente ?
supplenze 2

L'art. 18 comma 2 lett. c) del CCNL 04/08/1995 comparto scuola prevedeva che il contratto di lavoro individuale dovesse indicare, tra l'altro, la data di cessazione del rapporto di lavoro per il personale a tempo determinato, salvo risoluzione automatica del rapporto, senza preavviso, in caso di rientro anticipato del titolare. Pertanto, nel caso di rientro anticipato del titolare, il contratto del supplente si scioglieva anticipatamente. 

Sul punto è intervenuta l'ARAN (Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni) con l'orientamento n. 069:

Il contratto stipulato con il supplente si risolve nel caso di rientro anticipato del titolare?

Si fa presente che l’art. 18 comma 2 lett c) del CCNL 04/08/1995 prevedeva espressamente la risoluzione del contratto stipulato con il supplente a seguito del “rientro anticipato del titolare”, questa norma non è stata più ripresa dai successivi CCNL per cui si deve considerare non più applicabile."

Pertanto, nel caso di rientro anticipato del titolare, il contratto del supplente deve proseguire fino alla scadenza indicata. Suggeriamo di fare molta attenzione sul punto in quanto molte segreterie non sono a conoscenza di questo orientamento e della non applicabilità della norma presente nel CCNL del 1995.

Orientamento ARAN n. 069

Pin It




concorso a cattedra 2019

Iscriviti alla Newsletter di Obiettivo Scuola


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

SCONTO 20% LIBRI EDISES

banner infanzia primaria piccolo 1

banner scuola piccolo 2019 51