fbpx
HomeFormazionePermessi studio per la frequenza del TFA sostegno e Laurea in SFP...

Permessi studio per la frequenza del TFA sostegno e Laurea in SFP per i candidati non ancora immatricolati [Nota USR Lombardia]

Il personale docente, educativo e ATA assunto con contratto a tempo indeterminato, determinato per l’intero anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, nonché quello ad esso equiparato, ha diritto a chiedere i permessi per il diritto allo studio.

Si avvicina la scadenza per la presentazione delle domande volte a fruire dei permessi per motivi di studio nel corso dell’anno 2022. La materia, infatti, è disciplinata con riferimento all’anno solare, non all’anno scolastico. 

La materia è oggetto di contrattazione decentrata a livello regionale stipulata con cadenza quadriennale nonché soggetta alle determinazioni dei singoli uffici scolastici a livello provinciale.

La scadenza per le domande – da inviare dagli interessati all’Ambito Territoriale della provincia alla quale appartiene la propria scuola di servizio – è fissata al 15 novembre. Occorre però fare attenzione al fatto che scadenze leggermente diverse possono essere stabilite dai singoli ambiti territoriali (es: l’Ambito di Lucca ha fissato la scadenza dell’inoltro al 10 novembre 2021).

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER LE ATTIVITÁ DI SOSTEGNO (c.d. TFA SOSTEGNO)
I permessi studio possono essere richiesti, tra l’altro, anche per i corsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno ad alunni disabili.
I vari CIR (contratti integrativi regionali) stabiliscono un ordine di priorità nella concessione dei permessi in base al tipo di corso frequentato.
Inoltre, a parità di condizioni sono ammessi a frequentare le attività didattiche i dipendenti che non abbiano mai usufruito dei permessi relativi al diritto allo studio per lo stesso corso.

POSSIBILE L’AMMISSIONE CON RISERVA?
Chi è in attesa dell’immatricolazione al corso di specializzazione per le attività didattiche di sostegno agli alunni con disabilità può presentare domanda con riserva?

Occorre preliminarmente ricordare che la materia è oggetto di contrattazione integrativa regionale per cui occorre sempre attenzionare i CIR (Contratti Integrativi Regionali) e gli avvisi dei vari uffici scolastici provinciali.

L’USR Lombardia, con nota inviata ai Dirigenti degli uffici scolastici territoriali e in seguito delle numerose richieste di chiarimenti pervenute, ha reso noto che gli gli Uffici Territoriali provvederanno all’accantonamento delle posizioni di coloro che non risultano ancora immatricolati alla predetta data.

Gli aspiranti dovranno quindi produrre comunque domanda entro il 15 novembre 2021. Successivamente, a iscrizioni avvenute (e comunque entro il termine dell’anno solare), codesti Uffici – sussistendo il necessario contingente provinciale – provvederanno ad inserire gli interessati fra i beneficiari dei permessi per il diritto allo studio per l’anno solare 2022.

VEDI NOTA AMBITO DI LUCCA
VEDI CIR VENETO
VEDI NOTA USR LOMBARDIA

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI