Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

GRADUATORIE D'ISTITUTO, MAD, CONCORSI, GAE, MOBILITÀ,  PERMESSI, ATA, SUPPLENZE.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE D'INFORMAZIONE SCOLASTICA



Nell'aggiornamento delle graduatorie d'istituto è possibile spostare i servizi già valutati per una classe di concorso in un'altra?
graduatorie distitutoRISPOSTA

La risposta alla domanda è, in generale, negativa. Infatti, la FAQ n. 37 per le graduatorie d'istituto prevede quanto segue:

Nel caso si sia in possesso di più abilitazioni per ambito/cascata, è possibile spostare il bonus attribuito per il TFA, già dichiarato ed acquisito nel precedente aggiornamento, da una classe di concorso ad un'altra rientrante nello stesso ambito/cascata? Analogamente, è possibile spostare i servizi già valutati per una classe di concorso in un'altra?

R: No, ai sensi dell'articolo 4, comma 10, del DM 374/2017 è fatto esplicito divieto, a pena di esclusione dalla procedura, di riprodurre dichiarazioni relative a titoli e servizi già dichiarati per la medesima fascia in occasione della procedura relativa ai precedenti trienni scolastici 2011/14 e 2014/17, nonché ai bienni precedenti che siano già stati sottoposti a giudizio di valutazione da parte della scuola che ha gestito la relativa domanda. 
Fanno eccezione i soli casi previsti al comma 13 dello stesso articolo.

L'art. 13 del D.M. 374/2017 prevede, infatti, all'art. 4 comma 13 alcune eccezioni che si riferiscono ai seguenti casi particolari:

  • a) aspiranti già inseriti nel triennio precedente nelle graduatorie di III fascia e che, per il nuovo triennio, chiedono l'inserimento nella II fascia per effetto del conseguimento dell'abilitazione: in ragione della diversità delle rispettive tabelle di valutazione, gli aspiranti dovranno auto-certificare, oltre ai nuovi titoli e servizi, tutti i titoli e servizi dichiarati nei trienni e bienni precedenti;
  • b) aspiranti di cui al comma Il del presente articolo (docenti di II fascia, che nel corso del triennio si sono inseriti negli elenchi aggiuntivi, per aver conseguito il titolo di abilitazione in data successiva ai termini di scadenza per la presentazione della domanda di inserimento nelle graduatorie del triennio 2014/17).
  • c) aspiranti di cui all'art. 4 bis, sezione II fascia, punto 1, sezione titoli di accesso (docenti già iscritti in II fascia nel precedente triennio in possesso di idoneità o abilitazione all'insegnamento conseguita in uno dei paesi membri dell'Unione Europea e formalmente riconosciuta con decreto dal M.I.U.R ove dal decreto ministeriale di riconoscimento dell'equipollenza risulti che il percorso formativo che ha portato al conseguimento del titolo sia stato analogo ai corsi selettivi svolti in Italia. Tali docenti possono chiedere l'attribuzione del bonus di cui al punto A4 della Tabella di valutazione).
  • d) aspiranti interessati ad utilizzare diversamente titoli o servizi già dichiarati nei bienni/trienni per correggere eventuali errori di valutazione o in favore delle classi di concorso di nuova istituzione;
  • e) aspiranti inclusi nel precedente triennio in più classi di concorso di cui al D.M. n. 39/1998 e s.m.i. che confluiscono in una delle classi di concorso istituite con il D.P.R. n. 19/2016 ai fini della valutazione dei punteggi pregressi nella nuova classe di concorso;
  • f) aspiranti che intendono sostituire il titolo di accesso con altro più favorevole, per la II e/o III fascia.

Tra i casi suddetti dunque non vi rientra il semplice caso del docente che intende trasferire il punteggio dei servizi già dichiarati da una classe di concorso all'altra.

Pin It


MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

SCONTO 20% LIBRI EDISES

Sconti Libri Edises 20%

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1