fbpx
giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeConcorsiConcorsi: il servizio specifico fatto valere quale requisito di accesso è valutabile...

Concorsi: il servizio specifico fatto valere quale requisito di accesso è valutabile in termini di punteggio [FAQ]

Fino al 9 gennaio possono essere presentate le domande di partecipazione al concorso per la scuola secondaria. In questo articolo ci concentriamo sui titoli di servizio.

Per quanto riguarda la partecipazione al concorso della scuola secondaria per posto comune, occorre distinguere tre questioni:

  • ACCESSO AL CONCORSO: L‘accesso al concorso è consentito a chi è in possesso di tre requisiti alternativi:
    • 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022
    • Abilitazione all’insegnamento
    • oppure un servizio presso le istituzioni scolastiche statali di almeno tre anni scolastici, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre, nei cinque anni precedenti.
  • RISERVA DI POSTI
    • É prevista una riserva del 30% dei posti per ciascuna regione, classe di concorso e tipologia di posto, in favore di coloro che hanno svolto, entro il termine di presentazione delle istanze:
      • un servizio presso le istituzioni scolastiche statali di almeno 3 anni scolastici, anche non continuativi, nei dieci anni precedenti,
      • di cui uno nella classe di concorso/tipologia di posto per la quale concorre.
  • TITOLI CULTURALI
    • Sono valutabili come titoli culturali i servizi di insegnamento prestati sullo specifico posto o sulla specifica classe di concorso per cui si concorre, nelle scuole del sistema nazionale di istruzione (statali e paritarie) nonché nell’ambito dei percorsi per l’assolvimento del diritto/dovere all’istruzione e formazione purché, nel caso dei predetti percorsi, il relativo servizio sia stato svolto per la tipologia di posto o gli insegnamenti riconducibili alla specifica classe di concorso.
    • Sono inoltre valutati anche i servizi prestati nelle forme di cui al comma 3 dell’articolo 1 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 134, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2009, n. 167, nonché di cui al comma 4-bis dell’articolo5 del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128.

COME DICHIARARE I TITOLI DI SERVIZIO
Nella sezione titoli di servizio il candidato dovrà scegliere la tipologia di titolo di servizio tra:

  • Titolo valido ai fini dell’accesso”. Questa sezione deve essere obbligatoriamente compilata nel caso in cui nella sezione “Classe di concorso e titolo di accesso” il candidato abbia scelto come tipologia di titolo di accesso l’opzione “Titolo di studio” (infatti è possibile accedere con il mero titolo di studio, senza i 24 CFU e senza l’abilitazione all’insegnamento, solo se congiunto ad almeno tre anni di servizio di cui almeno uno specifico). 
  • Altri titoli di servizio”. In questa sezione vanno inseriti gli altri servizi sia allo scopo di usufruire dell’eventuale riserva di posti sia al fini della valutazione in termini di titoli culturali.

SERVIZI DICHIARATI COME TITOLO DI ACCESSO
I servizi dichiarati nella sezione “titoli validi per l’accesso” sono valutabili anche come titoli culturali e non dovranno essere dichiarati nuovamente nella sezione altri titoli di servizio, in quanto, se relativi alla classe di concorso per la quale si concorre, saranno valutati automaticamente anche come titoli culturali.

A chiarirlo definitivamente è la FAQ Ufficiale n. 9 

  1. D: É valutabile ai fini del punteggio dei titoli il servizio specifico svolto nel triennio fatto valere quale requisito di accesso al concorso?
    R. Si.

Chiaramente, dei tre anni indicati come titolo di accesso, potranno essere valutati in termini di punteggio solamente gli anni di servizio “specifico” cioè svolti nella medesima classe di concorso per la quale si concorre.

Infatti, il servizio valutabile come titolo culturale è esclusivamente quello specifico (gli anni di servizio aspecifico invece possono essere utili ai fini dell’accesso al concorso e\o ai fini della riserva di posti).

 

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI