fbpx
martedì, Gennaio 25, 2022
HomeCovid-19Gestione dei casi di positività all'infezione da COVID-19 a scuola e tracciamento...

Gestione dei casi di positività all’infezione da COVID-19 a scuola e tracciamento dei contagi [Decreto Legge]

É stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 7 gennaio 2022, n. 1 contenente misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore. 

In particolare, per quanto concerne la scuola, vengono introdotte nuove modalità di gestione dei casi di positività all’infezione da SARS-CoV-2 nel sistema educativo, scolastico e formativo.

GESTIONE DEI CASI DI POSITIVITÁ ALL’INFEZIONE A SCUOLA

SCUOLA DELL’INFANZIA E SERVIZI EDUCATIVI DELL’INFANZIA (NIDI, MICRONIDI, SEZIONI PRIMAVERA, ECC)

Nelle istituzioni del sistema integrato di educazione e di istruzione un caso di positività nella stessa sezione o gruppo classe, si applica alla medesima sezione o al medesimo gruppo classe una sospensione delle relative attività per una durata di 10 giorni.

SCUOLE PRIMARIE

Nelle scuole primarie in presenza di un caso di positività nella classe, si applica alla medesima classe la sorveglianza con test antigenico rapido o molecolare da svolgersi al momento di conoscenza del caso di positività e da ripetersi dopo cinque giorni;

In presenza di almeno due casi di positività nella classe, si applica alla medesima classe la didattica a distanza per la durata di dieci giorni;

SCUOLE SECONDARIE

Nelle scuole secondarie di primo e secondo grado nonché nel sistema di istruzione e formazione professionale con un caso di positività nella classe si applica alla medesima classe l’autosorveglianza, con l’utilizzo di mascherine di tipo FFP2 e con didattica in presenza.

Con due casi di positività nella classe, per coloro che diano dimostrazione di avere concluso il ciclo vaccinale primario o di essere guariti da meno di centoventi giorni oppure di avere effettuato la dose di richiamo, si applica l’autosorveglianza, con l’utilizzo di mascherine di tipo FFP2 e con didattica in presenza. Per gli altri soggetti, non vaccinati o non guariti nei termini summenzionati, si applica la didattica digitale integrata per la durata di dieci giorni.

Con almeno tre casi di positività nella classe, si applica alla medesima classe la didattica a distanza per la durata di 10 giorni. 

Resta fermo, in ogni caso, il divieto di accedere o permanere nei locali scolastici con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°.

MISURE URGENTI PER IL TRACCIAMENTO DEI CONTAGI DA COVID-19 NELLA POPOLAZIONE SCOLASTICA

Per assicurare l’attività di tracciamento dei contagi nell’ambito della popolazione scolastica delle scuole secondarie di primo e secondo grado soggette all’autosorveglianza, sino al 28 febbraio 2022, sulla base di idonea prescrizione medica rilasciata dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta, presso le farmacie o le strutture sanitarie aderenti al protocollo d’intesa è possibile sottoporsi all’esecuzione gratuita di test rapidi. Il Decreto autorizza, infatti, a favore del Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID19, la spesa di 92.505.000 euro per l’anno 2022.

Al fine del ristoro per i mancati introiti derivanti alle farmacie e alle strutture sanitarie, il Commissario straordinario provvede al trasferimento delle risorse alle Regioni e alle Province Autonome di Trento e di Bolzano sulla base dei dati disponibili sul sistema Tessera Sanitaria.

VEDI GAZZETTA UFFICIALE

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI