fbpx
giovedì, Luglio 25, 2024
HomeFormazionePiemonte - Permessi studio per i percorsi abilitanti, nuove indicazioni

Piemonte – Permessi studio per i percorsi abilitanti, nuove indicazioni [Nota]

L’USR Piemonte ha emanato la nota 15520 del 13 Novembre 2023 che annulla e sostituisce, per correzione di refusi, la prot. n. 15357 dell’8 novembre 2023 con la quale è stato trasmesso il testo del Contratto integrativo regionale sui criteri per la fruizione dei permessi per il diritto allo studio per il personale docente educativo ed ATA, relativo al triennio 2024/27, sottoscritto in data 7 novembre 2023.

Di seguito il nuovo testo corretto.

L’art. 3 del sopra indicato CIR regolamenta la modalità di presentazione delle domande e riporta i criteri di determinazione del contingente.

In relazione al ritardo con cui si sono concluse le relative procedure contrattuali, ESCLUSIVAMENTE PER L’ANNO 2024:

  • la domanda di concessione dei permessi retribuiti per il diritto allo studio, redatta in carta semplice, deve essere presentata, esclusivamente per il tramite del dirigente scolastico, all’Ufficio di Ambito Territoriale competente, entro e non oltre il 22 novembre 2023;
  • il personale che, alla data del 22 novembre 2023, non abbia ancora concluso le prove selettive o perfezionato l’iscrizione per la partecipazione ai corsi CLIL e ai percorsi di formazione universitaria relativi alla specializzazione per il sostegno dovranno, qualora intendano beneficiare dei permessi per il diritto allo studio, produrre egualmente domanda entro il 22 novembre 2023, compilando l’apposita sezione “ISTANZA CON RISERVA” dei modelli che metteranno a disposizione i competenti uffici di Ambito territoriale, dichiarando la sede Universitaria e la tipologia di corso;
  • nelle more dell’attivazione dei percorsi formativi universitari finalizzati all’acquisizione dei 60/30/36 CFU, previsti dal DPCM 4 agosto 2023 e necessari a partecipare alle prove concorsuali che saranno attivate secondo quanto previsto dal DL n. 36/2022, convertito in legge n. 79/2022, che ha modificato il D.lgs. 59/2017 ed introdotto il nuovo sistema di formazione e accesso al ruolo dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, esclusivamente per l’anno 2024, il personale interessato potrà presentare domanda, eccezionalmente, entro e non oltre 5 giorni dall’iscrizione ai suddetti percorsi formativi. Le suddette domande potranno essere accolte entro i limiti del contingente massimo regionale, determinato ai sensi dell’art. 1 del nuovo CIR, dopo aver effettuato le eventuali compensazioni interprovinciali di cui al medesimo articolo, e nel limite del contingente residuale al termine delle ordinarie procedure di autorizzazione. 
    Sono fatte comunque salve le eventuali istruzioni che sono state anteriormente pubblicate dagli Uffici di Ambito territoriale e quelle nuove che, per ragioni organizzative, prevedono la possibilità di presentare, con riserva, entro la data del 22 novembre 2023, le richieste di permesso per il diritto allo studio anche per i percorsi formativi universitari abilitanti introdotti dal sopra indicato nuovo sistema di formazione e accesso al ruolo dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado.  
    In tali casi, comunque, i candidati interessati dovranno produrre, al fine dello scioglimento della riserva, entro e non oltre 5 giorni dalla formalizzazione, a cura delle Università, dell’ammissione ai suddetti corsi formativi, una nuova domanda all’Ufficio di Ambito territoriale competente.

In sostanza: 

  • La nuova nota prevede che, per ragioni organizzative, gli ambiti territoriali possono prevedere la possibilità di presentare domanda con riserva (si veda ad esempio la nota dell’Ambito di Torino, sotto riportata).
  • In ogni caso, il personale interessato dovrà perfezionare la domanda, entro 5 giorni dall’effettiva immatricolazione, compilando l’apposito modello.

VEDI LA NOTA
VEDI IL CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE

CORSI ABILITANTI UNIVERSITARI
Si precisa che il personale in attesa dell’attivazione dei percorsi formativi universitari finalizzati all’acquisizione dei 60/30/36 CFU, previsti dal DPCM 4 agosto 2023 e necessari a partecipare alle prove concorsuali che saranno attivate secondo quanto previsto dal DL n. 36/2022, convertito in legge n. 79/2022, che ha modificato il D.lgs. 59/2017 ed introdotto il nuovo sistema di formazione e accesso al ruolo dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, esclusivamente per l’anno 2024, potrà presentare domanda con RISERVA (Nota 15779 del 24.10.2023) entro il 22 novembre c.a. e successivamente, a conferma dell’attivazione dei corsi abilitanti, dovrà compilare l’Allegato Modello B/2024 entro e non oltre 5 giorni dall’iscrizione ai suddetti percorsi formativi.

VEDI LA NOTA DELL’AMBITO DI TORINO

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI