fbpx
giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeConcorsiRequisiti di accesso alla classe di concorso A-19 (Filosofia e Storia): chiarimenti...

Requisiti di accesso alla classe di concorso A-19 (Filosofia e Storia): chiarimenti sui crediti da conseguire

I requisiti di accesso alle varie classi di concorso sono attualmente dettati dal DM 259/2017 – Allegato A “Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso” così come modificato dal DM 259/2017.

Per l’accesso alla classe di concorso A-19 (Filosofia e Storia) le suddette tabelle richiedono il possesso di alcuni CFU\esami. I requisiti di accesso possono essere verificati qui. 

In particolare, per molte lauree (LM-1, LM-50, LM-57, LM-64, LM-85, LS-01, LS-56, LS-72, LS-87) viene richiesto il possesso di:

almeno 60 crediti nei settori scientifico disciplinari M-FIL, M-STO e L-ANT, di cui 12 M-STO/01, 12 M-STO/02 o 04, 12 L-ANT/02 o 03, 24 tra M- FIL /01, M – FIL /02 o 03 o 04 o 05, M – FIL/06

Pertanto è necessario possedere 60 CFU complessivi di cui:

12 M-STO/01 (Storia Medievale)
12 M-STO/02 o 04 (Storia Moderna o Contemporanea)
12 L-ANT/02 o 03 (Storia Greca o Romana)
24 tra M- FIL /01, M – FIL /02 o 03 o 04 o 05, M – FIL/06

Il punto più controverso è se, per quanto riguarda i CFU previsti nell’ambito filosofico (24 CFU tra M- FIL /01, M – FIL /02 o 03 o 04 o 05, M – FIL/06), questi possano essere conseguiti tutti nell’ambito di un unico settore disciplinare o di qualche settore disciplinare (es: M-FIL/01) oppure sia necessario coprire tutti gli ambiti indicati (L-ANT e M-STO). Il dubbio sorge dal momento che, mentre il settore M-FIL/01 è separato dagli altri dalla virgola “,”, gli altri settori sono separati dalla congiunzione “o”.

Ebbene, è evidente che, mancando una precisa indicazione del numero di CFU necessari per M-FIL/01 e per gli altri settori M-FIL, i CFU potranno essere conseguiti anche unicamente in un solo settore disciplinare.

In caso contrario, infatti, la tabella A avrebbe dovuto richiedere specificatamente un certo ammontare di CFU per il settore M-FIL/01 e per gli altri settori, come peraltro avviene per altre lauree dove viene specificato il numero di crediti richiesti per il settore M-FIL/01, per il settore M-FIL/06 e per gli altri settori (si veda per esempio i requisiti richiesti per la LM-84).

Pertanto, per le suddette lauree i 24 CFU richiesti nell’ambito filosofico possano essere coperti attraverso un unico settore disciplinare

Quest’interpretazione è confermata innanzitutto dalla nota 1304 del 7 luglio 2006 la quale afferma:

in assenza di altre indicazioni sul numero minimo di settori ai quali i suindicati crediti debbano fare riferimento, è da intendere che è possibile qualunque ripartizione fra i settori medesimi, purché la somma complessiva dei crediti non sia inferiore al numero indicato come requisito minimo”.

La questione è stata finalmente risolta in maniera univoca dalla nota n. 4 presente nel sito del MIUR (http://www.miur.gov.it/titoli-di-accesso) laddove si prevede che:

Nelle note della Tab. A relative alle lauree di Nuovo ordinamento viene indicato prima il numero totale di CFU da conseguire  e tutti i SSD utili all’accesso, poi il requisito minimo di CFU per ciascun SSD o gruppo di SSD. Nel caso in cui sia previsto un requisito minimo di CFU per un gruppo di SSD (separati da virgola, “e”, “o”) è possibile qualunque ripartizione fra tutti i SSD elencati nel gruppo purché la somma complessiva dei crediti non sia inferiore al totale. Tali crediti possono quindi essere conseguiti, senza limitazioni o vincoli numerici, in uno solo dei settori o parte nell’uno e parte nell’altro”.

Pertanto, laddove le tabelle titoli indicano un numero totale di CFU da conseguire seguiti dai settori disciplinari (SSD) utili per l’accesso, separati da virgola, “e”, “o” è possibile qualsiasi ripartizione fra tutti i settori indicati nel gruppo purché la somma complessiva dei crediti non sia inferiore al totale. In questo caso infatti non viene indicato un numero minimo di CFU richiesti per i vari settori indicati.

Il totale richiesto potrà essere conseguito:

  • in uno solo dei settori
  • in parte in un settore e in parte in un altro
  • in tutti i settori indicati

L’importante è il conseguimento del totale di CFU richiesti.

UN CASO DIVERSO
Diverso è invece il caso in cui le tabelle titoli indicano un numero minimo di CFU da conseguire per ciascun settore.

Sempre con riferimento alla CDC A-19, per altre lauree (LM-84, LS-93, LS-94, LS-97, LS-98) viene richiesto il possesso di:

almeno 36 crediti nel settore scientifico disciplinare M-FIL di cui 12 M-FIL//01, 12 M – FIL /02 o 03 o 04 o 05, 12 M-FIL /06

In questo caso, diversamente dal caso precedente, le tabelle indicano, non solo un numero di CFU complessivo da conseguire (36 CFU) ma anche una specifica ripartizione fra i settori indicati:

12 M-FIL/01
12 M-FIL /02 o 03 o 04 o 05
12 M-FIL/06

Pertanto è necessario conseguire i 36 CFU richiesti rispettando i vincoli indicati dalla tabella ministeriale. 

Nota 1304 del 07 luglio 2006
Sito MIUR – Titoli di accesso
DM 259/2017 – Allegato A

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI