fbpx
giovedì, Maggio 26, 2022
HomeGraduatorieGraduatorie provinciali per le supplenze (GPS): come si valuta il titolo di...

Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS): come si valuta il titolo di laurea


Le tabelle titoli delle GPS (Graduatorie Provinciali per le Supplenze) di II fascia per la scuola secondaria (Allegato A4 e Allegato A6 per le classi di concorso ITP) prevedono l’attribuzione di un punteggio in base al voto di laurea conseguito.

La tabella prevede il riconoscimento di 12 punti di base per il possesso del titolo di studio richiesto per l’accesso alla classe di concorso (compresi eventuali titoli conseguiti all’estero e dichiarati equipollenti), attribuiti indipendentemente dal voto di laurea conseguito.

A questo punteggio vanno poi aggiunti ulteriori 0,5 punti per ogni voto di laurea superiore al 76/110. Per votazioni pari o inferiori a 76/110 non spetta alcun punteggio addizionale. Ulteriori 4 punti sono attribuiti se il titolo di studio è stato conseguito con la lode.

Pertanto saranno attribuiti i seguenti punteggi:
punteggiograduatoria

Il candidato che conseguito una voto di laurea di 110/110 e Lode avrà quindi diritto a 33 punti complessivi.

TITOLI DI STUDIO NON ESPRESSI IN 110/110
I titoli di studio la cui votazione non è espressa in /110, quali i diplomi tecnico pratici che permettono l’accesso alle classi di concorso ITP, i diplomi di strumento musicale rilasciati dai conservatori statali o da istituti musicali pareggiati e quelli rilasciati dall’Accademia nazionale di danza, devono essere rapportati su base 110/110.

Questo significa che prima di effettuare il calcolo di cui al paragrafo precedente è necessario che i relativi voti siano rapportati a 110/110.

Ad esempio, se il voto di diploma è pari a 80/100 per rapportarlo in 110 sarà necessario effettuare la seguente operazione: 80/100*110 = voto di diploma espresso in 110.

CLASSI DI CONCORSO IN CUI È RICHIESTO L’ACCERTAMENTO DEI TITOLI PROFESSIONALI
Per le classi di concorso per cui è richiesto il possesso congiunto di un titolo di studio insieme all’accertamento di titoli professionali oppure a una qualifica professionale si attribuisce solo il punteggio minimo (12 punti). Questo è il caso, per esempio, della classe di concorso A-61.


TITOLI IN CUI NON È INDICATO IL PUNTEGGIO O IL GIUDIZIO FINALE NON È QUANTIFICABILE
Per i titoli in cui non sia indicato il punteggio ovvero il giudizio finale non sia quantificabile in termini numerici viene attribuito il punteggio base di 12 punti.

A tal fine i candidati, nella domanda di iscrizione nelle graduatorie dovevano flaggare la voce “

VEDI L’ORDINANZA
VEDI LA NOTA

TABELLA A/1 TITOLI VALUTABILI INFANZIA E PRIMARIA I FASCIA
TABELLA A/2 TITOLI VALUTABILI INFANZIA E PRIMARIA II FASCIA
TABELLA A/3 TITOLI VALUTABILI SECONDARIA I FASCIA
TABELLA A/4 TITOLI VALUTABILI SECONDARIA II FASCIA
TABELLA A/5 TITOLI VALUTABILI ITP I FASCIA
TABELLA A/6 TITOLI VALUTABILI ITP II FASCIA
TABELLA A/7 TITOLI VALUTABILI SOSTEGNO I FASCIA
TABELLA A/8 TITOLI VALUTABILI SOSTEGNO II FASCIA
TABELLA A/9 TITOLI VALUTABILI PERSONALE EDUCATIVO I FASCIA
TABELLA A/10 TITOLI VALUTABILI PERSONALE EDUCATIVO II FASCIA

 

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI