fbpx
giovedì, Maggio 26, 2022
HomeConcorsiProcedura abilitante: proroga termini al 15 Luglio; partecipazione con riserva per i...

Procedura abilitante: proroga termini al 15 Luglio; partecipazione con riserva per i candidati esterni agli Esami di Stato

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 3 Luglio, il Decreto n. 748 che contiene Disposizioni integrative e proroga dei termini del decreto 21 aprile 2020, n. 497, recante: «Procedura straordinaria, per esami, finalizzata all’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune».
La procedura in questione è finalizzata esclusivamente all’ottenimento dell’abilitazione all’insegnamento ma che non dà diritto all’assunzione. 

Il Decreto proroga al 15 luglio la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione alla procedura abilitante, inizialmente fissata al 3 luglio, per consentire agli esterni all’esame di Stato di presentare istanza di partecipazione alla procedura finalizzata all’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento per i posti di insegnante tecnico pratico, nelle more del conseguimento del titolo di accesso alla classe di concorso e con riserva del superamento dell’esame di Stato.
I candidati esterni svolgeranno, infatti, gli Esami di Stato nella sessione straordinaria che si terrà a partire dal 9 settembre 2020.

PARTECIPAZIONE CON RISERVA DEI CANDIDATI ESTERNI ALL’ESAME DI STATO
L’art. 1 comma 7 del Decreto 22/2020 (così come convertito nella Legge 6 giugno 2020, n. 41) ha infatti previsto che:

 Nel periodo intercorrente tra la sessione ordinaria degli esami di Stato e la conclusione della sessione straordinaria di cui al primo periodo, i candidati esterni all’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione possono altresì partecipare a procedure concorsuali pubbliche, selezioni e procedure di abilitazione, comunque denominate, per le quali sia richiesto il diploma di scuola secondaria di secondo grado, con riserva del superamento del predetto esame di Stato, fermo restando il disposto dell’art. 3, comma 6, del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95″.

All’art. 2, concernente i «Requisiti di ammissione», alla fine del comma 4, è aggiunto il periodo «I candidati esterni all’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione possono, nelle more del conseguimento del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente, possono presentare istanza di partecipazione alla presente procedura concorsuale per i posti di insegnante tecnico pratico, con riserva del superamento dell’esame di Stato».

Conseguentemente, viene modificato anche l’art. 3 in base al quale «I candidati che concorrono per i posti di insegnante tecnico pratico e per i quali ricorrono, al momento della presentazione della domanda di partecipazione al concorso, le condizioni per partecipare con riserva, dichiarano, oltre al titolo di accesso alla classe di concorso, ai sensi della normativa vigente, in corso di conseguimento, di presentare istanza con riserva del superamento dell’esame di Stato».

PROROGA DEI TERMINI
Il termine finale di presentazione dell’istanza di partecipazione, inizialmente indicato nel giorno 3 luglio 2020 alle ore 23,59, è prorogato alle ore 23,59 del giorno 15 luglio 2020.

DOMANDE GIÀ PRESENTATE
Tutte le domande finora pervenute sono considerate valide.

AI CHI È RISERVATA LA PROCEDURA STRAORDINARIA ABILITANTE
La procedura è riservata ai docenti con tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20 su posto comune o di sostegno. Si considerano gli anni di servizio svolti in qualunque grado di istruzione (quindi anche infanzia\primaria). Le tre annualità possono essere state svolte presso le scuole paritarie o nei percorsi IeFP purché il relativo servizio sia stato svolto per la tipologia di posto o per gli insegnamenti riconducibili alle classi di concorso del DPR 19/2016 e successive modificazioni. Il servizio, inoltre, può essere misto: statale e paritario/IeFP.
È necessario avere almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre. I docenti di ruolo delle scuole statali possono partecipare alla procedura, in deroga al requisito dell’anno di servizio specifico.

CONCORSO ORDINARIO
La disposizione sopra citata vale anche ai fini della partecipazione al concorso ordinario di cui al Decreto Dipartimentale n. 499, in quanto anche per tale procedura è prevista la possibilità di presentare domanda con riserva in attesa di conseguimento del titolo nella sessione straordinaria degli esami di Stato. Tuttavia, essendo in questo caso la scadenza delle domande già fissata al 31 luglio, non si rende necessaria alcuna proroga.

Vedi il Decreto 

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI