Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



Il congedo parentale è un istituto previsto dal Testo Unico n. 151/2001 e dal CCNL 2007. In particolare, il CCNL comparto scuola prevede che, ai fini della fruizione del congedo parentale, il lavoratore deve presentare all'ufficio di appartenenza la domanda di congedo, anche a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento purché sia assicurato il rispetto del termine di quindici giorni. Tale termine (15 giorni) trova applicazione anche nel caso di proroga dell'originario periodo di congedo parentale.
Come tutti i benefici previsti dalle norme o dalle disposizioni contrattuali a domanda, il dipendente per poterne usufruire deve aver prima perfezionato il rapporto di lavoro mediante la presa di servizio. L'unica eccezione è prevista in materia di congedo di maternità o di interdizione anticipata in caso di gravidanza a rischio.
congedo parentaleTERMINE DI PREAVVISO
Secondo l'art. 12 comma 7 del CCNL 2007 comparto scuola, il congedo parentale deve essere richiesto con un preavviso di 15 giorni. Di conseguenza, non è necessaria solamente la presa di servizio ma sarà anche necessario attendere tale termine. 
Il comma 8 dello stesso articolo, prevede che in presenza di particolari e comprovate situazioni personali che rendano impossibile il rispetto del termine di 15 giorni, la domanda può essere presentata entro le 48 ore precedenti l'inizio del periodo di astensione dal lavoro.
Senonché il D. Lgs. n. 80/2015 ha ridotto il termine di preavviso per tutti i lavoratori portandolo ad almeno 5 giorni
In presenza di questa antinomia, il Ministero del Lavoro, con interpello n. 13/2016, ha in sostanza stabilito che prevale il CCNL del comparto scuola rispetto alla normativa di carattere generale per cui dovrebbe essere sempre rispettato il preavviso di almeno 15 giorni (anche se alcuni dirigenti scolastici accettano un preavviso di 5 giorni). Resta ferma, la possibilità di usufruire del congedo con un preavviso di sole 48 ore in casi di particolari e comprovate situazioni personali.

Per un approfondimento del congedo parentale clicca qui

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1