fbpx
HomeConcorsiConcorsi e GPS: esonero dai 24 CFU per i docenti abilitati per...

Concorsi e GPS: esonero dai 24 CFU per i docenti abilitati per altra classe di concorso o per altro grado

L’art. 3 comma 6 dell’O.M. 60/2020 ha disciplinato i requisiti di accesso alle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS), stabilendo che, per la seconda fascia delle graduatorie della scuola secondaria, oltre al possesso del titolo di studio, comprensivo dei CFU/CFA o esami aggiuntivi ed eventuali titoli aggiuntivi previsti dalla normativa vigente per la specifica classe di concorso, sia posseduto uno dei seguenti requisiti: 

  • possesso dei titoli di cui all’articolo 5, comma 1, lettera b), del D.lgs 59/17 cioè i 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.
  • abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado, ai sensi dell’articolo 5, comma 4-bis, del D.lgs 59/2017;
  • precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per la specifica classe di concorso (i 24 CFU non sono quindi richiesti se si tratta di un mero aggiornamento delle graduatorie).

I 24 CFU
I 24 CFU sono un requisito introdotto dall”art. 5 comma 1 del D.lgs 59/2017 che disciplina i requisiti di partecipazione al concorso ordinario, norma richiamata dall’OM 60/2020 per le graduatorie provinciali d’istituto e dai decreti e dal Decreto 92/2019 per quanto concerne il corso di specializzazione per le attività di sostegno.
I 24 crediti formativi universitari o accademici, possono essere acquisiti acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche.

ESONERO PER I DOCENTI ABILITATI SU ALTRA CLASSE DI CONCORSO O GRADO
Ai sensi di quanto disposto dal comma 4 bis del D.lgs 59/2017 e dall’art. 3 comma 6 dell’O.M. 60, i soggetti in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione sono esentati dal conseguimento dei CFU/CFA quale titolo di accesso, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente.

Quindi, i docenti abilitati su altro ordine\grado di scuola (es: docenti abilitati nella scuola primaria\infanzia in quanto possessori del diploma magistrale ante 2000\2001 o di una laurea in Scienze della formazione primaria) potranno partecipare al concorso ordinario per la scuola secondaria, seppur privi dei 24 CFU, fermo restando il possesso del titolo di studio richiesto per insegnare nella scuola secondaria. Parimenti potranno iscriversi nelle graduatorie provinciali per le supplenze, senza il possesso dei 24 CFU.

REQUISITI PER L’ACCESSO AI POSTI RELATIVI ALLE CDC DI INSEGNANTE TECNICO PRATICO (ITP)
Costituisce titolo di accesso al concorso relativamente ai posti di insegnante tecnico-pratico, ((il possesso dell’abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure)) il possesso congiunto di:

a) laurea, oppure diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di primo livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso;

b) 24 CFU/CFA acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra-curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche.

Secondo quanto specificato dall’art. 22 comma 2 del decreto i requisiti suddetti, sono richiesti per la partecipazione ai concorsi banditi successivamente all’anno scolastico 2024/2025. Sino ad allora, per i posti di insegnante tecnico pratico, rimangono fermi i requisiti previsti (dalla normativa vigente in materia di classi di concorso). Questo significa che per l’accesso alle classi ITP è sufficiente il possesso del solo diploma tecnico-pratico che, dia accesso alla classe di concorso di interesse.


DPR 19/2016
DM 259/2017

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI PIÙ POPOLARI

ULTIMI ARTICOLI